Archivio: PRIMA PAGINA

4/2/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 20^ GIORNATA

IL “DAVIDE” ARETINO STOPPA A META’ IL GIGANTE SAN PERETTO, L’ALPO CLUB ’98 DISTRUGGE “EL PONTE”, IL CASTELDAZZANO INSEGUE SEMPRE A -7 LA CAPOLISTA AUDACE E SBIADISCE LA PRIMAVERA. “ROSEGA” ALLE COSTOLE DEL LAVAGNO, INCENERITO DAI “DRAGHI ROSSI” DEL BORGO. SAN MASSIMO REAL A CADORE.

Ancora fortissimamente Audace: i rosso-neri di mister Matteo Meneghetti mantengono l’andatura a marce alte e i 7 punti di distacco dal primo che l’insegue, il solo e solitario Casteldazzano di mister Riccardo Adami (il rapporto è di 46 a 39). I rosso-neri sanmichelati all’ombra del “Tiberghien” eclissano con un 3 a 0 senza diritto di replica la Nuova Cometa di trainer Cristian Cordioli; e lo fanno con la doppietta imbracciata da Francesco Savoia e con il gol d’apertura della sagra realizzato dal “fenomemale” Francesco Gasparato, ex crozzino, classe 1980.
 
Vince, meglio, stravince per 4 a 0 anche il Casteldazzano, come sopra ricordato: i biancazzurri del presidente Giacomo Tabarrini…ribaltano per la Primavera di mister Simone Ghirotto, in casa sua, ossia al “Guglielmi”, nel rione a Sud di Verona, la Sacra Famiglia. Le reti? L’ex casellino, il difensore 1992 Matteo Guadagnini, doppia di Segattini, ed assolo di Alfonso Giardino, ex San Marco Borgo Milano.
 
Buon momento, davvero!, per la Polisportiva Rosegaferro di mister Simone Mirandola, detto “el Pano”: in Postumia, “cinquina” secca ed urticante sul volto già sofferente (i palazzolesi restano penultimi a 11 punti, 2 in più dell’Ares Calcio Vr, 4 in meno dell’U.S. Cadore) dell’United Sona PSG di mister Antonio Sperani. I marcatori sono Giordano Corbioli (1988, due volte!), l’ex poveglianese Tommaso Garbujo, classe 1995, preceduti dagli squilli di tromba emessi da bomber Andrea Zanoni (1993) e da quello del difensore 1992 Daniele Varalta.

“Rosega” sesto a quota 32 e in piena lotta per un posto al sole dei play off. Ma, risalendo di poco la classifica, terzo a 35 troviamo il San Peretto di mister Franco Tommasi, incapace di andare oltre il 3 a 3 a borgo Santa Croce, negli impianti di via Pergolesi. Per le “giubbe nere”, sotto per i due gol messi a segno dall’aretino Traorè, gioiscono l’ex F.C. Valgatara, il classe 1994 Elia Mignolli (doppietta per lui) e il centrocampista Enrique Benedetti (1989). Per i bianco-nero-fuxia di mister Michele Barone e del presidente Adriano Verzini, invece, Todeschini, oltre al già citato Mobido Traore, classe 1997, ed autore – ripetiamo – della doppietta con cui gli aretini avevano messo in difficoltà i valpolicellesi del dirigente e co-fondatore Nicola Righetti.
 
Sanperettiani sempre terzi a 35, tallonati a 33 dall’Alpo Club ’98, che al “Tino Guidotti” maramaldeggiano con il loro 1 a 4 rifilato all’Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi, classe 1980; alla seconda sconfitta da quando è in panca dei “cittadini”, lui che è di Isola della Scala. Per i suoi, segna il gol n.12 stagionale bomber Pietro Bellè (e non Conti, come erroneamente riportato altrove!). Per i rosso-neri trionfatori di mister Stefano Ferro, invece, la cacciano dentro due volte l’”eroico” Giosuè “Carducci” Debattisti (1995), imitato per una sola volta, eh, da Lorenzo Mailli (1986, ex “piedi di fata” poveglianese) e dal 1995 Fabio Sersa “Cosmi”.

Ancora una volta è il mitico Gioele Antolini ad evitare l’onta della capitolazione interna all’ombra dello storico Ossario della 1^ Guerra d’Indipendenza ai “tamburini sardi” del SommaCustoza di mister Rodrigo Hector Garçia “Lorca”: infatti, la Gabetti Valeggio di mister Giandonato Di Marzo aveva strizzato l’occhiolino al colpaccio, quando, con …io sono un ragazzo…Fortunato (Alessandro, classe 1997, ex Povegliano) aveva visto la palla varcare la linea bianca alle spalle dell’estremo di casa, il 1998 Nicola Sospetti. Omologo dell’immarcescibile “guardiano dei pali” valeggiano, Stefano Veccia, classe 1979.
 
All’”Avesani”, in zona Ponte Crencano, 0 a 2 in casa del Cadore di mister Ruggero napoleone per il Real San Massimo del paraguagio trainer Gregory Donadel, e nero-verdi in sollucchero per i bersagli colti in pieno dal solo Simone Gardoni, classe 1994, ex Somma. Autore di una doppietta e ieri dalle “piume” davvero dorate per i 3 punti preziosi che tengono lontano il Real dalle sabbie mobili della bassa classifica.
 
Al “Monterotondo”, il BorgoPrimomaggio sconfigge per 4 a 2 la Scaligera Sport Club di mister Ivan Benin (in rete con il 1991 Mattia Baltieri e con Andreoli, Alberto, difensore della classe 1985). I “draghi rossi” sguinzagliati dal coach Tiziano “Titti” Salvagno sono: Francesco Villaraspi, classe 1989, autore della doppia, l’ex audacino Luigi Privitera, classe 1990, e il giovane 1998 (2 ottobre!) Davide Vignola, ex Olimpica Dossobuono. Scaligera Lavagno ed Alpo Club ’98 a braccetto al 3° posto alla quota…medica, perché recitano insieme nell’ambulatorio…il dica…33 punti…

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2016