Archivio: PRIMA PAGINA

28/1/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 19^ GIORNATA

PRIMO DISPIACERE PER IL MONTORIO, BATTUTO NEL BIG MATCH DALLA INSEGUITRICE REAL S.ZENO VI., ORA A -1. IL SOAVE TORNA SPUMEGGIANTE, L’ILLASI CAMBIA MANICO MA NON SPARTITO, 8^ VITTORIA LOCARESE, GIOVANE S.STEFANO E S.VITALE QUARTI SEMPRE ALLA PARI.

La 19ma giornata del girone “C” di Seconda categoria coincide, culmina con la prima sconfitta di quella che pareva davvero imbattibile, invincibile “Armata”, il Montorio di mister (il diesse stesso) Stefano Menini. All’ombra del castello che ispirò il Boccacio, i bianco-verde-neri scivolano per 1 a 2, ma continuano strenuamente a impugnare lo scettro del comando solitario a quota 44 punti. Uno in più rispetto a chi ha violato ieri pomeriggio lo stadio di via dei Cedri, e cioè il Real San Zeno Vicenza di mister Christian Vinoli. In rete, i berici giallo e blu del presidente Mauro Bergozza, ci vanno col solito bomber Nicola Bergozza, classe 1989, anche dal dischetto gessato. Ancora Gianmaria Donisi cerca di fermare, ma, ahilui!, invano la corsa dei sanzenati, comunque, ancora secondi, anche se di un esile punticino.
 
Va male alla veronese dell’Est che continua ad occupare il terzo gradino del podio a 35 punti, ossia al Real Monteforte di mister Beppe Castagna. Battuto al “Comunale” di Santo Stefano di Zimella dal Giovane Santo Stefano di mister Simone Lazzari per 3 a 1, il quale porta a -1 la tappa di avvicinamento alla squadra che ha ieri battuto. I marcatori giallo e blu della frazione di Arcole sono Djukaric Dobrinko (ex Borgo Soave Calcio, classe 1989) due gol preceduti dall’acuto emesso dal 1996 Edoardo Maggio. Per i real-montefortiani, invece, ha esultato il solo Fabio Zambon.
 
Al 4° posto a quota 34 la coppia San Vitale 1995 e Giovane Santo Stefano. I biancazzurri sanvitaliani di mister Mirco Serafini “D’Artagnan” vanno a imporsi fuori casa, per 1 a 2, al “Comunale” San Pietro a Giuriato, casa del Montecchio San Pietro di mister Pierangelo Rutzittu; il solo 1993 Leonardo Neri per gli sconfitti, mentre decisivi risultano i centri effettuati dal 1995 Denis Schiavo e da Bajramaj, entrambi precedenti all’acuto di Neri.
 
Cambia il manico in casa Illasi: il diesse Giorgio Baldo chiude il rapporto con il trainer vicentino Marco Gianesello ed affida il timone a Carlo Fiorio – soluzione interna -, ma la musica non cambia: 1 a 3 e passa il meno quotato Sporting Badia Calavena di mister Loris Rizzìn. In rete, gli abbadiesi ospiti, in poderosa rimonta, con Preda “Prada”, con il 1993 Thomas “Cesare” Battisti e con il suo coetaneo Daniel Rizzìn. Per gli illasiani aveva illuso l’ex cazzanese, classe 1989, Mattia Fiorio.
 
Al "Valentino Frigotto", altri 3 punti d’oro per il Locara, ora a 27 a far da barometro ed ago della bilancia della classifica. I biancazzurri del presidentissimo Mario Frigotto si sbarazzano, 3 a 2, dell’Altavalle del Chiampo del mister Fabio Luigi Gonella (in rete con Groppo e con Cheikh Diba, classe 1992). Per il Locara di mister Fabio Faccin la cacciano in buca, fanno bingo l’ex La Contea Fabio Fracasso (1986), l’ex La Contea pure lui, il 1988 Davide Marchetto, e il difensore 1993 Mattia Rossetto.
 
All’”Ugo Fano” di Colognola ai Colli, 0 a 0, tra i “colligiani” di mister Massimiliano Signoretto e il Bo.Ca. Junior dell’omologo Freddy “Mercury” Serato. Per i nerazzurri del presidente Tiziano Tregnago grande il dispiacere e pesante l’assenza fino a fine campionato del bomber, l’”avvocato Nicolò” Michael Ghedini, classe 1993, il quale ha riportato gravi e diversi traumi dopo aver segnato un fantastico “poker” domenica scorsa (un sincero in bocca al lupo da parte della redazione e da tutti i veri sportivi lettori!).
 
Torna, spumeggiante, alla vittoria il Borgo Soave Calcio del presidente Franco Adami; il quale può finalmente brindare con il suo recioto di Soave amabilissimo e di color ambra. Due a zero per le “frecce rosse”, le quali vanno a conficcarsi nel petto del CastelgombertoLux, spento dagli arcieri Matteo Langella – classe 1996, ex cazzanese – e dal centrocampista 1993 Nicolò Viviani. Soave, quart’ultimo , ex aequo con l’Illasi, a 17 punti.
 
Infine, a Brendola, finisce 1 a 1 tra i biancazzurri di mister Sdyelar e il Gazzolo 2014 dell’omologo Giovanni Ziviani. Batte il brendolese Matteo Gonella, classe 1985, risponde sull’uscio Edine Er Rajy, centrocampista della classe 1982 in forza ai gialloblu del presidente Paolo Valle.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2004