Archivio: PRIMA PAGINA

22/10/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 7^ GIORNATA

NON S’ARRESTA IL COLOGNA, LA INSEGUE L’ISOLA RIZZA, CINQUINA NOGARESE, “POKER” PROSAMBONIFACESE, “TERZINA” CASALEONESE. IL VALTRAMIGNA TRACIMA A ISOLA DELLA SCALA CONTRO I GIALLOROSSI DEL NUOVO MISTER SGANZERLA, IL RONCA’ SGAMBETTA I BOYS BUTTAPEDRA

Ora ad inseguire il “fuggiasco” A.C. Cologna Veneta di mister Salvatore Di Paola e del presidente Tiberio Brutti è l’Isola Rizza del coach Stefano Sacchetto (molto taciturno, riservato), quella che il dirigente Roberto Visentini, odontotecnico, definisce a ragione “squadra di talenti”. Gli isolarizzani espugnano il “Nicola Pasetto” di Pozzo, per 0 a 1: la sua conclusione velenosa sferrata a metà della ripresa da Michel “Platini” Visentini, classe ’92, viene deviata da un difensore e la palla inganna l’esperto portiere Francesco Gobbetti condannando i rossoblu di mister Stefano Paese.

Anche la capo

    a A.C. Cologna Veneta vince di misura, 2 a 1, ma in riva al suo Guà, e contro il Lonigo del coach Omar Lovato. In vantaggio i leoniceni grazie a bomber Filippo Bevilacqua – non nuovo a simili acuti -, ma raggiunto dall’ex Rivereel, il classe ’93 Giulio Dovigo, e poi infilzato a morte in extremis dall’ex Lonigo, il classe 1997 Emanuele Castagnaro. Sono 19 i punti conquistati su 21 in palio per i “giallo e blu del mandorlato”, 15 invece per l’Isola Rizza del presidente Franco Brunelli, 14 per il Nogara di mister Walter Bampa.

    Nogara del presidente Andrea Martini che ieri, in riva al basso Tartaro, squillante “cinquina” dei “cosacchi bianco-rossi” a spese del malcapitato A.C. Zevio di mister Francesco Marafioti. Un’autorete del bianco-nero zeviano Alessandro Poli, classe ’96, ex lupatotino, aggrava le cose per lo Zevio, il quale va sotto così di 3 reti. In precedenza, avevano segnato Giacomo Bissoli, su rigore l’ex Casaleone, classe 1987, poi, Mattia Visentini, classe ’92, quindi, completa il carnet realizzativo il becco acuminato, tagliente di Antonio Corbo (doppia per il giocatore ex San Martino e Lugagnano, già avvezzo alle reti).

    Sulla rampa di lancio, ancora ci sta il Bevilacqua del coach soavese Mirko Dalle Ave: ieri pomeriggio, ai grigiorossi non è però andata decisamente bene: 2 a 4 incassato per mano della Pro San Bonifacio di mister, il bancario belfiorese Marco Burato. Anthony Gambin firma la doppietta, Grigoli e Bozzola fanno il resto. Per la “Cremonese della Bassa” del massimo dirigente Marco Calonego segnano l’ex Legnago Salus, nonché classe ’95, Fabio Olivieri, e il giovane (1996) difensore Emanuele Bovolon.

    I “casa leoncini” giallo e blu del presidente Marco Faella riprendono a ruggire: questa volta sbranano – 3 a 0 – i “leoni della Lessinia Orientale” del San Giovanni Ilarione di mister Sereno Ferrari. Per i giallo e blu della Bassa Veronese di mister Pippo Crivellente doppia di Cardone, poi, Alessandro Guerra, classe ’94, direttamente dal dischetto.

    A Isola della Scala, l’avvicendamento avvenuto in settimana Claudio Sganzerla-Nicola Bertozzo, al momento, non dà i frutti sperati: la Scaligera incassa la sconfitta stagionale numero 5, e rimane penultima a 4 freccette, in coabitazione con i Boys Buttapedra. A rendere l’Isola infelice è il Valtramigna Cazzano di mister, il soavese Adriano Laperni: 1 a 2. Christian Turozzi, il “bomber per il quale il gol è sempre di casa”, e il 1991 Dramane Compaore, ecco i precisi frombolieri bianco-rossi di Cazzano di Tramigna. Si era messo in mezzo il giallo-rosso isolano Cappellaro, ma, ahilui!, il gol è stato solo un’illusione!

    All’”Antonio Perlato”, l’A.C. Tregnago di mister Antonio Bogoni – in vantaggio grazie al 1993 Luis Andres Bejar – alla fine non ce la fa a trattenersi il bottino intero contro un’Atletico Città di Cerea di mister Luis Gustavo Passera, che sta facendo punti su punti. Il pari ceretano reca i sigilli di “matusalemme” Andrea Marconcini, un atleta che non conosce tramonto, ed anche molto intelligente, calcisticamente parlando, il "Lavezzi" della bassa veronese.
     
    A Montecchia di Crosara, l’SSD ValdalponeRoncà di mister Totò Mantovani – compagine ancora imbattuta, assieme al Cologna Veneta e all’Isola Rizza – coglie la sua seconda vittoria stagionale: e lo fa piegando, 2 a 1, il braccio della resistenza oppostogli dai Boys Buttapedra, meno spavaldi e sicuramente più a corto, a debito di punti rispetto la passata stagione. Duplice vantaggio monscledense, con Giovanni “Varenne” Lorenzi da Veronella, chirurgico nella trasformazione del penalty a lui assegnato, e con Alessandro Dal Lago che lo imita più tardi, su azione manovrata, ispirata dal soavese Federico Braggio, classe 1994. Il buttapietrese Poletto, col suo gol, cerca di innescare la rimonta dei ragazzui di mister Paolo Novali, la quale non si materializzerà mai, anche perché il doppio giallo comminato al difensore, il 1991 Thomas Scarpolini, complica la ripresa di chi è costretto a dover raggiungere almeno il pari definitivo.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2005