Archivio: PRIMA PAGINA

25/2/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 22^ GIORNATA

SANGUINETTISSIMO, SEMPRE A +6 SULL’ATLETICO VIGASIO! AURORA MARCHESINO ECLISSATA (0-5) DAL BONAVIGO, “CONCA” ORA 3°. GIPS STOPPATO DAL RALDON, “POKER” MACCACARESE AD ALBAREDO, CADONO LE “PICCOLE”, RISORGE IL SUSTINENZA.

Testa del girone “D” della Bassa veronese che si tinge ogni settimana che trascorre dei colori di chi fa l’andatura oramai dall’inizio del campionato: il SanguinettoVenera del trainer polesano, lo squalificato Antonio Marini e del vice-presidente Andrea Ceresoli. Il generoso quanto passionale ristoratore sanguinettese mai e poi mai avrebbe voluto impugnare le redini del comando, anche se spalleggiato dalla giovane “memoria storica” Carlo “Ciccio” Passarini. I “sangui-venerabili” con il successo interno di 3 a 1 a spese del “fanalino di coda” – a 12 punti – Villabartolomea, mantengono la loro leadership a +6 dall’Atletico Vigasio; anche lui vittorioso a Trevenzuolo, per 2 a 1 sul Cà degli Oppi di mister Giuliano Spadini (il maturo, classe 1979, Omar “Sivori” Andreoli, ha cercato di mettersi in mezzo alla doppia realizzata dal sempre più bomber Michele Adami, classe 1989).
 
52 a 46: questo è il rapporto tra la prima e la seconda classificata, attese, comunque, ancora allo scontro diretto (in calendario alla 30ma giornata e da disputare a Trevenzuolo), probabile ultimo insormontabile ostacolo da qui alla vittoria finale (ma, c’è anche, di spinoso, il derby, quello contro il lanciato e ringalluzzitosi Concamarise di mister Simone Marocchio: 3 a 5 ieri a Roverchiara). Venendo al tabellino dei marcatori, il SanguinettoVenera ha gioito grazie alla doppia di "Happy Days” Alberto Ziviani e all’acuto emesso da Matteo Bedoni. Per i bianco-neri del polesano – anche costui! – trainer Gianni Rossi ha segnato il solo Matteo Minozzi, classe 1993.
 
Un stoico – era privo degli squalificati, il legnaghese portiere Roberto Cuoghi, l’ex della sfida, di bomber Stefano Fanari e di Pippo Franceschetti, ex albaronchesano, classe 1997 - ASD Roverchiara ha tenuto botta fin quando ha potuto a un Concamarise che chiedeva solo strada e punti per non perdere di vista la capo

    a SanguinettoVenera e la sua immediata inseguitrice Atletico Vigasio, prossimo avversario dei “tabarri rosso-neri” – Concamarise è il paese della Confraternita dei nostalgici del tabarro – proprio domenica prossima. Doppietta (anche dagli 11 metri) di Alessadro Carollo, gol di Luca…ma quanto è Bello…Scaraventare la palla in fondo al sacco… (Scarabello), poi, Simone “Andy Garçia” prima versione con folto cuoio capelluto Gasparini e Mattia “Fedez” Fraccaroli per “El Conca”; per il “Rover” l’hanno cacciata dentro Luca Dall’Oca, classe 1997, ex Albaronco, e il talentuoso 1995 ex enfant prodige delle giovanili del Padova Manuel Rogano, doppietta per lui, che, ahimè, salterà per le 5 ammonizioni il prossimo match della vita, quello a Villabartolomea.
     
    Incredibile crollo dell’Aurora Marchesino di mister Andrea Calzolari: al “Rino Dalle Vedove”, 0 a 5 ustionante inferto dal redivivo Bonavigo 1961 di mister Gianluca Corso. Doppietta di bomber, il cacciatore di reti e di lepri, il cuoco isolarizzano Andrea Pesarìn, poi, assoli vincenti del 1996 Elia Bellinello, Zanini e di Luca Contro, classe 1989. Bonavigo che con questi tre punti aggancia il Cadeglioppi al quart'ultimo posto a quota 19 punti a -4 dalla Bonarubiana.

    A Raldon si blocca – forse anche per il gelo; ma, quello c’era per tutte e due le sfidanti, o no? – il Gips Salizzole di mister Pasquale De Lauri: vincono i “ramarri nero-verdi” di mister Silvio Donadello per 3 a 2, con doppia di bomber Simone Garofolo, classe 1994, accompagnato dall’urletto incontenibile emesso dall’ex Casteldazzano, il 1995 Maurizio Salvati…Quando segno io! L’ex casaleonese Alessio Moio, classe 1996, e il Superbomber Osa Aimuanmwosa Odaro (1992), invece, per i rosso-blu di “patron”, il geometra Angelo “Ciampi” Campi.
     
    Di un sol punto alle spalle dei salizzolesi del presidente Leonello Migliorini, ecco il Bovolone, ieri “corsari” per 0 a 2 all’”Eraldo Bottacini” di Coriano veronese, contro i “granata mulinari” di mister Alberto Fiorini. Per i “mobilieri” del presidente Claudio Bertelli e di mister Devis Padovani decidono il 1995 Giacomo Rossignoli il giovane (1998) difensore Luca Alberti.

    Ad affiancare i bovolonesi, i comunque positivi Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti: ieri i maccacaresi hanno maramaldeggiato per 1 a 4 nell’ostico campo di Albaredo d’Adige, concedendo agli albaretani dello sconsolato, avvilito trainer Manuel Cuccu il solo gol della bandiera firmato da Federico Billo Viola, ex cazzanese, classe 1995. Infatti, il tabellino marcatori trasuda, tracima di frombolieri maccacaresi, dal 1988 puntero e bancario Giacomo “Brun” Cordioli (con dedica ai novelli sposi Thomas Pasti e Selene) a “Treccine” Austin, dal navigato (1976) terzino Alessandro Rossato al 1991 Maicol Coelati Rama.
     
    Al “Luca David” risorge il Sustinenza del nogarese trainer Andrea Bertelli: vittima di turno è la matricola Bonarubiana di mister Mohammed Mayate e del factotum Luciano Beghini. Fa la differenza, per i “Celeste della Bassa veronese”, bomber Alessandro Pasotto. Per l’avanti bovolonese finalmente un tiro da 3 punti, che tanto mancava dall’inizio del 2018!

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2004