Archivio: PRIMA PAGINA

24/2/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) - 23^ GIORNATA

FELISBINO, SALVADOR E MATADOR PESCANTINESE: K.O. ANCHE PER IL QUADERNI. ZENO MONTOLLI (DOPPIA) LANCIA LA CROZ ZAI A CALMASINO (0-3), EL "GRINGO" MORANDINI INVECE IL REAL LUGAGNANO CONTRO UN ANCORA INACIDITO VALPOLICELLA. VECCHI E BOMBER ZANONI DECISIVI PER REALGREZZANALUGO E LUGAGNANO. RATTI NEGA AL CAPRINO LA GIOIA DEL COLPACCIO NELLA “BUSA”. LA DOPPIA DEL PARONESE SIMEONE ANNULLATA DALLA RIMONTA DEL PGS CONCORDIA.

Felisbino, con l’accento circonflesso sulla “enne”, alla portoghese, …Salvador di un PescantinaSettimo, che trova la sua vittoria n.16 anche in Postumia, all’altezza della Pol. Quaderni di mister Nicola Chiepe. Considerato da Thomas Fornalè del Pedemonte e dal suo compagno non di scuderia ma di cantina (lavorano entrambi nella Farina vitivinicola), bomber Nicola Vicentini del Valpolicella, il giocatore più forte ammirato nel girone “A” di Prima categoria, ebbene, Filisbino dà ulteriore prova del suo talento, ponendo il personale sigillo al colpaccio dei bianco-rosso-blu di mister Gianni Canovo (0 a 1). Rosso al quadernese De Rossi, il quale salterà la prossima trasferta al “Guglielmi”, casa anche della matricola Real Lugagnano. Bravo, però, anche il portiere pescantinese Matteo Segattini (1994) a dire di no al nero-verde “cecchino” dagli undici metri avversario, Samuel Viviani, classe 1998, ma, la vittoria recherà sempre i suoi sigilli.
 
Pescantinesi primissimi a quota 52 punti, ovvero ben 15 in più rispetto alla coppia che insegue, l’A.C. Lugagnano (incredibile la sua risalita!) e il PGS Concordia B.M. I giallo e blu di mister Massimo Gasparato bagnano la lunga rincorsa con il 2° posto, frutto anche dell’1 a 0 con cui ieri, al “Guglielmi”, hanno liquidato il Pedemonte del duo tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan (mattatore, bomber Davide Zanoni, classe 1994).
 
Per il Pgs Concordia di mister Luca Righetti, invece, un punto; figlio del 2 a 2 inseguito al “Bertani” di Parona, con i “bianco-verdi dell’Adige” di “Sir Alex Ferguson” “baffo” Flavio Marai sempre in vantaggio e questo grazie alla doppia dello scatenato tifoso romanista (la sua città di origine) Luca “L’Imperatore” Simeone, ex Bussolengo, classe 1984, di professione commerciante di frutta e di verdura. Del difensore bianco-viola 1995 Mattia Salvagno e di bomber “Ronnie” Maycol Aliperti le reti dei concordiesi del presidente Marco “Cina” Giavoni.
 
Quarto classificato, a 35 freccette, l’Olimpica Dossobuono di “Trap” Matteo Meneghetti: ieri, 0 a 0, per i giallo-rossi della frazione di Villafranca al “Pace” di Arbizzano contro i gialloblu locali. Quinti, a 33, sia il già citato Quaderni che il RealGrezzanaLugo di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato, ieri “pirata” per 0 a 1 al “Manuel Cerini” di Peschiera, in casa dei rosso e blu arilicensi guidati da mister Dal Dosso, grazie a un’unghiata velenosissima sferrata dal “lupo” nero-verde Simone Vecchi, classe 2000.
 
Una prodigiosa capocciata di “Sua santità…il gol” “Achille” Simone Ratti (Achille Ratti era il nome di Papa Pio XI), evita all’A.C. San Zeno Vr di mister Vasco “Rossi” Guerra la debacle all’”Arrigo Ligabò”, detto “Molena”, nella “busa” dei sanzenati. Contro i quali stava facendo valere la propria forza la Montebaldina del mister ed imprenditore Salvatore Piccinato, in forza del gol-illusion precedentemente messo in banca dal difensore 1992, Nicolò Tomezzoli.
 
Una doppietta del bomber-cow boy di San Zeno di Mozzecane, Stefano Morandini, classe ’93, realizzata in soli 21 minuti di gioco, assieme all’acuto emesso dal più maturo Davide Bertoletti, porge al Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola, su un piatto d’argento, al “Guglielmi”, il 3 a 0, che continua a inacidire il Valpolicella d’annata di mister Gianluca Marastoni, ora terz’ultimo a quota 25 punti, ex aequo di Calmasino ed Arbizzano.
 
Al “Belvedere” di Calmasino, non dev’essere stato un gran…Belvedere…vedere perdere i bianco-verdi della frazione di Bardolino – 0 a 3 – castigati da una spavalda e rinata U.S. Croz Zai di mister Doriano Pigatto. Doppia di Zeno Montolli, classe 1996, talento scoperto in tempi non sospetti dallo stesso diesse crozzino Germano Pistori, classe 1948, ai tempi in cui l’ex Nardò, Baracca Lugo, Rovigo e per due volte – da giocatore è stato campione d’Italia con la Primavera dell’Hellas Verona nel 1966-67 (per ulteriori approfondimenti, consultare il libro “Gli scudetti dimenticati” scritto da Paolo Bocchi) - ricopriva lo stesso ruolo nella Primavera ‘99 del compianto presidente Raffaello Policante, alla quale doppietta va aggiunto l’acuto emesso dall’ex virtussino, il classe 1999 Nicolò Donatiello.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2001