Archivio: PRIMA PAGINA

29/10/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 8^ GIORNATA

SANGUI-IMBATTIBILE, MARCHESINO STUPEFACENTE, “CONCA” DELUDENTE, ROVERCHIARA ESULTANTE, GIPS ODARO-DIPENDENTE!   ALBAREDO AL RALLENTY, BOYS, BOVOLONE ED ATLETICO VIGASIO
 
Questo SanguinettoVenera qui vuol fare proprio sul serio: 8 vittorie su 8, tanto che – stando alle parole della sua “grande anima”, il barman e ristoratore Andrea Ceresoli, il problema sarà quando arriverà la prima sconfitta stagionale. Ma, intanto, quelli della Sanoa insaccano l’ottavo successo di fila e portano a +7 il distacco dalla coppia ora formata dal Concamarise e dall’Atletico Vigasio.

I sangui-venerabili del coach polesano – di Fratta Maggiore – Antonio Marini, il quale si sta riprendendo con gli interessi altre stagioni nel basso veronese non troppo esaltanti – superano, 2 a 1, anche il coriaceo Cà degli Oppi di mister Daniele Dalla Vecchia; il quale era anche passato in vantaggio con “Penna bianca” Carazzi. Poi, il fantastico uno-due dell’ex “golden boy” del Legnago Salus, Matteo Bedoni. Sanguinetto Venera che luccica a 24 watt al 1° posto del girone “D” di 2^ categoria.

I primi ad inseguirlo sono il deludente Concamarise e l’Atletico Vigasio dell’ancora ai box bomber Martinelli. A Raldon, mister Simone Marocchio ci era tornato non certo per farsi sconfiggere: il trainer, oggi rosso-nero, era di casa e proprio lì aveva dato la scalata ai suoi successi, portando i “ramarri nero-verdi” dalla Terza alla Promozione. Invece, partita sotto tono da parte dei suoi ragazzi, ed A.C. Raldon di mister Silvio Donadello che ringrazia e saluta, infliggendo un 2 a 0 (marcatori il 1994 Simone Garofolo, ex Alba Borgo Roma, e Dorjan Molla ex Albaronco) che ci sta davvero tutto!

Si riprende il Gips Salizzole del grande “manovratore dietro le quinte”, il geometra Angelo Campi "Ciampi”: 0 a 2 per i rosso e blu di mister Pasquale De Lauri al “Luca Davi” di Sustinenza. I “Celeste della Bassa” fino ad ora hanno raccolto molto meno di ciò che si prefiggevano loro e di ciò che annunciavano i pronostici della vigilia: ma, sicuramente il trainer nogarese Andrea Bertelli conosce bene “el mal de la bestia” e saprà riportare in alto i calici di spumeggiante ed appannato Prosecco all’interno del “Jolly Bar” gestito da “Gradisca” Paola e da Paolo Leardini. Per i salizzolesi del presidente Leonello Migliorini firma la doppia il nogarese Aiman Crey Odaro. Col bel rischio che i salizzolesi assumano la dipendenza del bomber di origini nigeriane!

Ecce victoria! E il Roverchiara del carto-libraio, nonché presidente Loris Tavella, riprende a respirare boccate d’ossigeno. Incontratolo nella sua bottega venerdì scorso, il grido del massimo dirigente biancazzurro Loris Tavella ricordava quello di “O Roma o morte!” di garibaldina memoria (frase pronunciata da Giuseppe Garibaldi alle sue coraggiose camice rosse nella chiesa di Maria Vergine Immacolata, a Marsala il 20 luglio 1862); ed era quello di “O vittoria o è finita per noi!”. E i fatti gli hanno dato ragione: battuto il Villabartolomea, col quale ora i roverchiaresi di mister Denis Guerra condividono la maglia nera della classifica a quota 4 punti. Ma, da qualche vittoria bisogna sempre ripartire, o no? Ed è sempre lui, il suo giocatore più talentuoso Manuel Rogano, a fare la differenza, firmando la doppia ai bianco-neri del presidente Andrea Beozzo. Per l’undici dell’estrema propaggine veronese ha fatto gol il solo Rizzieri. Luca, classe 1997.

Splendida rivelazione di questo girone è senz’altro l’Aurora Marchesino di mister Andrea Calzolari: la matricola giallo e blu stronca le velleità recentemente rinfocolatesi in casa Bonavicina, battendo con un secco 3 a 0 la Bonarubiana di mister Mayate, altra matricola scoppiettante. Al poligono ci vanno a turno Gabriele Franchi e i due gemelli Varano, Mattia e Manuel, classe 1994. Marchesino sorprendentemente 4° a quota 14 punti, a  soli 3 punti  in meno delle due “corrazzate” che la precedono, che la sovrastano: il Concamarise e gli atletici vigasiani.

Poi, 3 pareggi terminati sull’identico punteggio di 2 a 2. L’Albaredo di mister Manuel Cuccu non riesce a bypassare l’altrettanto quotato Bovolone: segna Matteo Bastianello, l’operaio metalmeccanico sdoganato troppo presto dall’U.S. Provese, classe 1996, risponde il maturo Bertaboni; vanno in vantaggio, stavolta, i “mobilieri” di mister Devis Padovani, detto “El Ciopa”, li raggiunge un’artigliata sferrata dall’albaretano Pasin.

A Trevenzuolo, l’Atletico Vigasio del presidente Gianfranco Pozza guidato da mister Zorzella si aspettava ieri la vittoria numero 6, così come il paese si aspetta - da una vita oramai! - la costruzione dell’autodromo. Logica conseguenza che contro i coraggiosi Boys Gazzo possa uscire un 2 a 2, che, ovviamente, accontenta maggiormente i maccacaresi di mister Matteo Gobbetti, al gol per i biancoblù del presidente Marco Magro l'ex Casaleone Amine Solaymane, autore di una doppietta. Per i vigasiani, invece, fanno “bingo!” Damiano Rolli, ex Villimpenta, classe ’95, e "Raffaello" Sanzo.

All’”Eraldo Bottacini”, il Coriano di mister, il belfiorese Andrea Turozzi, impatta sul 2 a 2 contro la matricola Bonavigo. I bonadicensi allenati da mister Gianluca Corso sprecano, gettano alle ortiche il doppio vantaggio, quello firmato da Ferrigato e da Simone Corrias. Infatti, dal 1986 Francesco Tobaldo e da Sinigaglia pervengono i gol del pareggio finale.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2005