Archivio: PRIMA PAGINA

25/2/18
PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D - 25^ GIORNATA

PAREGGIO NEL DERBY AMBROSIANA-VIRTUS (0-0), CADE PESANTEMENTE IL LEGNAGO AD ESTE (3-0)
 
Nulla di fatto sabato nell'anticipo giocato allo Stadio Comunale "Montindon" di Sant'Ambrogio di Valpolicella con la Virtus Vecomp Verona di mister Gigi Fresco che non va oltre lo 0 a 0 nel derby tutto veronese contro l'Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi che così aggancia al 10° posto Legnago e Tamai a quota 29 punti, entrambe sconfitte ieri. Quarto risultato utile consecutivo per i rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli ed altro passettino verso la salvezza. I rossoblu ospiti non riescono ad abbattere il muro dei rossoneri difeso dall'ottimo Federico Cecchini che salva su Domenico Danti con una grande parata di piede alla Garella, e poco dopo il n.1 rossonero si esalta sulla conclusione di Manarin. Nella ripresa i rossoblu si vedono annullare un gol a Paolo Grbac per un presunto fuorigioco, ma i rossoneri locali non stanno certo a guardare è si fanno spesso pericolosi in contropiede, l'occasione d'oro capita sui piedi di Francesco Pietropoli che a tu per tu con Sibi manda clamorosamente a lato il tiro da tre punti.

Punto tutto sommato buono per entrambe visto che il Delta Rovigo, nell'altro anticipo, ha vinto in casa della capo

    a Campodarsego per 1 a 2. I ragazzi di mister Tessarin sono passati in vantaggio al 25° con Gaetano Capogrosso e nella ripresa, dopo un quarto d'ora, raddoppiano con Riccardo Pasi, la capo
      a riesce solo ad accorciare le distanze con Aliù al 76°. Il Campodarsego, nonostante la sconfitta rimane in vetta da solo con 54 punti, ma la Virtus gli rosicchia un punto ed è ora a -2, mentre, come detto, l'Ambrosiana aggancia al 10° posto a 29 punti il Legnago e il Tamai che ha perso lo scontro salvezza in casa contro il Cjarlins Muzane (1 a 2) che domenica ospiterà l'Ambrosiana. La Virtus invece attende la Clodiense fermata ieri dalle raffiche di vento nella gara contro il Montebelluna sospesa.

      Il Legnago invece cade ad Este con un netto 3 a 0 dopo 5 risultati utili e ora la zona play-out è a soli due punti. L’Este di mister Michele Florindo, dopo la sconfitta col Montebelluna, si riscatta contro un brutto Legnago che cade sotto i due colpi dell’ex Damien Florian e il sigillo di Carlo Bigoni. deluso l’allenatore biancazzurro Manuel Spinale della brutta prestazione della sua squadra già in svantaggio dopo 3 minuti con il bolide di Florian da fuori area che fa secco Cuoco. Lo stesso giocatore raddoppia al 37’ con un calibrato tocco di testa. Nella ripresa arriva quasi subito il terzo gol locale con Bigoni mentre al 24’ il nuovo entrato Peinado di testa colpisce la traversa e poco dopo il tiro di Parrino viene salvato sulla linea da un difensore giallorosso. Domenica prossima a Legnago arriva la capo

        a Campodarsego ma i biancazzurri hanno bisogno di punti.

        Nelle altre gare in programma ieri, valide per la 25^ giornata di campionato, l'Adriese ha travolto l'Abano 6 a 0, il Mantova ha battuto 2 a 1 il Calvi Noale e l'Union Feltre cade in casa contro il Belluno (0-3). Infine, importante vittoria interna per l'Arzignano contro la Liventina (2-1), con i vicentini di mister Vincenzo Italiano, sempre terzi a 49 punti, ma che hanno recuperato punti alle prime due protagoniste del girone. Il Campodarsego comanda sempre con 54 punti davanti alla Virtus Vecomp che è ora a 52 mentre l'Arzignano Valchiampo si porta a 49 punti. Quarto con 44 punti c'è l'Este che avanza in coppia con il Mantova e al sesto posto sale l'Adriese con 39 punti. L'Ambrosiana è ora 10^ con 29 punti con Legnago e Tamai 10° a +2 dai play-out. Dietro sempre penultimo il Calvi Noale con 20 punti davanti al fanalino di coda Abano a 16 punti.

        la redazione di www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2003