Archivio: PRIMA PAGINA

2/4/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 23^ GIORNATA

NOGARA E COLOGNA SEMPRE A BRACCETTO IN TESTA, TALLONATI A -3 DAL VALDALPONERONCA'. RESUSCITA L’ISOLA RIZZA ED ORA E’ 4° A -4. OPERAZIONE-SORPASSO LEONICENO A POZZO, “CINQUINA” ATLETICO CERETANA E TREGNAGO RAGGIUNTO DAI BOYS BUTTAPEDRA.
 
Nel girone “B” di Prima categoria, si riconferma nel sabato pre-pasquale dedicato al recupero di campionato, il tandem di testa, quello ora a quota 53 punti, formato dal Nogara e dall’A.C. Cologna Veneta.

Entrambe vincitrici, con lo stesso risultato (1 a 0) e in casa propria, rispettivamente il Cologna Veneta di mister Salvatore Di Paola in riva al Guà a spese del mai domo Valtramigna Cazzano (mattatore al 94° Matteo Morìn, difensore 1987) del collega, il soavese Adriano Laperni, mentre in riva al basso Tartaro gli “ussari bianco-rossi” di mister Walter Bampa a spese del San Giovanni Ilarione dell’omologo Sereno Ferrari, rasoterra alla Gilettes, sferrato da una velenosissimo colpo di becco da parte del ’94 Antonio Corbo.

Terzo, a quota 50 punti l’SSD ValdalponeRoncà di mister Totò Mantovani: a Montecchia di Crosara 4 a 2 dei monscledensi del presidente nonché “Lyon”, il commercia

    a Emilio Cavazza, a spese dell’A.C. Zevio di mister Francesco Marafioti. Per i montecchiesi, doppia del difensore ex Provese classe 1998 Marco Dall’Omo, poi, assolo del ’94, il soavese sempre sorridente (come la jena ridens quando si pappa la sua preda) Federico Braggio e del 1986 Mirco Magagnotto Gol all’incontrario – a firma di Sergiu Popica – e rete ortodossa, cioè regolare, per bomber Gianmarco Ravelli, nato nel 1990,  e punta di diamante dei bianco-neri zeviani.

    Torna a godere la gioia della vittoria l’A.C. Isola Rizza del coach Stefano Sacchetto: 3 punti conquistati lontano da casa, più precisamente a Bevilacqua, e grazie al contributo decisivo da parte del buttapietrese Andrea Corsini, nato nel 1984, ex Scaligera anche, e di Andrea Lunardi, classe ’94. Il Bevilacqua del presidente Marco Calonego senza “el puntero” Daniele Galassi non ha canini né incisivi per poter mordere vittorie. Quint’ultimo posto a 28 per la “Cremonese della Bassa” di mister Sergio Andreetto, sullo stesso meridiano in cui stanno gravitando i Boys Buttapedra.

    I bianco-granata di mister Paolo Novali ce la fanno ad agguantare il 2 a 2 all’”Antonio Perlato”, casa dell’A.C. Tregnago del trainer barlettano Andrea “Re” Defazio. Al pari prima con bomber Patrick Okonji e poi in vantaggio illusorio grazie ad Henrique Luiz Herber (1996). Per i buttapietresi, “arcieri” infallibili l’ex vigasiano, il 1997 Antonino Mavrici, e il ’94, ex cadidavidese Luca Miglioranzi.

    Al “Nicola Pasetto”, invece, il Lonigo di mister Giuseppe Allocca reca una forte fitta al cuore all’A.C. Pozzo di mister Stefano Paese e il colpaccio fa consumare l’operazione-sorpasso a favore dei biancazzurri vicentini. Il guizzo decisivo è del 1993 Davide Longo.

    “Cinquina” secca sulla ruota di Isola della Scala per l’Atletico Città di Cerea di mister Luis Gustavo Passera: isolani, sempre ultimi, ora a -8 dalla coppia Zevio-Pozzo, e con mister Claudio Sganzerla che non sa più a quale santo votarsi, quale tipo di coniglio estrarre dal suo cilindro, quale asso della manica estrarre: il decano, il pluri-medagliato dei nostri mister non ha mai rassegnato le dimissioni (ed è giusto che non lo faccia adesso, ma da buon capitano è giusto che segua il destino della navicella giallo-rossa) né ha mai conosciuto (crediamo) l’onta della retrocessione.

    Per i bianco-granata dell’avvocato e presidente Luca Bronzato hanno esultato Alessandro Boscaro, per due volte l’ex centrocampista del GSP Vigo, il 1990 Simone Danielli, una sola volta il difensore 1997, l’ex sonese Sebastiano Pasquali e Luca Vecchiato, l’ex cubista nogarese, classe 1982, e l’anno scorso con la divisa dell’Atletico Vigasio.

    Il Casaleone di mister Pippo Crivellente nella sua tana è costretto a raggiungere la fuggiasca Pro San Bonifacio di mister Marco Burato, che era scattato verso il traguardo dei 3 punti con il 1997 Matteo Dal Cero. Ma, al raggiungimento del risultato finale ci ha pensato ancora una volta bomber Luca Pasquali, classe 1986, al suo 18° gol stagionale.
     
    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2031