Archivio: PRIMA PAGINA

3/2/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) - 20^ GIORNATA

CON IL SOLO PARI L’ARCUGNANO RAGGIUNGE IN VETTA IL GIOVANE S.STEFANO. MA, “I GIALLO E BLU DELL’ASPARAGO” NON HANNO GIOCATO! UBRIACANTE IL SOAVE COL REAL BROGLIANO, ICS PER A.C. SAMBO E REAL MONTEFORTE, TRIS DEL BRENDOLA AI DANNI DEL S.VITALE 1995, LOCARA STOPPATO DAL MALTEMPO A PONTE DEI NORI.

Il solo rocambolesco quanto chiassoso pareggio – 3 a 3 al Centro Sportivo “Dal Lago”, contro il Montecchio San Pietro di mister Piergiovanni Rutzittu, classe 1976 – basta all’Arcugnano di mister Ciro Vicari per agganciare al primo posto a 40 punti il Giovane Santo Stefano.
 
Ma, con la differenza che i “giallo e blu dell’asparago” e dell’Est veronese guidati da Simone Lazzari ieri pomeriggio, a causa del maltempo, non hanno potuto giocare la gara casalinga, al “Comunale” di Santo Stefano di Zimella, contro l’Altavalle del Chiampo di mister, l’ex timoniere del Locara, Fabio Faccin (9° col Brendola, a quota 26 punti).
 
Per i biancazzurri co-capo

    i virtuali – in quanto, alla pari delle Alte Ceccato, hanno disputato tutte e 20 le gare in calendario – ieri doppietta di Enrico Neri, classe ’90, ed acuto di Maran. Per i montecchiesi, invece, hanno esultato: l’avanti 1988 Nicola Pegoraro (doppia per lui!) e il compagno di reparto, il promettentissimo 2000 Nicola Urbani.
     
    Nulla di fatto, e cioè 0 a 0, a Gambellara, tra i rosso e blu di mister Claudio Fracassi e il Real Monteforte di mister Roberto Albertini. Al “Comunale” di via dell’Artigianato, il Soave di mister Francesco Bresciani ubriaca… di reti – 3 a 0 – il Real Brogliano di mister Daniele Corato. E, lo fa, affidandosi alla mira e ai scarpini del 1999 Alessio Albarello, del ’94 Massimo Veronese e all'ex Valtramigna Matteo Langella.
     
    Anche il Brendola del coach Verlato vola con la forza dei 3 nodi: 3 a 1 rifilato al San Vitale 1995 di mister Quinto (per gli sconfitti biancazzurri del presidente Pierangelo Meggiolaro alza la bandierina della magra consolazione quel 1993 Gianmarco Bozzetti, che aveva rotto il ghiaccio del tabellino dei marcatori. Doppia del 1991 Manuel Mancin ed acuto del collega d’attacco, il 1993 Marco Pavan, invece, per i biancazzurri vincitori del presidente Marco Savoiani.
     
    A Castelgomberto, finisce 1 a 1 tra i giallo e blu vicentini di trainer Fabio Gonella e la nobile decaduta A.C. Sambonifacese di mister Giordano Dal Lago: il centrocampista berico 1988 Thomas …io la metto in…Saccozza… risponde con esatta éco al gol e al frastuono emesso gioiosamente dal sambonifacese Lovato; Gianluca, appunto, difensore datato 1993.
     
    Al “Mancassola” di Lonigo, 1 a 1 tra i leoniceni del veronese trainer Maurizio Battistella e le forti Alte Ceccato di mister Armando Farinello: al biancazzurro “puntero” Manuel Marino (1997) ha replicato il giallo-rosso delle Alte, Antonio Fiorenza, classe 1989, da poco entrato al posto di Francesco Bovolini, centrocampista del 1990. Mossa tattica, dunque, azzeccata, quella operata dal coach dei giallo-rossi oggi virtualmente co-capo
      i assieme al Giovane Santo Stefano (con l’asterisco della gara da recuperare perché non disputata ieri a Santo Stefano di Zimella contro l'Altavalle del Chiampo come pure quella fra Ponte dei Nori e Locara).

      Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1997