Archivio: PRIMA PAGINA

25/3/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 26^ GIORNATA

SANGUIVENERABILI A +10 SULL’ATLETICO VIGASIO, 3° SEMPRE “EL CONCA” IERI “CORSARO” A CORIANO, EXPLOIT DELLA “BONA” A CA’ DEGLI OPPI, BOYS GAZZO ATTERRATO A BONAVIGO, META’ GARE TERMINATE SENZA VINCITORI NE’ VINTI.

Prosegue la marcia di avvicinamento all’immediato ritorno in Prima categoria del SanguinettoVenera di mister, il polesano Antonio Marini: ora il team del presidente “pro tempore” Andrea Ceresoli sono a -6 matematiche bracciate – ma potrebbero essere anche di meno – dal traguardo a lungo accarezzato e sicuramente meritato. In riva alla Sanoa, ieri, 2 a 2 dei sanguinettesi contro un Roverchiara assetato di punti, alla pari di un uomo nel deserto del Sahara, di mister Denis Guerra, ancora “fanalino di coda”, d’accordo, ma con l’asterisco di ben due gare da recuperare. La doppia dell’ex “golden boy” del “Mario Sandrini” di Legnago, Matteo Bedoni, classe 1992, viene cinturata, stretta a mo’ di tenaglia tra le reti roverchiaresi siglate prima da Remini e poi dall’ex albaronchesano, il classe 1987 Filippo Franceschetti.
 
SanguinettoVenera sempre primissimo a quota 59 punti, insegue a -10 punti, e cioè a 49, l’Atletico Vigasio di mister Roberto Zorzella, ieri nella sua Trevenzuolo vittorioso per 2 a 0 sull’A.C. Raldon di mister Silvio Donadello, rimasto al centro-classifica a quota 36 punti, con reti di Federico Zorzella, classe 1992, difensore ed ex di turno, e di Filippo Totola. Ha ripreso a giocare bomber Michele Ugo Martinelli, vittima di un infortunio al braccio che l’ha tenuto a lungo lontano dalle gare.
 
Due tacche sotto, a 47 punti, scalpita il Concamarise di mister Simone Marocchio: ieri all’”Eraldo Bottacini” colpaccio non facile dei rossoneri ai danni dei combattivi, volitivi “granata mulinari” di mister Alberto Fiorini, i quali nei primi dieci minuti si vedevano neutralizzare il rigore calciato da Aboubaker – il quale poi si faceva perdonare facendo centro su azione e portando così in illusorio vantaggio i suoi – da Mirko Faccincani da Buttapietra. La rimonta dei rosso-neri del presidente Paolo Zago, classe 1990, avveniva grazie al solito bomber bovolonese “Baby” Alessandro Carollo, classe 1987, giunto al suo bersaglio stagionale numero 20, centrato mai una volta dal plotone di esecuzione del penalty. Poi, era dell’albanese, ex Bovolone, Ardjan Shkrepa, classe 1992, al suo 6° sigillo, il tiro dei 3 punti concamarisani.
 
Al 4° posto a 43 punti troviamo l’Aurora Marchesino di mister Andrea Calzolari, che al "Rino Dalle Vedove” non riesce a superare – 0 a 0 – l’ostacolo di quel Villabartolomea del trainer polesano, Gianni prof. Rossi da Bergantino, che sta pian piano racimolando punti preziosi per la sua classifica ancora anemica di domenica in domenica. Il Bovolone di Devis Padovani si attesta al 5° posto a 40 punti: i “mobileri” provano a scappare con il 1985 Rozan Halilaga al “Luca Davi”, ma il Sustinenza del coach nogarese Andrea Bertelli lo cintura un minuto prima che esca dal campo grazie Al 1992 Dusan Bjelivuk.
 
Chiassoso 4 a 3 all’”Orvile Venturato”, tra il Bonavigo di mister Gianluca Corso e i lanciati Boys Gazzo dell’omologo Matteo Gobbetti: doppia di Hamin Rouchdi, acuti del 1995 Davide Ferrigato e del bomber-cuoco-cacciatore di lepri, l’isolarizzano Andrea Pesarìn, classe 1991 per i bonadicensi del massimo dirigente Rino Gambin. I difensori maccacaresi Gianmarco Lonardi, classe 1993, Nico Donà, classe 1991, la controfigura dell’attore francese Luc Merenda, ovviamente da giovane, e l’ex Rondinelle sorgaresi Matteo Rosa, classe 1990, per i Boys Gazzo del diesse Doriano Guandalini.
 
Altra, consecutiva battuta d’arresto, questa volta casalinga, per il Cà degli Oppi di mister Giuliano Spadini: 1 a 3 e passa la Bonarubiana di mister Mohammed Mayate, la quale fa valere le reti realizzate dall’88 Manuel Moretto, dall’ex Nazionale Under 16 Eddy De Carli (1986) e da Michele Manara. In vantaggio i biancazzurri cadeglioppini del Segretario-cassiere Marzio Olivieri grazie al navigato (1980) Luca Vaccari. Ora il club della frazione di Oppeano è terz’ultimo a 19 punti, 2 in più del Villabartolomea, ma col bonus dei 3 punti in palio nella gara da recuperare contro l’Aurora Marchesino sabato 31 marzo. E, 4 in più del Roverchiara, ma, quest’ultimo club con due gare ancora da recuperare.

Finisce 1 a 1 ad Albaredo d'Adige tra i "bianco e blu" del "cagliaritano" trainer Manuel Cuccu e il Gips Salizzole del collega Pasquale De Lauri. Botta albaretana del difensore Andrea Polato (1993) e replica di pari intensità ed eco da parte del rosso e blu salizzolese Modini. Uno squillo, in buona sostanza, per round.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1995