Archivio: PRIMA PAGINA

21/10/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 7^ GIORNATA

IL CASTELBALDO ERUTTA LA SUA VITTORIA NUMERO 7. SEMPRE A -2 L’ALBARONCO. 4 I COLPACCI, TRA CUI QUELLO DEL CASTELNUOVOSANDRA’ A SAREGO, E QUELLO OPPEANESE IN BORGO VENEZIA. MA ANCHE POVEGLIANO E COLOGNA FANNO I “CORSARI”!

Campionato a senso unico quello del CastelbaldoMasi nel girone “A” di Promozione. Le “tigri” bianco-rosse basso-patavine di mister Luca Albieri staccano la settima vittoria di seguito e stracciano per 5 a 0 la matricola vicentina del Chiampo. I marcatori sono bomber Enrico Bortolotto, classe 1981, per qualcosa come quattro volte ed ora a quota 10 reti dopo 7 gare, ed assolo di Robertinho Lombardo, classe 1998, ex Piovese ed ex Nazionale Under 16.
 
Dietro ai “castellani” di “paron” Michele Ottoboni da Menà di Castagnaro di Verona, primi a quota 21 punti a punteggio pieno, sempre il segugio Albaronco ufficialmente a quota 16 perché penalizzato di 3 punti dalla Disciplinare in settimana, ma in pratica a 19 punti perchè non esiste l'errore ma è solo stato uno sbaglio di trascrizione di numero. All’”Erasmo Zamperini” di Ronco all’Adige, l’undici di mister Emanuele Pennacchioni superano, di misura, 1 a 0, il Badia Polesine dell’omologo Tessarìn; e lo fanno grazie a un imperioso stacco di testa di Nicolò Centomo.
 
Poi, bisogna scendere fino a quota 11 per trovare altre compagini e il divario di ben 11 punti dalla capo

    a basso-padovana del CastelbaldoMasi ricorda il Gran Canyon. Quattro, infatti, le squadre a quota 11 punti; a partire dalla Pol. Virtus dello zeviano mister Alberto Baù, battuta 3 a 2 in borgo Venezia, ieri, esattamente al “Mirko Mazzola”, da un vivace A.C. Oppeano, alla sua seconda vittoria stagionale. Per i “bianco-rossi del Piganzo” guidati da Stefano Ghirardello hanno gridato “gol!” Yari Trombìn, Dame Diagne e il ’96 Michael Bissoli; per i polivirtussini, invece, autorete dello stopper centrale originario di Badia Polesine, il broker finanziario Alessandro Antonioli (1985), e Denis Valentin Butucaru, classe 1998.
     
    Vittoria in ciclostile anche per l’A.C. Cologna Veneta, lontano dal suo Guà, e in riva al Basso Tartaro, più precisamente all’altezza di Nogara. Al “Remo Soave”, infatti, 2 a 3 per i “giallo e blu del mandorlato” di mister Salvatore Di Paola, e tutto dopo che i “cosacchi bianco-rossi” di mister Walter Bampa hanno fatto garrire la rete avversaria in tempi diversi grazie alla doppia siglata da bomber Nicola Avesani, ex lupatotino. Pazzesco crocevia realizzativo il finale extra time di questa gara: pensate che nei 4 minuti di recupero concessi dal signor Spedo della Sezione Aia di Legnago, sono stati firmati qualcosa come 3 gol! Spettacolo davvero vietato ai malati di cuore! Per i colognesi, doppia di bomber Fabio Sinigaglia, classe 1986, ed assolo pavarottiano di Alessandro “Bugatti” Borgatti, ex anche Aurora Cavalponica.
     
    Colpacci anche per Povegliano e CastelnuovoSandrà: le “libellule” poveglianesi del diesse Flavio Dal Santo inanellano la prima vittoria della stagione, a Sarego, in casa delle “tigri giallo-nere” di mister, il veronese Luca Cortelazzi (in rete, e per giunta per primo, soltanto con bomber Andrea Dalla Vecchia Borotto, classe 1990. Per l’undici poveglianese guidato da Lucio Beltrame, reti a cura di Alessandro Peralta, e di Gilbert Cadete, ex polivirtussino, classe 1989.
     
    Grande la capacità reattiva sfoderata dalla matricola CastelnuovoSandrà di mister Fabrizio Gilioli: ribalta come un guanto lo svantaggio inizialmente accusato in casa del Sitland Rivereel del coach Peter Taccardi (marcatore Alban), e lo fa con Ignacio Schults prima e poi con il neroverde Roberto Turrini, classe 1993, ex Bussolengo.
     
    All’”Esterino Avanzi” di borgo Roma, vittoria, la terza stagionale, di rilancio per i giallo-rossi di mister Lucio Manganotti: 3 a 2, la vittima, eccellente, di turno è l’A.C. Cadidavid di mister "El Che” Armando Corazzoli, in illusorio vantaggio grazie al solito “Bell’Alberto” Menini (tre mesi all’Ambrosiana, la scorsa estate e poi Sona) e poi al pareggio 2 a 2 con l’”evergreen” (1979) Federico Taioli, dopo che l’ex di turno, il vigasiano Davide Falavigna, classe 1987, aveva premuto il piede del sorpasso grazie alla sua personale doppietta. Quindi, il definitivo 2 a 3 alba-borgo-romano deciso dal rigore trasformato dal difensore, ex Rivoli di Eccellenza, Enrico Eller, classe 1992.

    A San Gregorio di Veronella, botta del centrocampista classe 1997 Mattia Bellinazzi, ex F.C. Valgatara, per il Mozzecane di mister Nicola Santelli, e risposta dell’ex A.C. Sambonifacese di C2, l’aitante difensore 1986 Nicola Pimazzoni per l’Aurora Cavalponica dell’ex trainer dell’A.C. Sambonifacese di serie C2 (campionato 2010-11), Flavio Carnovelli e del presidente Stefano Bressan. Le due squadre sono appaiate al 7° posto con 10 punti a -1 dal 3° posto.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2039