Archivio: PRIMA PAGINA

22/10/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 7^ GIORNATA

MARTINI (PGS) BAGNA L'HAPPYHOUR VIOLA, E’ LUI… O NON E’ LUI (IL SAN ZENO VR)?  “MOZZE”  SEMPRE UBER ALLES, ANCORA CIN CIN VALPOLICELLESE, QUADERNI ED ARBIZZANO “PIRATI”, GAMBADORO TRASCINA IL CASTELNUOVOSANDRA’

Per l’aperitivo del gol del trionfo il PGS Concordia Borgo Milano chiede al più vicino barman un Martini dry, stagionato Michele (classe 1986, da una vita nei bianco-viola del presidente Marco Giavoni). E’ Michele, infatti, l’uomo dei 3 punti per il Pgs del grintoso e determinato mister Giuseppe Bozzini, vittorioso al “Manuel Fiorito” contro un Team San Lorenzo Pescantina di mister Gianluca Marastoni, che quest’anno sembra – per ora – pagare a troppo caro prezzo il dazio del saldo e del salto di categoria.

La leadership del girone “A” di Prima categoria è saldamente in pugno al Mozzecane di mister Nicola Santelli: ieri, all’ombra del bocciodromo, altra vittoria – la quinta stagionale – per i rosso-blu del presidente Riccardo Montefameglio. La vittima è il Bussolengo del nuovo timoniere, il mister-corniciaio Roby Pienazza. Doppio vantaggio mozzecanese, grazie a Segala e a Rossi; per i rosso-verdi alle porte del lago di Garda ha segnato la giovane – 1996 – promessa Andrea Dolci…& Gabbana…

Sono 17 i punti per la capo

    a Mozzecane, la quale non può certo concedersi distrazioni, visto che soltanto un gradino sotto ha il PGS Concordia di mister Giuseppe “Mazzini” Bozzini e del maratoneta diesse Daniele Buttura. Terzo a quota 14 ecco l’Arbizzano di mister Ivo Castellani. Ieri, colpaccio dei giallo e blu valpolicellesi a Dossobuono, in casa dell’Olimpica di mister Lucio Beltrame, terz’ultima a 4 punti, in compagnia del Real GrezzanaLugo. Thomas Laiti, classe 1991, il coetaneo Nicola Vantini e Andrea “Nicola” Berti: questi i 3 precisi mazzieri gialloblu del diesse Daniele Vantini.

    A far compagnia all’Arbizzano, a 14 carati incontriamo il Pedemonte, ieri al “Paolo Maggiore” trionfatore per 2 a 1 a dispetto del Peschiera dello skipper Vasco “De Gama” Guerra (in illusorio vantaggio grazie ad Odelli). Per i bianco-rossi del duo Stefano Modena “Brennero”- Giorgia Brenzan esultano il classe 1992 Marco Ambra…Angiolini… e il 1996 Giacomo Cristanelli.

    Il solito Nicola Vicentini invece permette al Valpolicella del rocciatore caprinese Simone Cristofaletti di incassare il bottino pieno: 0 a 1 in quel di Parona contro i biancoverdi di mister Flavio Marai, con i valpolicellesi ridotti in dieci uomini a causa dell’espulsione comminata a …”Dai....Massaro…”. Inutili i tentativi di pareggio effettuati da “Dinamite” Daniele Begnoni: l’estremo De Vita ha la Vita davvero lunga: sembrava ieri Diabolik!

    Il “rientrato” o “richiamato” in patria Simone “Durbans” Maffesanti, del Quaderni di mister Nicola Chieppe, come i ben più famosi e specia

      i di questa impresa ba
        ica Massimo Palanca, Luciano Chiarugi o il nazionale britannico Stan Mortensen (gol memorabile – che ancora galleggia lì tra storia e leggenda - dalla linea di fondo al vecchio “Comunale” di Torino, contro gli azzurri: finale? 2-2, anno? il 1948): sul sintetico di Lugo, segna direttamente dal calcio d’angolo e spiana la strada del colpaccio ai compagni. Più tardi lo imita, nella gioia domenicale, il compagno Simone Krzystek, promettente classe 1997 con il numero 10 al suo debutto stagionale in Prima squadra e promosso dalla squadra degli Juniores neroverdi. Maffessanti, addirittura, si legge nella cronaca, colpisce la traversa con un colpo di testa sferrato dalla zona vicina al corner: termina 0 a 2, un ulteriore passivo sarebbe stato davvero troppo ingiusto per i “lupi nero-verdi” affidati a “Zaccheroni” Antonio Ferronato.

        Il CastelnuovoSandrà onora col meglio della posta in palio la memoria di Giuliano Gilioli, mister anche delle nostre Rappresentative oltre che calciatore dei leccesi del Nardò (campionato 1968-69): Giuliano era lo zio dell’attuale condukator dei nero-verdi del basso lago di Garda, Fabrizio. Ebbene, 3 a 1 del Sandrà del presidente ed imprenditore Luca Sandri a scapito del Calmasino di mister Luca Ponzini (in rete solo col “sollevatore del morale a suon di gol”, Davide De Carli). Un gol, che, ahilui!, arriva solo dopo la terzina azzeccata dai “castellani” Marcello Gambadoro, osteopata, Thomas Rainero e il 1993 Filippo Lonardoni, ex Bussolengo.

        All’”Alberto Tosoni”, fatica ad alzarsi in piedi il già combattuto ed abbattuto (di morale e di carestia di punti) Caselle: 1 a 3 e passa l’A.C. San Zeno Vr di mister Piergiorgio Troccoli. Su rigore l’unica rete segnata dai giallo e blu casellini del nuovo mister Massimiliano Canovo, a firma di Lorenzo Il Magnifico Meda. Doppia del granata Dimitri Soave, poi, acuto emesso da Matteo è …Lui o non è …Lui l’uomo della Provvidenza sanzenate? Una cosa è ormai certa: è Lui (assieme a Soave) che ci pensano a togliere le castagne – i marroni di questa stagione vicina ai morti – dal fuoco. Sono 4 i gol per entrambi i bomber granata.

        Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1995