Archivio: PRIMA PAGINA

25/11/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 12^ GIORNATA

ARCELLA K.O., VIGASIO 2° COL CALDIERO A -1. “POKER” DEL BORGORICCO ALLA BELFIORESE, IDEM DEL S.G.LUPATOTO A PIOVE DI SACCO. IL VALGATARA SPRECA UN RIGORE CON IL MONTECCHIO, AL POZZONOVO IL DERBY CONTRO L’ABANO.

La 12ma giornata di andata del girone “A” di Eccellenza veneto vede ancora capo

    a la matricola Arcella di Padova, anche se l’undici di mister Tentoni cade, 3 a 2, in casa del Valbrenta (Caciotti, Osmani e il classe 1993 Irfan Ponic per i valligiani; il ’97 Alessandro Zuìn e il ’96 Luca Gerini, invece, per i bianco-neri-rosso-scudati arcellesi).
     
    Arcella, ciononostante le sue 2 sconfitte, sempre al comando con 26 punti e tallonato ora a 25 dalla coppia Vigasio-Caldiero. Momento magico per i “Guerrieri del Tartaro” di mister “Mou” Mario Colantoni, ieri con la freccia azionata del sorpasso – 0 a 1 – a Caldogno, in casa della Calidonense di mister Clementi. E’ del 1999 Omar “Sivori” Khochtali la zampata della conclusione da 3 punti per i biancazzurri del presidente nonché “Uomo-Ford”, Cristian Zaffani., compagine che vanta la difesa meno perforata del girone (11 solo i gol subiti in 12 gare).
     
    Il Caldiero di mister Cristian Soave, invece, è costretto alla rimonta negli impianti di via Sant’Elisabetta, rione Santa Lucia: torna al gol, frutto di un’ottima prestazione e di un altrettanto gol-capolavoro, il bomber caldierese Emilio “Eliseo” Brunazzi, classe 1987, al suo 2° anno negli “aquilotti” bianco e blu – ha segnato contro il club del suo paese! – e i “termali” raggiungono il pari definitivo ad una manciata di minuti al termine grazie al rodigino Giovanni Guccione, classe 1989. Quarto punto in due gare per mister Andrea Scardoni e Team S.Lucia che sale al 7° posto in buona compagnia.
     
    Al 4° posto, a 21 freccette, ma sempre inserito nel gruppetto degli inseguitori, il Montecchio Maggiore di mister, il seraticense Davide De Forni e del diesse Masiero, ex giocatore anche dell’A.C. Sambonifacese: 0 a 0 in casa di quell’F.C. Valgatara di mister Jody “Schecter” Ferrari, classe 1984, che spreca l’occasione del vantaggio nella più facile delle opportunità, e cioè dal dischetto del rigore - per atterramento compiuto ai danni di un lanciato Marco Marchesini - con l’ex caldierese (ma, anche CastelbaldoMasi), Matteo Speri.
     
    Colpaccio davvero salutare, 1 a 4, del San Giovanni Lupatoto, che con la cura del nuovo diggì, il quadernese Mario Tesini (ma, la “rosa” l’ha formata in estate il buon dr Gino Crema, diesse biancorosso) a Piove di Sacco: per i padovani segna il gol-bandiera Marco Dovico (classe ’97, su rigore), ma il pallottoliere è tutto di marca lupatotina. Per i bianco-rossi di San Giovanni Lupatoto guidati dal nuovo mister Matteo Fattori segnano Bojan Spasojevic(una doppietta, anche su rigore), il giovane di belle speranze ex Virtus Michele Garzetta e Lorenzo Testini, direttamente su penalty. Quindi, 3 rigori hanno caratterizzato le 5 marcature.
     
    Al 5° posto, a quota 20 punti, l’F.C. Valgatara, poi, a 18 carati brilla il Football Valbrenta, quindi, a 16 punti appaiati Pozzonovo e Borgoricco e le veronesi Belfiorese e Team S.Lucia. Il Borgoricco surclassa per 4 a 1 la Belfiorese del caldierese trainer-bancario Roberto “il divino” Maschi (in rete soltanto con Michele Vesentini, e quando oramai tutti i puledri giallo e blu padovani avevano già lasciato la scuderia). Per i vincitori l’hanno cacciata dentro bomber Edoardo Cappella, maestro di cappella degli antichi e prestigiosi Conservatori musicali italiani, classe 1992, il 1994 Edoardo Pavanello, e il 1997 Jois De Pieri, autore della doppia personale.
     
    Al Pozzonovo del diesse Carlo Marzola il “derby patavino”: 2 a 0 ai nero-verdi “termali” dell’Abano Terme di mister Lucchini, e doppia di Rizzieri. In riva al Fibbio, finisce invece 1 a 1 tra il San Martino-Speme, il cui mister è Pippo Damini, classe 1982, e l’A.C. Garda del virgiliano coach Paolo Corghi. Apre le marcature il rosso-blu benacense, il kosovaro, ex giovanili di Padova e Torino, Gashi Shaban, classe 1999, chiude la vincente incornata di Andrea Oliboni per i sanmartinesi.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2026