Archivio: PRIMA PAGINA

3/12/17
PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D - 15^ GIORNATA

LA VIRTUS VECOMP RESTA SOLA IN VETTA E IL LEGNAGO PRECIPITA AL QUART'ULTIMO POSTO. VOLA AL 9° POSTO L'AMBROSIANA.

Importante vittoria dei rossoblu della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che ieri al "Gavagnin-Nocini" di via Montorio hanno avuto la meglio su un scorbutico Ital Lenti Belluno per 1 a 0 grazie alla preziosa rete di Domenico Danti che decide il match a pochi minuti dal termine quando i gialloblu ospiti di mister Baldi già pregustavano il pareggio in casa della capo

    a. Gol vittoria che arriva all'87° minuto a coronamento di un'azione spettacolare che vede Grbac appoggiare a Manarin che mette una splendida palla filtrante per Danti che solo davanti all'ex Vigasio Vencato scucchiaia in rete il gol da tre punti. Il Belluno cade in prossimità della linea del traguardo dopo essere rimasto in dieci uomini nella ripresa per l'espulsione per doppia ammonizione di Franchetto che fino alla sciocchezza commessa era stato fra i migliori in campo. Rossoblu locali bravi a mettere la museruola a bomber Corbanese, capocannoniere del girone con 10 reti, e a concedere poco agli avanti gialloblu che non hanno quasi mai impensierito Sibi. La Virtus domenica prossima sarà di scena in casa della pericolante Liventina che ieri a pareggiato 2 a 2 a Chioggia contro la Clodiense.

    Altra vittoria dell'Ambrosiana di mister Tommaso Chiecci che al "Montindon" si impone nettamente contro il Delta Rovigo per 4 a 0 rilanciando i rossoneri al 9° posto a 18 punti dopo essere stati a lungo al penultimo posto. Altra prova di carattere, ma anche di qualità, dei rossoneri che passano poco prima della mezz'ora di gioco grazie alla rete del 1998 Fabio Giacomi. I ragazzi di mister Chiecchi mantengono il pallino del gioco e trovano il meritato raddoppio in chiusura di tempo con il solito Cesar Pereira. I padroni di casa nel secondo tempo continuano a tenere sotto scacco i rodigini che capitolano ancora al 25° per la rete del classe 2000 Enrico Manconi e i rossoneri calano il poker con il 1999 Tommaso Ceretta a tre minuti dalla fine. Il triplice fischio dell'arbitro sancisce la terza vittoria consecutiva dell’Ambrosiana che raccoglie 9 punti, gli stessi ottenuti nelle altre 12 gare precedenti. E domenica prossima si va al "Martelli" di Mantova ad affrontare i biancorossi virgiliani che sono la quarta forza del girone con 26 punti e che arrivano dallo scoppiettante pareggio per 3 a 3 in casa dell'Union Feltre. I rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli arrivano da quattro gare senza sconfitta e vogliono proseguire su questa strada.

    Dopo i dolcetti per Virtus e Ambrosiana, carbone per il Legnago nella trasferta in Friuli, in provincia di Udine, dove ha affrontato sul campo di Carlino il Cjarlins Muzane in uno spareggio salvezza che si è concluso con la terza sconfitta consecutiva dei biancazzurri di mister Manuel Spinale che ora sono precipitati in piena zona play out al quart’ultimo posto. Il Legnago era partito bene nel primo tempo sfiorando anche il vantaggio in più occasioni. Partita abbastanza equilibrata col Legnago che attacca e il Cjarlins che agisce in contropiede. Quasi inaspettatamente al 65’ il Cjarlins passa in vantaggio con Di Dionisio che un minuto dopo il suo ingresso in campo al posto di Migliorini trova la zampata vincente dopo confusa bagarre in area. Al 90° arriva anche il raddoppio locale: Cairola respinge corto una conclusione di Dussi che riprende il pallone e serve Roveretto che mette dentro il suo sesto gol stagionale ed affonda definitivamente i biancazzurri che mercoledì giocheranno la gara casalinga di Coppa Italia contro il Casalserugo. Domenica prossima invece altro spareggio salvezza al “Sandrini” contro l’Abano reduce ieri dal colpaccio esterno a Montebelluna (1-2).

    Nelle altre gare in programma ieri valide per la 15^ di campionato, l'Arzignano Valchiampo non va oltre lo 0 a 0 ad Este, il Campodarsego va a maramaldeggiare in casa del Tamai (2-4) e l'Adriese travolge 3 a 0 il Calvi Noale. La Virtus Vecomp rimane in vetta da sola con 33 punti sempre mentre l'Arzignano Valchiampo a 31 viene scavalcato dal Campodarsego ora secondo con 32 punti, al quarto posto con 26 punti c'è l'Ital Lenti Belluno agganciato ieri dal Mantova. Sono sempre 15 i punti del Legnago, ora in zona play-out e scavalcato dall'Ambrosiana che è ora al 9° posto in classifica con 18 punti. Fra le due veronesi ci sono ben 5 squadre in soli 2 punti. Dietro al Legnago ci sono la Liventina a 14 il Calvi Noale a 13 e il fanalino di coda Abano salito a 9 punti.

    la redazione di www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2000
- Adv -
- Adv -
- Adv -