Archivio: PRIMA PAGINA

14/1/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 17^ GIORNATA

MALCESINE (1-1), SEMI-SPAURACCHIO DEL PESCANTINA, FAVORISCE L’AVANZATA DI REAL LUGAGNANO E PASTRENGO. IL VALDADIGE VINCE ANCORA, I “FALCHI” INFILZANO (6-3) I “LEONI DELLA S.MARCO”, LESSINIA-CORBIOLO, PARI IL DERBY TRA I PIU’ ALTI (IN GEOGRAFIA) CLUB DEL GIRONE.

Che il Malcesine avesse cambiato e pelle e marcia, bèh, l’avevamo scritto proprio in questo registro lo scorso lunedì. Ma, che facesse venire i freddi brividi anche a Pescantina, in casa del Settimo del lupatotino mister Gianni Canovo, insomma, ce ne sarebbe passata di acqua ancora sotto i ponti. Ma, la cura del preparato mister originario di Riva del Garda, Marco Martini – ex compagno di squadra di Gigi Buffon, ai tempi della militanza nella Primavera del Parma (ma, come coach ha allenato, recentemente gli Juniores dell’A.C. Garda) – sta producendo da settimane i suoi benefici effetti. Ieri, intanto, 1 a 1 a Pescantina, con vantaggio di Matteo Brighenti, giovane interessante del ’99, e pari pescantinese che scocca solo – udite, udite! – al 93mo, autore il mozzecanese Simone Bonetti, classe 1985.
 
PescantinaSettimo ancora in buona vetta, a 37 punti, ma Real Lugagnano e Pastrengo che ne approfittano a mani piene, in quanto vincitori entrambi gli inseguitori, il Real in casa sua, per 3 a 1, contro il Gargagnago; il Pastrengo di mister Paolo Brentegani, lontano dai suoi forti austroungarici, per 0 a 1, esattamente a Lazise, mattatore l’ex alba-borgo-romano Alexander Pesic (classe 1983 al suo 15° centro stagionale).
 
I rosso-neri real-lugagnanesi di mister Fabio Di Nicola lasciano solo il gol-consolazione di Ceschi al Gargagnago di mister Gianni Pierno, che era già sotto di 3 reti realizzate dal difensore classe 1982 Davide Biasi, dall’”immortale bomber” Davide Bertoletti (1982, ex anche sanzenate ed ex quadernese), e da Nicolò Gottardi, classe 1994. Dunque, ricapitolando: PescantinaSettimo primo a 37 punti, il Real Lugagnano secondo a 34, Pastrengo terzo a 33; quindi, A.C. Cavaion 4° a 28.
 
Cavaion, non più allenato da Nicola Sabaini, ma dal suo secondo Simone Chieregato, sotto al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano per il gol bianco-nero in forza alla Juventina di mister Riccardo Olivieri messo a segno dall’ex PescantinaSettimo, il classe 1983, Giovanni Tosi, e al pari definitivo grazie alla precisa conclusione del 1990 Riccardo Modena.
 
Il Sant’Anna d’Alfaedo del candidato alla Presidenza della Figc, Damiano Tommasi, strapazza con un tennistico 6 a 3 i poveri (perché sempre più ultimi e solitari) “leoni rosso-verdi” della San Marco Borgo Milano della “Dinasty” Bruno e Federico Romani. Per i “falchi” allenati da Francesco Corazzoli, doppia del giovane (1997) difensore Giacomo Camparsi, rete di chi gli subentrerà – il 1993 Gregorio Ortombina – tripletta di Simone Benedetti (1985); per la San Marco Borgo Milano, invece, esultano “Case” Riccardo Mazzi (1994), l’ex Lugagnano, nonché classe 1996, Pietro Padovani e Mazzucca.
 
Altra vittoria rivitalizzante per la classifica asfittica (ora meno delle altre volte) dell’F.C. Valdadige di mister Marzio Menegotti: a Rivalta di Brentino Belluno la vittima – abbastanza illustre! – è la Pol. Adolfo Consolini di mister Daniele Paganotti, colpita ed affondata da una unghiata sferrata dal 1990 Manuel Poggesi. Valdadige ora quart’ultimo a 17 punti, ma in un guado con molte altre alla ricerca di sfuggire alle sabbie mobili della bassa classifica.
 
Il BureCorrubbio dello skipper, il lacisiense Raffaele Pachera, va a fare la voce grossa – 1 a 2 – in casa del Colà Villa dei Cedri di mister Alessandro Puttini. Duplice il vantaggio – alla fine decisivo – dei valpolicellesi: prima il 1988 Fabio Lonardi, poi, l’ex Pedemonte, nonché 1990 Paolo Bendazzoli. Per i “cedrini” del presidente Gianluca Montresor segna nell’illusorio tentativo di rimonta Thomas Scienza, classe 1981, bomber di antico pelo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2008