Archivio: PRIMA PAGINA

4/2/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 20^ GIORNATA

MONTORIO E REAL SAN ZENO VI CADONO INSIEME. MA, LO SCETTRO E’ SEMPRE VERONESE! REAL MONTEFORTE E GIOVANE S.STEFANO SI TALLONANO AL 3° E AL 4° POSTO E A 1 SOL PUNTO. DOMENICA “NERA” PER GAZZOLO, SOAVE, BADIA CALAVENA E COLOGNOLA. LOCARA, SQUADRA DI…MARCHESI, ILLASI RAGGIUNTO A BONALDO.

La 20ma giornata del girone “C” di Seconda categoria riserva il cardiopalma che accomuna sia la capo

    a Montorio sia l’immediata sua inseguitrice, la vicentina Real San Zeno: entrambe cadono, il Montorio fuori casa, a Castelgomberto, in casa della neo-retrocessa sponsorizzata Lux, 1 a 0, mattatore Traorè, mentre i vicentini al “Dal Molin” di Arzignano, sgambettati per 1 a 2 dall’Altavilla del Chiampo. Per i giallo e blu di mister Christian Vinoli, aveva illuso bomber Nicola Bergozza, classe 1989; ma, la reattività degli altovalligiani è stata poderosa: Ivan Savkovic (1992) e il coetaneo Davide Piana,…spianano la strada del successo ai rosso-verdi di Altissimo Molino, presieduti dal più alto scranno da Flavio Cavallaro (mister? Fabio Luigi Gonnella).
     
    Non cambia nulla, nonostante la scossa tellurica di alta portata e sconquasso: sempre il Montorio al comando, con i suoi 44 punti, dietro, a una sola tacca di distanza, e cioè a 43 il ruggente Real San Zeno Vicenza. Terzo, a 38 carati, il Real Monteforte di mister Beppe Castagna: al “Fa.Lou.Sal.” di via della Conciliazione di Monteforte d’Alpone, 3 a 0 secco dei biancazzurri del presidente Raffaele Tregnaghi e del diesse Roberto Martinelli al Colognola ai Colli del presidente Tiziano Tregnaghi (caso di omonimìa presidenziale, o no?), privo fino a maggio di bomber Ghedini, gravemente infortunatosi un paio di feste addietro. Le reti recano i sigilli dell’ex Gambellara, il 1997 Matteo Franchetto, e di Alex Tirapelle (doppia per lui!).
     
    Vince extralarge, 0 a 4, anche il Giovane Santo Stefano di mister Simone Lazzari: il colpaccio si consuma a Badia Calavena contro lo Sporting di mister Loris Rizzini, con doppietta imbracciata (ed esplosa) dal 1996 Edoardo Maggio, ed assoli emessi alla Luciano Pavarotti dall’ex Seraticense, Kevin Crestani (1997), e dal difensore 1995 Riccardo Albiero.
     
    Al 5° posto, a 35 il San Vitale 1995: 3 a 3 al sintetico del “Patronato Sant’Antonio”, tra i padroni di casa biancazzurri vicentini e i pari colore di casacca, il Locara di mister Fabio Faccin (in rete grazie all’ex La Contea, il 1988 Davide Marchetto – doppia per lui! – e all’assolo di Antonio Marchese, classe 1994). Per i vicentini sanvitaliani di trainer Mirco Serafini, invece, hanno esultato, palla in rete!, il 1990 Nicolas Signorìn, il difensore 1997 Andrea Meggiolaro e Bajramaj.
     
    Una conclusione da 3 punti di sapore cestistico, quella scoccata nel cuore della ripresa dal molto interessante giovane del 2000, tal Nicola Urbani: grazie anche a lui, il Montecchio San Pietro di mister Piergiovanni Rutzittu va a imporsi, 0 a 1, in casa del “fanalino di coda” Gazzolo 2014 di mister Giovanni Ziviani e del presidente Paolo Valle.
     
    Il Brendola supera di misura, 1 a 0, il Borgo Scaligero Soave, lasciando le “frecce rosse” di mister Massimo Burato al quart’ultimo posto a quota 17 punti (uno in più del Bo.Ca. Junior, uno in meno dell’Illasi). A decidere per i biancazzurri berici ancora il maturo centrocampista (classe 1985) Francesco Crestani. Brendolesi di trainer Sdyelar a metà classifica, a 29 freccette.
     
    A Bonaldo di Zimella, la matricola pluri-stellata giallo e blu del Bo.Ca. Junior di mister Freddy “Mercury” Serato impatta sull’1 a 1 difronte all’Illasi di mister Carlo Fiorio. In vantaggio i biancazzurri colligiani grazie a “Mediolanum” Matteo Caobelli (1987), sempre nella ripresa, a pochi spiccioli al termine, dal bonaldese Federico Girardi, classe 1985, ex Pro Sambo e Zevio.
     
    Imperdibile, domenica prossima, 21ma giornata, la sfida Giovane Santo Stefano-Real San Zeno Vicenza: ovvero, la 4^ migliore realtà attuale opposta alla diretta inseguitrice – Il Real San Zeno Vi – del fuggitivo Montorio del mister e diesse Stefano Menini. Un match con una Borsa in palio di esatti 80 punti. Che dire?

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2000