Archivio: PRIMA PAGINA

7/10/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 5^ GIORNATA

QUADERNISSIMI, MA IL PESCANTINA NON MOLLA UN PUNTO! IL CALMASINO VA A VENDEMMIARE IN…VALPOLICELLA, IL REAL PIU’ FORTE E’ QUELLO LUGHESE, TORNA L’AZZURRO IN CASA CROZ.

Davvero encomiabile, ammirevole, il passo della Pol. Quaderni di mister Nicola Chieppe: in Postumia, i nero-verdi della presidentessa Sara “Ferguson” Olivieri inanellano la vittoria stagionale n. 4, tante quante quelle infilate dal più immediato sparring partner, il PescantinaSettimo del lupatotino trainer Gianni Canovo.
 
Quaderni, dunque, che si regala un bel…13 in schedina, conteggiando l’1 a 0 rifilato ieri alla nobile decaduta – ma, quand’è Montebaldina che ti rialzi in piedi? Lo stesso bonario interrogativo lo rivolgiamo all’altra nobile decaduta, l’A.C. Lugagnano, penultimo a pari merito con la Croz Zai, a 3 punti, e un gradino sotto i 4 punti dei caprinesi di mister Simone Cristofaletti – Montebaldina, la quale fallisce il rigore con bomber Emanuele Bagata, classe 1983, orfano del compagno di reparto, il classe 1989 marocchino, il “leone del Mahgreb” Mohammed Rkaiba, ieri in tribuna a fare il tifoso in quanto non in perfette condizioni per via della spalla sinistra ammaccata in seguito a caduta riportata domenica scorsa in partita. All’inizio del secondo round il gol-partita a cura di Scalia.
 
12 i punti dei pescantinesi del presidente Lucio Alfuso, ieri pomeriggio con la freccia del sorpasso del 2 a 1 azionata in casa loro a dispetto del fluttuante PGS Concordia dell’arilicense skipper Luca Righetti. Eppure, in vantaggio i bianco-viola borgo-milanesi grazie a Moratti, per poi andare in apnea davanti ai colpi, alle scudisciate del mozzecanese Simone Bonetti ed ancora prima Dell’”ever-green” il 1984 ed ex Sona a lungo, Mattia Paiola.

Finisce 1 a 1 al “Pace” di Arbizzano, tra i giallo e blu valpolicellesi del lupatotino trainer Massimiliano Canovo e l’A.C. Lugagnano di mister Massimo Gasparato. In pratica, fa tutto l’Arbizzano, dal gol ortodosso, regolare, quello messo a segno dal 1992 Riccardo Manzato al gol all’incontrario, quello firmato malvolentieri dall’ex Valpolicella, il classe ’90, Andrea Testi.
 
Nella mitica “busa” sanzenate, 2 a 2, tra A.C. San Zeno Vr di mister Piergiorgio Troccoli e il Pedemonte del duo Stefano Modena-Giorgia Brenzan: aprono e chiudono i titoli di coda e di apertura i bianco-rossi pedemontani con il 1992 Marco Ambra e con il difensore targato 1996 Michele Righi, pareggiano i conti a luci e a tempi intermittenti i granata del rione capitale del Carnevale veronese con Alberto Galliazzo prima e con l’ex pastrenghese nonché il classe 1987, Nicola Pappalardo poi.
 
Vendemmia molto originale, 0 a 4, del Calmasino di mister Alberto Pizzini in …Valpolicella, più precisamente in quel di Fumane in casa dei rossoblu di mister Gianluca Marastoni: tutti so

    i, nessun doppiettista, a partire da Pachera, Lavarini su rigore, per finire ad Alessandro “Il Bel” Marai – pure lui dal dischetto degli 11 metri – e al goleador in extra time (al 94mo) l’ex Ambrosiana, il classe 1998 Edoardo Masella.
     
    E’ la domenica delle autoreti; e non siamo ancora nel pieno della stagione delle abbondanti piogge che qui flagellano ancora il nostro Nord, per fortuna: autorete del paronese n. 6 Andrea Carcereri, classe 1997, e pareggio del definitivo 1 a 1 a firma dell’Olimpica Dossobuono di mister Matteo Meneghetti con pochi…ma, davvero…Sani…sono i miei gol. Il Parona di mister Flavio marai è 4° con 9 punti i giallorossi del presidente Rinaldo Campostrini sono ultimi con soli 2 punti in 5 partite.
     
    Tra i due Real di questo molto equilibrato girone “A” di Prima categoria, quello che ieri ha ricordato maggiormente il madri
      a, anche se per 90 e più minuti, è quello lughese di mister Antonio Ferronato. Infatti, al “Guglielmi” di Lugagnano, il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola è costretto alla risicata quanto fastidiosa capitolazione interna – 0 a 1 – per mano o per piè del “Trezeguet dei dilettanti”, al secolo Brahim El Hamich. Storica, esperta e fruttuosa bandiera valpantenate.
       
      Torna l’azzurro e con tanto di sole in casa dell’U.S. Croz Zai: capita sul sintetico di Peschiera, dove i giallo e blu di mister Doriano “Il Ghepardo” Pigatto la spunta, 0 a 1, in casa dei più quotati (in graduatoria) avversari rosso e blu arilicensi dello skipper Renato Cartesan. E’ Francesco Montolli, ex Montorio, uno dei più fedeli ed autorevoli seguaci di mister Pigatto (assieme al conte de la Mambrotta Francesco Pellegrini e all’altro Francesco, l’ing. Paiusco, tutti e tre avuti nell’Ares Calcio Vr) direttamente dal dischetto, a fucilare come da un plotone di esecuzione l’incolpevole estremo difensore Luca Bongiovanni, classe 1997. Le vibrate proteste del difensore, nonché esperto barman crozzino, Tommaso Ledri (classe 1997), ex casellino ed ex team santa-luciano, costano il rosso al giocatore, che sarà costretto a saltare il prossimo derby interno, quello contro l’A.C. San Zeno Vr.

      Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2022