Archivio: PRIMA PAGINA

15/4/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 28^ GIORNATA

MONTORIO SEMPRE AL COMANDO E REAL S.ZENO VI SEMPRE A -4 E VINCENTI, GIOVANE S.STEFANO OK A SOAVE, IDEM PER IL BADIA CALAVENA A GAZZOLO. 6-1 TENNISTICO INFLITTO AL LOCARA, CASTELGOMBERTO IN RIPRESA A MONTEFORTE, COLLIGIANI IN SALUTE CONTRO L’ALTAVALLE DEL CHIAMPO, IDEM PER IL BO.CA. JUNIOR SUL S.VITALE.

E’ l’unico raggruppamento di Seconda categoria, in cui militano le nostre veronesi, in cui si attende la fumata bianca della “regina”. Il Montorio, intanto, a meno 180 minuti al termine, non può stare in pace, in quanto a +4, sì, dal Real San Zeno Vicenza, ma con i “leoni” giallo e blu berici, i quali devono recuperare mercoledì 18 aprile, ore 18.00, la gara in trasferta con il CastelgombertoLux.
 
Quindi, antenne ben dritte per i “castellani” di mister (e già diesse) Stefano Menini, ora a 65 punti a fronte dei 61 con tanto dell’asterisco e della possibilità di usufruire il “bonus” dei 3 punti in caso solo di colpaccio da compiere a Castelgomberto vicentino tra qualche pomeriggio. Ieri, successo n. 20 per i “castellani”, fautori dello 0 a 2 messo a segno al “Venturi” di Illasi, marcatori Gianmaria Donisi, classe’82, e Darko Kovacevic, ex Scaligera, classe 1991, l’estate scorsa contattato dal Concamarise del presidente Paolo Zago. Piazza da lui rifiutata per l’incompatibilità caratteriale e tattico con il raldonate trainer dei rosso-neri concamarisani, Simone Marocchio.
 
Colpaccio grasso, 1 a 4, quello perpetrato dal Real San Zeno Vicenza di mister Chiristian Vinoli in quel di Brendola di mister Valter Sdyelar (in rete solo “il filosofico” Edoardo Zen, classe ’88. Per la vice-regina, segnano (doppietta) bomber Cenzato, poi, l’89 Nicola Bergozza e l’avanti ’97 Matteo Vallarsa. Terzo della classe, a 56 punti, si riconferma la matricola Giovane Santo Stefano di mister Simone Lazzari: ieri successo esterno in quel di Soave, 0 a 2, marcatori Edoardo Maggio (1996), preceduto dall’ex Seraticense, Kevin Crestani, classe ’97.

Pari quarti classificati a quota 47 punti il San Vitale 1995 e il Montecchio San Pietro: il primo è caduto, 3 a 2 a Bonaldo di Zimella, il secondo ha maramaldeggiato per 6 a 1 in casa propria a spese del malcapitato – è proprio il caso di dirlo – Locara del coach vicentino Fabio Faccìn (L’ex La Contea, il classe ’88, Davide Marchetto, ha chiuso i titoli di coda della maledetta domenica locarese). Per i montecchiesi-sanpetrini di mister Piergiovanni Rutzittu hanno segnato: l’interessante ed emergente punta 2000 Nicola Urbani, il difensore ’93 Andrea Zattera, il collega di reparto, classe ’98 Christian Querci, la punta ’86 Stefano Trevisan, e doppia di Macca.
 
Al “Comunale” di via Marcabella in Bonaldo di Zimella, 3 a 2 dei giallo-blu penta stellati del presidente Alessandro Giusti e di mister Freddy “Mercury” “Liam Brady” Serato: cade il San Vitale 1995 di “Dartagnan” Mirco Serafini, il quale gioisce solo per il garrire la rete avversaria dei veronesi dell’estremo Est Gianmarco Bozzetti, classe ’93 e l’apripista in fatto di marcature e marcatori, il ’97 Thomas Fossato. Per i bonaldesi, hanno fatto “bingo!” Jacopo Dall’Omo, ex colognese, classe ’96, l’ex Gambellara, il 1992 Emmanuel Afriyie e il neo-entrato, al posto, di Afriyie, Scalzotto.
 
Scivola in casa sua il Real Monteforte del tregnaghese mister Beppe Castagna per lo sgambetto sferratogli dal CastelgombertoLux: 0 a 1 e per giallo e blu vicentini fa la differenza Traorè su rigore. Vittoria che concede ancora un lumicino di speranza-salvezza per lo Sporting Badia Calavena di mister Loris Rizzin: 1 a 3 a Gazzolo, in casa dei “giallo e blu dell’asparago d’oro” di mister Gianni Ziviani e del presidente Paolo Valle, in illusorio vantaggio grazie a Mazzon. Infatti, doppia del centrocampista ’97 ex Tregnago Giacomo Boschi (ma, è parente della bella ex Ministro del Pd, l’on. Maria Elena, classe ‘81?) ed acuto del ’93, l’ex tregnaghese Daniel Rizzin.
 
All’”Ugo Fano”, vittoria dell’A.C. Colognola ai Colli - sett’ultimo a 35 punti, e bravo a ridurre a 2 le distanze dalla stessa preda ieri pomeriggio cacciata sui suoi irti colli -, Colognola ai Colli di mister Massimiliano Signoretto: 2 a 1 rifilato all’Altavalle del Chiampo di mister Fabio Luigi Gonnella, in rete solamente con Beschin, ma quando oramai i puledri nerazzurri - sferzati dai prodi fantini Nicola Spinelli (1995) e il suo coetaneo nonché omonimo di nome di battesimo, Rudi - avevano già lasciato la scuderia.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2005