Archivio: PRIMA PAGINA

18/3/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 25^ GIORNATA

MONTORIO SEMPRE A +4 DAL GIOVANE S.STEFANO, ALL’ILLASI IL “DERBY DELLE COLLINE”, REAL MONTEFORTE DA “SETTEBELLO”, BRINDISI DEL LOCARA, AMARO CINCIN PER IL SOAVE. IL REAL S.ZENO SI SBARAZZA DEL SAN VITALE, IL CASTELGOMBERTO RINCORRE L’ALTAVALLE DEL CHIAMPO.

Il solito disco rotto, il solito refrein, in buona sostanza, la solita musica in testa al girone “C” di Seconda categoria, con il Montorio capo

    a a 53 punti e a + 4 dal Giovane Santo Stefano. Entrambi vittoriosi, i “castellani” di mister Stefano Menini in casa e a spese, 3 a 1, del Brendola del coach Sdyelar (in rete, prima degli avversari veronesi, con il “filosofo”, l’88 Edoardo Zen) e grazie ai guizzi di Gianmaria Donisi (sì, ancora lui, l’ex Pgs, l’ex sanzenate, l’ex quadernese due volte al bersaglio, e di Alessandro …mi hai finalmente… Caputi che voglio vincere il campionato?
     
    Il Giovane Santo Stefano insegue, abbiamo detto, a -4, e cioè a quota 49 punti, dopo aver battuto per 3 a 1 il Bo.Ca. Junior di mister Freddy “Mercury” Serato (al bersaglio solo con il difensore 1983 Marco Hiria Bedìn). Per i “giallo e blu dell’asparago d’oro” di mister Simone Lazzari segnano il 1989 ex soavese e prim’ancora caldierese Djukaric Dobrinko, il 1996 Edoardo Maggio (1996) e il 1997 ex Seraticense, Kevin “Keegan” Crestani.
     
    Sul gradino bronzeo del podio, per ora a 46 punti con l’asterisco delle due partite e dei possibili 6 punti da acciuffare, ecco i vicentini del Real san Zeno, ieri vittoriosi per 2 a 0 al “Dal Molin” di Arzignano a spese del San Vitale 1995; con reti dei giallo e blu sguinzagliati da mister Christian Vinoli del difensore 1993 Christopher Zamperetti e dell'attaccante Cenzato.
     
    Quarto a 42 freccette segue il Real Monteforte, ieri pomeriggio salito non sulll’8 volante ma, sul "Settebello”, per aver maramaldeggiato per 3 a 7 a Badia Calavena. Per lo Sporting di mister Loris Rizzin tripla di Daniel Rizzìn (1993), per i realmontefortiani di mister Beppe Castagna, invece, altrettanto favoloso tris (di trippe o di primi piatti, o, meglio, di minestre, visto il freddo sovietico soffiato da Burian) da Alex Tirapelle, poi, centro del difensore 1992 Davide Aldegheri, dell’ex Gambellara, il classe 1997 Matteo Franchetto (autore della doppia) e dell’ex S.G.Ilarione, il 1994, Riccardo Beschìn.
     
    3 a 1 del Locara nel suo “Valentino Frigotto” e questo successo a spese del “fanalino di coda” Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle e di mister Giovanni Ziviani (al bersaglio pieno solo con il “profeta del gol”, il classe 1993 Mattia Elia). Per i biancazzurri locaresi dello skipper vicentino Fabio Faccìn, hanno esultato dalla gioia due volte il 1986 Louis Kablan, una, invece (della serie: e cosa vuoi di più dalla vita? Un Lucano dolce…, non amaro!) l’ex La Contea, Enrico Purgato, classe 1986.
     
    Il “derby delle dolci colline dell’Est veronese” va appannaggio, 3 a 2, dell’Illasi, che al “Venturi” supera l’A.C. Colognola ai Colli di mister Massimiliano Signoretto. Crollo verticale dei colligiani nerazzurri del presidente Tiziano Tregnaghi, in duplice vantaggio grazie ai colpi di “evergreen” Andrea Zago, ex virtussino di lungo cabotaggio, e del centrocampista 1993 Jacopo Zamperini, poi, il crollo – non è la prima volta! – e la rimonta dei biancazzurri del presidente Renato Cengia e di mister “Zorro” Maurizio Zanferrari, in virtù dei precisi sotto rete Niccolò Baldo (1996 e doppia per lui) e del freddo rigorista …”Pupella Maggio”, per ricordare una grandissima attrice del teatro napoletano di Edoardo e di Peppino De Filippo.
     
    Al “Giuriato”, il Montecchio San Pietro di mister Piergiovanni Rutzittu supera di misura, 1 a 0, il Borgo Scaligero Soave di mister Massimo Burato, con un gol realizzato dal maturo (1984) difensore Daniele Agosti. Infine, ad Altissimo Molino, sempre nel Vicentino, 2 a 2 tra l’Altavilla del Chiampo di mister Fabio Luigi Gonnella e il Castelgomberto Lux dell’omologo trainer Casarsa. Per i rosso-verdi di casa segna il solo Tessari (una doppia per il 1993 Mattia), mentre Fracasso e il 1983 Alan Arcaro gioiscono per gli alto valligiani neo-retrocessi del massimo dirigente Enrico Meggiolaro, ora ottavi a quota 34 (quint’ultimo posto, invece, per i “castellani” della Lux a quota 25 freccette).

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1999
- Adv -
- Adv -
- Adv -