Archivio: PRIMA PAGINA

4/11/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 9^ GIORNATA

PROVE DI FUGA DEL SAN PERETTO, ORA A +5 ORA SULLA COPPIA MALCESINE-CAVAION. AL BURE “IL DERBY DELLA VALPOLICELLA” CONTRO IL GARGAGNAGO, RINASCITA-SANT’ANNA CONTRO I “CEDRINI”, E DEGLI “SCOIATTOLINI” CORBIOLESI, “PIRATI” AL VELODROMO CONTRO IL TEAM. IL VALDADIGE BLOCCA IN CASA SUL 2-2 GLI ALTO-GARDESANI.

Le “giubbe rosso-nere” di mister Franco Tommasi e del diggì Nicola Righetti provano la fuga, ora di +5 (il rapporto è di 23 punti a 18) sulle immediate inseguitrici; le quali oggi si chiamano Malcesine ed A.C. Cavaion.
 
Gli alto-gardesani, in ritardo sulla tabella di marcia dopo lo strepitoso avvio, si fermano a metà, a Rivalta di Brentino Belluno, dove non vanno oltre il 2 a 2. L’F.C. Valdadige di mister Marzio Menegotti, infatti, va in rete con il ’95 Mattia Donatelli e poi con “monsignor” Nicola Ravasi, classe 1996; i bianco-granata dell’alto lago di Garda di mister Marco Martini da Riva del Garda fanno gol con Davide Brighenti, “bocia del ‘99”, e con Nicola Zanotti, classe 1995.
 
L’ancora imbattuto, dopo 9 giornate, San Peretto di mister Franco Tommasi batte per 1 a 0 a Negrar, sul nuovo sintetico, il battagliero Pastrengo dell’omologo Paolo Brentegani e ci riesce grazie alla conclusione decisiva operata da “Pablo” Rossi. Che di nome fa Leonardo, difensore classe 1995  ex giovanili del Valgatara da 4 anni in rossonero.
 
Anche l’A.C. Cavaion, unica squadra che in questa 9^ giornata del girone “A” di 2^ categoria ne guadagna (come la reclame del famoso caffè), sale di posizioni, per aver battuto per 2 a 1 in località “La bassa” di sua conoscenza il neo-retrocesso Bussolengo del presidente Emilio Montresor e del mister-corniciaio Roberto Pienazza, con bottega materna a Porto San Pancrazio. Per i biancazzurri montebaldini, vanno in rete il 1994 Nicolò Colantonio e Peretti, ma, in rimonta, cioè esattamente dopo che a scuotere per primo la rete avversaria era stata la “gazzella ghanese” “San” Bonifacio Mochiah, ex di tante scuderia anche di categorie superiori alla Seconda.
 
Al Resort di Castelrotto di Negarine di San Pietro Incariano, il BureCorrubbio si aggiudica, 2 a 1, il “derby valpolicellese”, quello vinto contro il Gargagnago di mister Gianni Pierno. Aprono e chiudono i titoli di coda realizzativi i bianco-viola burecorrubbiesi Fabio Lonardi, classe 1988, e Savoia; di contro, per i “tricolori” de “El Garga”, aveva momentaneamente pareggiato Matteo Ferrari.
 
La Juventina Valpantena, guidata da mister Christian Campagnari, una volta passata in vantaggio a Lazise grazie al 1988 Riccardo Degani, non riesce a tenere in mano il bottino pieno fino al termine. Il lacisiense Ivan Bertoldi nega ai bianco-neri poianesi il colpo dei 3 punti in trasferta e regala il punto ai locali di mister Gabriele Gelmetti.
 
Al velodromo di San Lorenzo di Pescantina, 2 a 3 del Corbiolo di mister Paolo Mainente (e, no, mister, stavolta, hai vinto qualcosa, no, mai niente!) a spese dei padroni di casa, ancora “fanalino di coda” a 3 watt. Gli “scoiattolini” bianco-granata del presidente ed imprenditore nel ramo delle porte e degli infissi, Sandro Zanini, staccano il Team S.Lorenzo Pescantina, scavalcano l’F.C. Valdadige ed agganciano i “falchi della Lessinia” ora a 6 punti. Il 1999 Nicolò Spinelli – omonimo del matador lavagnese, il neo-entrato Daci… dentro!, e “Masaniello” Masenelli, Manuel, avanti datato 1995, fruttano, con i loro centri la vittoria export corbiolese. Per quelli del “Team del velodromo”, hanno urlato “gol!” Stefano Mignolli e il 1990 Alessandro Quintarelli, portando in doppio ed illusorio vantaggio il club presieduto dal più alto scranno da Pietro Zangrandi e guidato da Giandonato Di Marzo.

Buon 4 a 2 del Sant’Anna d’Alfaedo sul conto del malcapitato Colà Villa dei Cedri del mister-avvocato Simone Ghirotto (in rete solo con Andrea Busatta e con “Marlon” Andrea Prando, classe 1996, ex CastelnuovoSandrà), e vittoria n. 2 stagionale per i granata di mister Francesco Corazzoli, la quale non ha mai patteggiato il pari, come del resto finora hanno fatto anche Colà Villa dei Cedri e Corbiolo. Per i granata “baschi” il capitano Damiano Tommasi (ex romanista, ex helladino e ex Nazionale), classe 1974, ha segnato un fantastico tris, poi assolo del 1985 Simone Benedetti.

Al “Montindon”, la Pol. La Vetta di mister Nicola Martini e del presidente Dario Zampini, non riesce a piegare il braccio della resistenza oppostogli dalla Pol. Adolfo Consolini dell'ex di turno, mister Alessandro Saiani, oggi proprio sulla panca del Consolini. Per i domegliaresi bis di De Luca, per i costermanesi di bomber Alberto Zanolli, ieri con le polveri bagnate, hanno segnato il 1996 Mauricio Gaston Paoletti ed Andrei Joan Puscas, classe 1991.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2024