Archivio: PRIMA PAGINA

17/2/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) - 22^ GIORNATA

RALLENTY ILLASI, ALLUNGO CASELLINO! 3° POSTO PER L’OLIMPIA P.CRENCANO, A FATICA SULL’INTREPIDA, E PER L’ALPO CLUB’98. SCIVOLA IL LEPANTO PER MANO DEL REDIVIVO S.MASSIMO TORNATO REAL, CUSTOZA IN…SOMMA AL PALAZZOLO, VALEGGIO CHE VELEGGIA SUL “ROSEGA”, BORGATARI RAGGIUNTI (1-1) DAL COLOGNOLA AI COLLI.

Giornata favorevole, la 22ma, alla capo

    a Caselle di mister Giuseppe “Mazzini” Bozzini, il trainer-sindaca
      a della Uil: la vittoria, rotonda (4 a 1) riportata all’”Alberto Tosoni” ai danni della quart’ultima della classe, la matricola Avesa HSM di mister Walter Bucci (in rete i rosso e blu colligiani con il solo difensore 1996 Gianmarco Vignola), e il contemporaneo pareggio a reti inviolate del primo inseguitore – l’A.C. Illasi di mister Beppe Castagna, frenato da una spavalda Scaligera Lavagno del profe di Italiano, Latino e Greco, Dionisio Zamperini – consentono ai giallo e blu della frazione di Caselle di incrementare ulteriormente il loro vantaggio, ora lievitato a +7 (50 a 43 è esattamente il rapporto tra capo
        a e vice-regina del girone “B” di Seconda categoria). Al “Tosoni”, in rete vanno per ben 3 volte 3 (di cui una anche su rigore) Michele Rigo, classe 1983 (e sono 15 in campionato), imitato una volta da Manuel Bonvicini (centrocampista nato nel 1998). Vada bene che sia la prima che la seconda attualmente meglio classificate hanno giocato una partita in più rispetto alle altre inseguitrici.
         
        Al 3° posto, appaiate alla boa n. 41, Olimpia Ponte Crencano ed Alpo Club ’98: i “geniali pontieri” giallo e blu catechizzati da mister Giordano Rossi scavalcano al “Tino Guidotti” per 3 a 2 la non rassegnata e nemmeno facile Intrepida del tandem tecnico Alessandro Puttini-Andrea Ferrari (in rete la matricola rosso-nera con il neo-entrato attaccante 1998 Gioele Gasparini, al quale va calcolato il gol all’incontrario firmato dal “pontiere” o in questo caso “pontefice” per via della gentile concessione realizzativa, Davide Parricelli, 1984). Per i vincitori del presidente Roberto Donà, hanno esultato per due volte Pietro “Sheva” Bellè, classe 1987, poi, l’ex Ares Calcio Vr, il centrocampista 1996 Luca Danzi.
         
        Vince, con lo stesso numero di reti (0 a 3) anche chi affianca l’Olimpia P.Crencano, ossia l’Alpo Club ’98, l’ex squadra di bomber Bellé: i rosso-neri di mister Stefano “Tiziano” Ferro passano in casa del Cadore di mister Adamo Urbano grazie agli spunti vincenti di Aio e del difensore classe 1988 Nicola Pellegrini, e grazie all’autogol del difensore cadorino, il 1996 Riccardo Giorgianni.
         
        Crollo casalingo, abbastanza imprevisto ed inusuale, 1 a 2, dell’Alpo Lepanto di mister Adelchi Malaman. A strappare il bottino pieno è il “risorto” San Massimo di mister Gregory Donadel e Roberto Sorio, tornato Real grazie ai gol realizzati ancora da Simone Gardoni (1994) e dal bomber extra time (al 95mo!), l’ex virtussino, classe 1997, Luca Bresciani. Aveva iniziato la giostra realizzativa il giallo-verde SuperPippo Perinon, classe 1980.
         
        Al “Monterotondo”, finisce 1 a 1 tra il BorgoPrimomaggio di mister Tiziano Salvagno e il Colognola ai Colli del collega Tiziano Barbieri: batte, anzi, sputa fuoco, il “drago rosso” borgataro, l’ex alba-borgo-romano, il difensore datato 1991 Simone Rocchi, risponde il nerazzurro colligiano, Matteo Zarattini, classe 1991, difensore.
         
        In riva al Mincio, scocca la vittoria n. 9 della Gabetti Valeggio di mister Luca Carletti; che ora si mette a dire…33, come quando si va dal medico di famiglia o non. E’ di “Rovazzi” Tovazzi (Davide, classe 1999) il gol-partita del rossoblu del diesse Lucio Marconi, che impallina mortalmente, ad una decina di minuti al termine della pugna il pur volonteroso e mai rassegnato Rosegaferro di mister Michael De Snatis e del saggio quanto esperto diesse Alberto Ruzzenente.
         
        A Sommacampagna, rullano ancora di gioia i “tamburini sardi” di mister Massimiliano Signoretto: 3 a 2 e ad essere trapassati dalle baionette custozane è questa volta lo United Sona Psg…Eindoven… di mister Matteo Zerpelloni. Doppia della “bandiera”, del “fedelissimo” Mattia Cioffi (1989, e da una vita con la casacca del Somma!), poi, assolo di Gianmarco Gaino; di contro, per i sona-palazzolesi del presidente Renato Lago, hanno fatto “bingo!” Rigatelli e Marai.

        Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2003