Archivio: PRIMA PAGINA

3/12/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 13^ GIORNATA

PER L'AUDACE SI PROFILA UNA CORSA SOLITARIA: ICS PER CASTELDAZZANO E LAVAGNO, VETTA A +4! PRIMAVERA IN FIORE, REAL SAN MASSIMO “CORSARO”, CADORE SUPERIORE ALL’ARES, ALPO CLUB ’98 ACCECATO DALLA NUOVA COMETA, IL SOMMACUSTOZA FA CROLLARE IL…PONTE
 
Si profila, sempre di più e con grossi meriti, una corsa solitaria da parte della neo-retrocessa Audace calcio di mister Matteo Meneghetti. I rosso-neri, all’ombra del leggiadro “Tiberghien”, scavalcano abbastanza agevolmente (2 a 0) l’ostacolo posto loro dal Borgoprimomaggio di mister Tiziano “Titti” Salvagno. Il 1993 Denis Mignolli e il neo-entrato – al posto dell’ex grezzanese Marco Cristofori, Francesco Savoia (nuovo arrivo dal Team S.Lucia), gridano, meglio, urlano “Avanti, Savoia!", pardon, “Avanti, Audace!” ai fuggiaschi sanmichelati del presidente Roberto Purgato, classe 1974.

Ora salgano a +4 le distanze (il rapporto è di 30 e lode a 26) tra i sanmichelati e l’accorrente, l’inseguitrice Scaligera Sport Club Lavagno del massimo dirigente Samuele "Bersani” Tosi, ieri semi-stoppato sull’1 a 1 a Negrar, in casa del San Peretto di mister Franco Tommasi. In illusorio vantaggio i lavagnesi di mister Ivan Benin grazie all’ex soavese Stefen Gonta, classe ’90, raggiunti una decina di minuti più tardi dal "Conte” rosso-nero sanperettiano Cristian Ugolini, classe 1984.

Terzo, a un punto dal Lavagno, a quota 25 troviamo il buon Casteldazzano di mister Riccardo Adami, ieri, ahilui!, non oltre l’1 a 1 in riva al Mincio, in casa della Gabetti Valeggio di mister Giandonato Di Marzo. Apre il “castellano” biancazzurro del diesse Mauro Zardini, l’ex raldonate Denis Longo, classe 1987, chiude i titoli di copertina il valeggiano rosso e blu D’Acquisto, Francesco, ex Peschiera e Quaderni, classe 1990.

Inciampa inaspettatamente l’Alpo Club ’98, sconfitto al parrocchiale di Santa Maria di Zevio per 3 a 2 dalla rinata Nuova Cometa di mister Cristian Cordioli. I rosso-neri di mister Stefano “Tiziano” Ferro sono scavalcati dai 3 punti rimediati dal SommaCustoza, ieri vittorioso per 2 a 1 sull’Olimpia Ponte Crencano di mister, l’isolano Giordano Rossi.

Tornando all’Alpo Club ’98, aveva illuso quel gol in apertura di cannonieri griffato dal difensore 1992, ex poveglianese, Mattia Zabberoni, poi, imitato dall’altro ex poveglianese, il classe ’86, Lorenzo Mailli. Per i biancazzurri del massimo dirigente Emanuele Righettini, del diggì Davide Falavigna, fanno garrire la rete avversaria l’ex zeviano, classe 1998, Amedeo Mainente, e il nigeriano Madu (doppia per l’ex Eccellenza marchigiana e romagnola), ex Alba Borgo Roma.

All’ombra dello storico quanto prezioso sacrario, il SommaCustoza di mister Hector Rodrigo Garçia “Lorca” conquista un altro trofeo ed ora è solitario al 4° posto a 24 carati e a un sol punto di distanza dal più esperto di categoria Casteldazzano (i “tamburini sardi” sono matricola!). Crolla, sotto le baionettate luccicanti quanto taglienti sommacustozane, l’Olimpia Ponte Crencano del nuovo mister Giordano Rossi, il quale domenica scorsa aveva festeggiato il debutto con un successo. Resiste il solo bomber Pietro “Sheva” Bellè, classe 1987, ora a 9 centri personali stagionali. Ma, è chiuso dalle  morse infernali del terzino Gioele Antolini (1991) e dell’ex difensore quadernese, il classe ’95, Andrea Mecenate.

Real San Massimo “pirata” a Palazzolo, in casa dello United Sona PSG di mister, il pugliese Antonio Sperani: 0 a 2 per i rionali nero-verdi guidati dal coach paraguagio Gregory Donadel, e reti messe a segno da Marco Papiccio, ex Team S.Lucia Golosine, il classe 1993, e dall’ex Pgs Concordia B.M., il classe ’96, Omar “Sivori” Jmili. 

Sboccia, in tutto il suo splendore, la Primavera di mister Alfredo Mori: 0 a 4 a Rosegaferro, dove ad agevolare il colpaccio ci pensa un gol all’incontrario griffato dal rosso-blu postumiese Foroncelli. Per il “club delle 11 e più rondini” guidate dal più alto scranno da Susanna Grigoli, esultano l’ex San Marco B.M., il classe ’95 Luca Bellorio, su assist di Andrea Busatta (1985), poi, raddoppio del difensore 1993 Matteo Torneri su punizione terminata sul secondo palo e battuta dalla tre-quarti di campo. Il terzo gol dei “primaverili” è a firma del 1997 Francesco Acampora, ex Alba Borgo Roma e quaterna del neo-entrato Enrico Piccinato, classe ’97, ex Pozzo, al posto di Albertini, tempestivo nel raccogliere un passaggio filtrante di capitan Andrea Stefanello. In panca, come detto, c'è mister Alfredo Mori, con la collaborazione dell’avvocato Simone Ghirotto, il quale sta  per conseguire il patentino di allenatore di Base Uefa B.

In borgo Santa Croce, l’Ares Calcio Vr di mister Michele Barone capitola, 1 a 2, per mano dell’U.S. Cadore di mister Ruggero Napoleone. In duplice vantaggio i nero-verdi cadorini del presidente Francesco Bonturi grazie ai colpi precisi inferti dal 1995 Federico Panizza e dall’ex San Marco B.M., il classe 1990, Luca Viscomi. In rete anche gli aretini del massimo dirigente Aderiano Verzini, ma una volta sola e con il neo-entrato Ciesa, chiamato al posto di Danzi.

In fondo alla classifica di questo girone “B” di Seconda categoria, troviamo all’ultimo posto a quota 6 punti il San Marco Borgo Milano, a 8 l’F.C. Valdadige, a 10 il Colà Villa dei Cedri, a 12 la coppia formata da Lessinia e Gargagnago. Imperdibile, domenica prossima 10 dicembre, Scaligera Lavagno-Audace

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2000
- Adv -
- Adv -
- Adv -