Archivio: PRIMA PAGINA

22/4/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 29^ GIORNATA

“CONCA” SEMPRE VINCENTE E SEMPRE A +1 DALL’ATLETICO VIGASIO. BOVOLONE MIGLIOR 3°, TALLONATO A UN PUNTO DALL’AURORA MARCHESINO. UN FILO DI SPERANZA-SALVEZZA PER IL “ROVER”, “BONA” “CORSARA” A SALIZZOLE, MA NON ANCORA IN SALVO MATEMATICAMENTE. RESPIRA IL CADEGLIOPPI, TREMA “EL VILLA”!

Scudetto già da alcune settimane deciso ed assegnato al SanguinettoVenera del polesano trainer Antonio Marini, ieri in relax per via dello 0 a 3 patito in riva alla Samoa per mano del rispuntato Albaredo di mister Manuel Cuccu (marcatori, il ’96 Mattia Ciocchetta, ancora un gol per questa giovane promessa albaretana, il ’91 Nicolò Lapolla e il 1994 Paolo Tagliaferro), da decidere ancora la pole dei play off e quella, più scottante, dei play out.
 
Sempre secondo ora a 59 punti “el Conca” di mister, il raldonate Simone Marocchio, a +1 su chi lo tallona, l’Atletico Vigasio, ieri entrambi vittoriosi, i “tartari rosso-neri” del presidente Paolo Zago al “Ghiggia” (Roberto Bortolotto) per 3 a 0 sul famelico di punti Bonavigo 1961 di mister Gianluca Corso, colpito da bomber “Baby” Alessandro Carollo, a 24 centri contro i 27 del salizzolese Odaro (doppietta mercoledì notte nel recupero con cui il GIPS ha triturato – 6 a 0 – il Roverchiara di mister Denis Guerra), dal futuro avvocato, il bovolonese classe ’94 Matteo Tondello – l’apripista – e da Luca Scarabello. Quarto rigore parato da Ermanno Beraldo, davvero una basculante a doppia mandata davanti ai più spietati “cecchini” del girone.
 
Tien botta, in fatto di corsa play off, l’Atletico Vigasio di mister Fabrizio Saccomani, ieri “pirata” al "Luca Davi” di Sustinenza per 1 a 3 con i gol realizzati da Michele Adami, Alessandro Carraro e Pasquale Sanzo. Per i sustinentesi di mister Andrea Bertelli, invece, ha issato il gol-bandiera il difensore ’96, Fabio Bissoli.
 
Quarto a 50 l’ASD Bovolone di mister Devis Padovani: ieri 0 a 3 a Villabartolomea, ora penultima a +1 un punto dal Roverchiara. Per i rosso e blu “mobilieri” in gol vanno l’ex nogarese Alberto Vaccari, classe ’93, Dorjan Molla e l’ex Atletico Vigasio, Clement Air(bag)hienbuwa, classe ’88.
 
Sesto a 44 freccette il Gips Salizzole, caduto ieri al “Comunale” di Piazza castello per 3 a 4 per mano e per piè della non ancora matematicamente in salvo matricola Bonarubiana di mister Mohammed Mayate. Fantastico tris d’assi servito dall’ex Amatori Nogara Osa Aimuanmwosa Odaro, classe ’92, a fronte delle doppietta fatta crepitare dal bonarubianese Fabio Zanoncello ('98) e i sigilli del classe ’86 Eddy De Carli e il classe ’88 Manuel Moretto, che regalano i tre punti della salvezza matematica ai ragazzi del presidente Vanni Bersani. 
 
Altra buona boccata d’ossigeno per il Cà degli Oppi, che, da quando è arrivato mister Paolo Campolongo, ha cominciato a far ripartire la macchina dei gol e dei successi: 3 a 1 nella frazione di Oppeano, vittima i già tranquilli, già matematicamente salvi e forse già sazi Boys Gazzo, i quali tirano il fiato per un’annata a dir poco stupenda, eccellente. Ancora in gol Sebastiano Barini da La Pellegrina di Isola della Scala, poi, doppia del ’79 Omar “Sivori” Andreoli. Per i maccacaresi di mister Matteo Gobbetti aveva illusoriamente pareggiato il difensore Gianmarco Lonardi, classe ’93.

Al "Comunale” di piazzetta Unità d’Italia, il Roverchiara prova a mantenere acceso un filo molto esile di speranza di evitare la retrocessione diretta; i “giallo e blu” del vulcanico presidente Loris Tavella, sono però già spacciati perchè domenica prossima anche se vincono c'è in programma Bonavigo - Villabartolomea che li retrocede in maniera inesorabile, insindacabile!
 
Tornando al successo del “Rover”, c’è da dire che l’undici di mister Denis Guerra ha ben cancellato le 6 vergate rimediate a Salizzole lo scorso mercoledì notte. E, ha reagito nella migliore delle maniere, anche perché di fronte si è trovata il Coriano di mister Alberto Fiorini, anche lui non messo tanto meglio (i “granata mulinari” del presidente Clemente Visentìn, il quale ci ha dichiarato che lascerà la società il prossimo 30 giugno! Bruciano le ferite dei 7 rigori su 8 gettati quest’anno letteralmente alle ortiche), languono al terz’ultimo posto, a quota 27, 7 punti esatti in più rispetto al “RR”, 6 in più rispetto al Villabartolomea e uno in meno rispetto al Cà degli Oppi, due in meno rispetto al Bonavigo 1961. E, chi non poteva decidere i 3 punti, se non il giocatore roverchiarese più talentuoso? Ci riferiamo a Manuel Rogano, classe ’95, per due volte nelle giovanili dalla Croz Zai al Padova Calcio. Rover, il quale dovrà fare a meno per altre 9 giornate di bomber Stefano Fanari, appiedato per 10 turni.
 
Al “Comunale” “San Giovanni Bosco”, l’A.C. Raldon cede, 1 a 3, al forse più convinto e motivato – perché in piena corsa play off – Aurora Marchesino di mister Andrea Calzolari. Per i “ramarri raldonati” di mister Silvio “Berlusconi” Donadello segna il gol della magra consolazione Riccardo Princivalle, figlio d’arte, ex lupatotino, classe ’92. Per i giallo e blu del Marchesinato non fanno cilecca l’ex lupatotino (anche lui!) Matteo Raimondi, classe ’93, e per due volte la principale “bocca di fuoco” giallo e blu, il 1992 Carlo Alberto “di Savoia” Provolo…

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2018