Archivio: PRIMA PAGINA

16/9/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 2^ GIORNATA

4 GRAFFI CORBIOLESI SPENNANO I “FALCHI”, MALCESINE DA SOLO IN TESTA, RISORGE IL LAZISE, IL LA VETTA PUNTA ALLA VETTA, IDEM “EL BUSSO”, IL BURE PASSA SU RIGORE!

Il Malcesine, primo assoluto in classifica, a punteggio pieno, sta, per ora, mantenendo quello che ha promesso a se stesso e alla nostra redazione, lassù in mezzo ai secolari ulivi, vicino allo “Speck Stube”, in zona funivia del Baldo. Proclami non certo decoubertiniani, quelli dell’importante è partecipare, casomai quelli dell’importante assolutamente è vincere. Ed arrivare primi: i concorrenti sono avvisati!
 
I bianco-granata alto-gardesani di mister Marco Martini si regalano un altro happy hour, andando a fare la voce grossa, 0 a 1, in casa del Gargagnago di mister Gianni Pierno e del presidente Stefano Sartori. Match winner il 1989 Nicola Lutterotti, figlio della “bandiera” del Trento in serie C, Piergiorgio. Altra magia e altri tre punti per i ragazzi del presidente Simeone "Giucas" Casella.
 
Tallonano la capo

    a a quota 4 punti il Bussolengo, la Pol. La Vetta, altra bella sorpresa di queste prime due bracciate di campionato, e il San Peretto, già artefice l’anno scorso di un ottimo campionato. Il Bussolengo del mister-corniciaio Roberto Pienazza supera in casa propria per 3 a 1 la Pol. Adolfo Consolini di bomber “Abba” Alberto Zanolli da Caprino: non è lui, però, ieri a cacciarla dentro, eh, bensì l’ala mancina Paoletti, su rigore. Per i vittoriosi rossoverdi del presidente Emilio Montresor segnano “San” Bonifacio Mochiah, la “gazzella ghanese”, Matteo Tezza, classe 1996, e Righetti.
     
    Niente di fatto, 0 a 0, a Cavaion, tra i biancazzurri garda-montebaldini del rocciatore Chieregato e le “giubbe rosso-nere” sanperettiane di mister Franco Tommasi, ex Bussolengo a lungo in panca. La Pol. La Vetta di mister Simone Cristini si impone a Colà di Lazise, spremendo per 0 a 2 i “cedrini” del mister, l’avvocato Simone Ghirotto; reti? Il difensore, classe 1992, ed ex virtussino, Enrico Peroni, e Damiano Giacopuzzi.

    Finisce 2 a 2 al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano tra la Juventina Valpantena di mister Christian Campagnari e la super-corrazzata Pastrengo dell’omologo Paolo Brentegani: l'imprendibile Davide De Carli e Alberto Ronconi la cacciano dentro per i “carabinieri con gli scarpini”; l’ex semiprofessionista, l’ex Montorio, l’anno scorso invece zebrato, Michael Zago (1981) e il ’97 Giacomo Bragantini sul filo della sirena, segnano per i bianco-neri dei fratelli Malaffo e del diesse Michele Carcereri.
     
    Al “Comunale” di strada Le Greghe, si rialza la quotazione del Lazise di mister Gelmetti: 2 a 1 ai danni di quell’F.C. Valdadige di mister Marzio Menegotti, che alla prima di stagione aveva tutt’altro che steccato. Per i lacisiensi, l’assordante, fastidioso, fatale, mortale “Ronzio” di Tommaso Ronzetti, preceduto da Ivan Bertoldi; per i valdadigini, invece, il solo…ma che è quel che io… Hodo (Ervis, 1988)…così il sommo Dante Alighieri nella “Divina Commedia”…Purgatorio, Canto XXIV…

    In casa del più rapace (in fatto di vittorie, di tradizioni, di storia e di combattività) Sant’Anna d’Alfaedo del falconiere Francesco Corazzoli fa festa, 3 a 4, il mite Corbiolo del mister Paolo Mainente. Doppietta del 44enne Damiano Tommasi, a cui si aggiunge l’acuto del 1985 Simone Benedetti; per gli “scoiattolini” bianco-granata del presidente Sandro Zanini, invece, doppia di “Masaniello” Manuel Masenelli (1995), poi, il 1993 Emanuele Scibona, e infine il “bocia del ‘99”, Nicolò Spinelli.

    A Castelrotto di Negarine di Corrubbio, 1 a 0 del Burecorrubbio del nuovo mister Mauro Gaburo (esordiente in categoria dopo aver allenato le giovanili del Negrar, Pieve S.Floriano e Valpolicella) a spese del Team San Lorenzo di mister Giandonato Di Marzo e del presidente Pietro Zangrandi. A bucare la “società del velodromo” è su rigore il classe 1999 Edoardo Savoia, verso la mezz’ora del primo round.
     
    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2014