Archivio: PRIMA PAGINA

25/3/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 26^ GIORNATA

AUDACE E SAN PERETTO, UNA CONTINUA RINCORSA. RALLENTA IL LAVAGNO, IL REAL SAN MASSIMO AZZANNA (3-0) LA GABETTI VALEGGIO, IL “BORGO” SPEGNE LA NUOVA COMETA, LA PRIMAVERA FA SFIORIRE L’ARES CALCIO VR.

Quasi un disco rotto la testa del girone “B” di Seconda categoria: l’Audace continua a fare incetta di vittorie – arrivate ora a 17 – e va a fare la voce grossa – 2 a 4 – all’”Avesani”, in zona Ponte Crencano, casa dell’U.S. Cadore del nuovo presidente, l’ing. Giacomo Caserta, subentrato da poco al posto di Francesco Bonturi. Per i nero-verdi “del ponte” di mister Ruggero Napoleone gioisce in fatto realizzativo il solo 1993 Fausto Nardone, in quanto il raddoppio è un’infelice autorete del sanmichelato Scartezzini. Per i sanmichelati di mister Matteo Meneghetti, vanno al bersaglio, per ben tre volte, l’ex Intrepida, classe 1996, Mirko Cacciatori, una soltanto l'ex Ares Francesco Savoia.
 
Audacini ora a 56 freccette, 8 in più rispetto alle “giubbe rosso-nere” del San Peretto di mister Franco Tommasi, ieri “corsaro” per 0 a 1 all’Alpo, al “Comunale” di via Piazzola, in casa del Club ’98 di mister Stefano Ferro, grazie al gol del “pirata”, da il “Il Conte” ex Negrar ed Arbizzano Cristian Ugolini, classe 1984. Tre punti che regalano il pass quasi matematico ai play-off ai rossoneri del diggì Nicola Righetti.
 
Al “Lorenzo Molinaroli” di Lavagno, la Scaligera Sport Club di mister Ivan Benìn non riesce – 0 a 0 – ad aver ragione dello United Sona PGS di mister Antonio Sperani, terz’ultimo a 19, un punto sopra, col pareggio di ieri, all’U.S. Cadore e ben 8 in più del “fanalino di coda” Ares Calcio Vr di mister Michele Barone, ieri battuto 1 a 0 al “Guglielmi” del rione Sacra Famiglia dalla Primavera di mister ed avvocato Simone Ghirotto, grazie alla freccia scoccata da “Il Conte” Marco Albertini, classe 1986, ex San Marco Borgo Milano, e l’anno scorso in forza al Real San Massimo.
 
Real San Massimo del trainer paraguagio Gregory Donadel, il quale ieri ha sminuzzato – 3 a 0 – in periferia il Gabetti Valeggio del mister, il dr Giandonato Di Marzo, facendo leva sui freddi quanto precisi “arcieri” Leonardo Pastorello, classe ’96 ed ex Bussolengo, il suo coetaneo Omar “Sivori” Jmili, ex Pgs Concordia B.M., entrambi preceduti nella festosa caccia al gol dal difensore 1997, l’ex virtussino Luca Bresciani.
 
Al “Monterotondo”, altra vittoria dei “draghi rossi” del Borgoprimomaggio di mister Tiziano “Titti” Salvagno: vittima la nobile Nuova Cometa, superata per 2 a 1, ed in illusorio vantaggio grazie al difensore 1994 Enrico Castagnaro, in quanto ripreso l’undici guidato da Cristian Cordioli dall’uno-due sferrato, scoccato da Nicolas Torni (1996) e al 92mo da Riccardo Benini.
 
Al “Comunlae” di via Bassa di Sommacampagna, i “tamburini” custozani di mister Hector Rodrigo Garçia, in vantaggio con bomber Nicolò Bolla (1983), vengono raggiunti dalla Pol. Rosegaferro di mister Simone Mirandola e del diesse quadernese Alberto Ruzzenente, forti della precisione e della carica realizzativa espressa dal difensore 1995, l’ex OIimpia Ponte Crencano, Mirko Campetti.
 
Nulla di fatto, 0 a 0 finale, al “Tino Guidotti”, tra l’Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi - classe 1980, da Isola della Scala, ex professionista di Ravenna, Cuneo ed altri club, e mister dei Campus del Milan in Australia - e il Casteldazzano dell’omologo Riccardo Adami ora aggrappato al quinto posto all'Alpo Club 98 a quota 40 punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2000