Archivio: PRIMA PAGINA

21/10/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 7^ GIORNATA

E’ TORNATO IL CALDIERO, ORA 2° A -1 DALL’ARCELLA ED AFFIANCATO DA UN SUPER VIGASIO. BRINDANO ANCHE S.MARTINO E VALGATARA, IL TEAM AGGUANTA IL PARI COL POZZONOVO, PER IL SONA PESANTE K.O.

Nella classifica molto raccolta del girone “A” di Eccellenza alle spalle della matricola padovana Arcella – prima da sola a 13 punti – spiccano le veronesi Caldiero del coach Cristian Soave e il Vigasio del presidente Cristian Zaffani, appaiate a quota 12 punti. Ed entrambe vincitrici, i “termali” del presidente Filippo Berti, all’ombra di Giunone” per 3 a 0 a spese dei vicentini del Borgoricco di mister Bertana (marcatori giallo-verdi: l’ex Legnago Salus, Lorenzo Zerbato, classe 1991, “Il Conte di Castelmassa di Rovigo”, Giovanni Guccione (1989) e l'altro ex Legnago Luca Viviani).

I “Guerrieri del Tartaro” vigasiani, sguinzagliati da mister “Mou” Mario Colantoni – imita di pomeriggio la sua bella Inter di sera, aggiudicandosi non il derby de “La Madunina”, bensì stendendo per 1 a 0 la Piovese. Match winner non Icardi, ma il solito Stefano Coraini all'8° minuto di gioco. Vigasio che appaia il Caldiero al 2° posto ma che ha già riposato a differenza dei termali.

Poi, bisogna scorrere il ditino fino a quota 10 punti per trovare un’altra veronese: il San Martino-Speme di mister Pippo Damini (1 a 1 la Juniores d’Elite di mister Filippo Zendrini, in riva al Fibbio, contro i pari età dell’A.C. Cadidavid del collega Alessandro Roveda) straccia per 3 a 0 la Calidonense di mister Clementi e lo fa con una doppietta archibugiata sferrata dal classe 1997 ex Lugagnano Andrea Oliboni e con una rete di Matteo Rambaldo, ex anche caldierese.
 
Non bene ieri il Sona di mister Fabrizio Sona: 0 a 3 in casa per mano degli arancio-blu vicentini del Football Valbrenta del collega Alessandro Pontarollo, in rete con il 1993 Irfan Ponik (due volte) e con il numero 10 classe 1999 Dalla Costa. Rossoblu del presidente Paolo Pradella ora un solo punto fuori dalla zona play-out.
 
Al “Comunale” di via Sant’Elisabetta, il Team S.Lucia Golosine di mister Andrea Sirio Manganotti è costretto ad accalappiare con il laccio del cowboy lo sfuggente Pozzonovo di mister Massimiliano Sabbadin e del diesse Carlo Marzola (da 8 anni consecutivi dirigente pozzo novese). In vantaggio, i padovani con l’italo-argentino Mariano Mangieri, classe 1992, poi, gli “aquilotti” bianco e blu santa-luciani del presidente Giuseppe Bettini raggiungono il pari 1 a 1 su rigore trasformato da Riccardo Olivieri, al bis con la rete siglata domenica scorsa e al 4° centro stagionale. Non in campo, ieri pomeriggio, bomber Emilio “Eliseo” Brunazzi.
 
La matricola bianco-nero-rosso scudata dell’Arcella di Padova di mister Tentoni ha ragione, 1 a 0, in casa sua del Montecchio Maggiore di mister Cailotto. La differenza per la capo

    a la fa il “premier”…Conte, di nome in questo caso Angelo, classe ’98, su rigore trasformato nel cuore della ripresa e suo 5° centro in campionato.
     
    A Garda, non sfreccia l’aliscafo rosso e blu del virgiliano trainer Paolo Corghi, bensì il “Barça della Valpolicella” dello skipper Jody “Schecter” Ferrari: 2 a 3 per i valpolicellesi, con reti di Leonardo Aldrighetti – dopo il gol effettuato in apertura realizzato dal capitan gardesano Mirko Dorizzi -, Manuel Leardini e di Marco Marchesini, ex Sona Mazza, classe 1999. Il secondo gol rosso e blu dell’A.C. Garda è stato griffato da Nicolò Dalla Pellegrina, perfettamente guarito dalla frattura di 3 costole riportata dopo l’inizio di stagione.
     
    Ai piedi delle sue rigogliose e benefiche fonti termali, i nero-verdi dell’Abano del coach Lucchini domano, 2 a 0, il San Giovanni Lupatoto di mister, l’indio Marco Pedron. Le reti, una per tempo, sono a cura del 1996 Manuel Cecconello e del 2000 Andrea Lazzarìn. Ha riposato ieri la Belfiorese, la volta prossima il riposino lo farà il San Martino-Speme del diggì Giuliano Menegazzi.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2002