Archivio: PRIMA PAGINA

12/12/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SERIE D - 15^ GIORNATA

IL LEGNAGO SALUS DOMA IL DARFO BOARIO (2-0). AMBROSIANA RIMONTATA DALLA VIRTUS BERGAMO (2-2). NEL POSTICIPO IL VILLAFRANCA CADE A COMO (3-1)

Pronto riscatto per il Legnago di mister Andrea Pagan, che dopo la sconfitta nel derby contro il Villafranca, batte 2 a 0 il Darfo Boario. I biancazzurri passano in vantaggio già al 6° minuto grazie a Mattia Sandrini che dopo aver recuperato una palla respinta dalla difesa neroverde anticipa Spampatti e si esibisce in uno spettacolare pallonetto che beffa il giovane portiere ospite Enrico Romeda. Nella ripresa il Legnago raddoppia sugli sviluppi di un preciso cross di Vita che pesca Nicolas Santiago Marin che mette a segno il 2 a 0. Legnago ora in zona play out che aggancia l’Ambrosiana e lo Scanzarosciate a 13 punti e che domenica affronterà la Caronnese che ieri ha vinto 1 a 0 ad Olginate con l'ultima in classifica.

Dopo il buon punto ottenuto nella trasferta a Scanzorosciate, i rossoneri di mister Tommaso Chiecchi pareggiano anche nel turno infrasettimanale contro la Virtus Bergamo al "Montindon" dopo essere passati in vantaggio per 2 a 0 dopo i primi venti minuti di gioco chiudendo poi 2 a 2. Al 12’ il difensore dell’Ambrosiana, l’ex professionista Biasi, tocca con la mano in area ed è rigore per gli ospiti. Tira la punta Monni che spiazza il portiere rossonero Zanchetta ma colpisce il montante. Scampato il pericolo l’Ambrosiana passa due minuti dopo con la rasoiata perfetta di Filippini. Non contenta del vantaggio l'Ambrosiana continua a premere a al 18° sfrutta una sbandata difensiva e con Manconi buca per la seconda volta la rete bergamasca. Forte del doppio vantaggio l’Ambrosiana si rilassa e al 25° Monni si fa perdonare l'errore dal dischetto ed accorcia le distanze per la Virtus Bergamo. Nella ripresa passano solo 4 minuti e la Virtus, dopo un bel fraseggio pareggia, Monni tocca per Haoufadi che da pochi passi fa secco Zanchetta e fa 2 a 2. In chiusura di gara Concato manca clamorosamente in zona Cesarini il gol che avrebbe regalato i tre punti ai rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli. Adesso si pensa già a domenica quando, sempre al "Montindon", arriverà l'Olginatese.

In serata il Villafranca esce sconfitto dal "Sinigaglia" di Como con molti rimpianti. Blaugrana passati in vantaggio dopo nemmeno 60 secondi con un eurogol di Fitta’ che da fuori area lascia partire un fendente che s'insacca alle spalle dell'esterefatto portiere locale. Da lì in poi la partita viene condizionata dall’arbtiro che prima ammonisce Faye Pape per un intervento veniale e poi lo espelle al 25’ per una presunta trattenuta in area di rigore concedendo anche il rigore al Como. Tiro parato da Martello ma sulla respinta interviene Cicconi che ribadisce in rete. Prima dell’intervallo allontanato mister Alberto Facci che era stato aggredito verbalmente da un giocatore del Como. Al 40’ raddoppio del Como con bomber Gentile. Nella ripresa al 55’ altro episodio dubbio in area di rigore del Villafranca, Avanzi viene anticipato da un attaccante che si tuffa platealmente. Per l'arbitro è ancora rigore e Gentile segna il terzo gol dei lariani e il suo 13° sigillo stagionale. Da segnalare, purtroppo, l’atteggiamento intimidatorio da parte di alcuni giocatori del Como sia nel pre-gara (Atteggiamenti offensivi e calci alla porta dello spogliatoio del Villafranca) sia durante tutto l’arco della gara che hanno condizionato l’operato del direttore di gara apparso poco sicuro e casalingo.

Nelle altre gare di ieri il Ciserano fa 2 a 2 con lo Scanzorosciate, il Mantova liquida 2 a 0 il Caravaggio, l'Olginatese cade 0 a 1 in casa con la Caronnese, il Pontisola cede 0 a 1 con il Seregno, la Pro Sesto batte 1 a 0 il Rezzato e il Villa d'Almè batte 2 a 1 il Sondrio. In classifica comanda sempre il Mantova di mister Morgia con 38 punti seguito dal Como di mister Marco Bianchini a 36 al 3° posto a 33 punti c'è la Caronnese, a 32 sale la Pro Sesto seguita a 29 dal Rezzato. Al 13° posto a 14 punti c'è il Villafranca incalzato a -1 da Scanzorosciate e dalla coppia veronese Ambrosiana e Legnago a 13 punti, poi c'è il Ciserano a 10 e l'Olginatese a 2 punti.

tratto dagli addetti stampa delle società per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1991