Archivio: PRIMA PAGINA

24/2/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) - 23^ GIORNATA

L’ALPO CLUB ’98 DISARCIONA IL CASELLE E GLI VA A SOLI 3 PUNTI! GUADAGNANO POSIZIONI ILLASI ED OLIMPIA PONTE CRENCANO. IL “DAVIDE” ROSEGAFERRO ABBATTE IL “GOLIA” ALPO LEPANTO, LA GABETTI VALEGGIO DILAGA AL “MOLINAROLI”, IL SOMMACUSTOZA SI FA RIMONTARE DUE RETI DAL MAI DOMO BORGOPRIMOMAGGIO.
 
Terzo capitombolo dell’ancora capo

    a – a +3: il rapporto è di 50 freccette a 47 -, la Pol. Caselle di mister Beppe Bozzini, tallonato ora proprio da chi gli ha teso l’agguato fatale ieri pomeriggio. Ovvero, l’Alpo Club ’98 di mister Stefano “Tiziano” Ferro. In rete al suo “Ennio Piazzola” per 2 a 0, grazie ai colpi di picca sferrati dall'ex Mozzecane Michele Sandrini prima e da Giosuè “Carducci” Debattisti (1995) poi.
     
    Terza, a 46 punti, l’Illasi del tregnaghese trainer Beppe Castagna, “pirata” con tanto di maschera da pieno clima carnascialesco al “Vignola” di Avesa, compagine rosso e blu guidata da Walter Bucci, e gara decisa ad una decina di minuti al termine dal gol di Peroni.
     
    Quarto posto a 44 punti per l’Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi, classe 1980, con la freccia del sorpasso, 1 a 3, azionata in trasferta, al “Benali-Bonomo” di San Massimo. In illusorio pareggio di 1 a 1 i nero-verdi di mister Gregory Donadel e di Roberto Sorio, con l’ex Virtus Emanuele Grigoli, che pareggia il gol precedentemente messo a segno dal giallo e blu “pontiere” Matteo Ghelli, classe 1990. Poi, l’allungo dell’undici del dirigente e broker assicurativo Gabriele non Gantes, ma Ferarri, grazie all’uno-due di Pietro “Sheva” Bellè e del gol all’incontrario griffato dal difensore nero-verde Davide…rompo tutto…Rampo, classe 1997, ex virtussino.
     
    Il “Davide” Rosegaferro centra con la sua modesta fionda in pieno cranio il “Golia” Alpo Lepanto del decano dei nostri allenatori, Adelchi Malaman: 2 a 1 per i “rosso e blu della Postumia” guidati da Michael De Santis, frutto dei piattelli polverizzati dal difensore, ex Alpo Club ’98, Mattia Zabberoni, classe 1992, e dal centrocampista 1992, pure lui ex Alpo Club ’98, Daniele Dalla Vecchia. L’ex villafranchese Diego Sgaravato, classe 1995, autografa il gol della magra consolazione per i giallo-verdi del presidente e concessionario Andrea Pozzerle.
     
    Al “Lorenzo Molinaroli”, brutto scivolone interno per la Scaligera Lavagno del profe di Italiano, Latino e Greco al prestigioso Liceo Classico “Scipione Maffei”, Dionisio Zamperini: per i lavagnesi, salva l’onore delle armi e della bandiera l’alfiere d’Italia, l’ex zeviano Andrea Stevani, classe 1994. Per i valeggiani dello skipper Luca “Tortuga” Carletti, reti del 1997 Daniele Campoli, di Simone Busi, del 1999 Davide Tovazzi e del 1986 Orlando Josimar Cavalari.
     
    Incredibile non al “Cibali” di Catania, ma, al “Comunale” di via Angiolieri a Palazzolo di Sona: tra lo united Sona PSG di mister Matteo Zerpelloni e la Polisportiva Intrepida del tandem tecnico Alessandro “Gardaland” Puttini-Andrea Ferrari, la gara zampilla delle due reti in pieno extra time, sempre su rigore, e 60 secondi l’una dall’altra. Della serie, le partite non finiscono mai! Illude il “cecchino” spietato dagli 11 metri, l’ex Pgs Concordia B.M., il classe 1996 Andrea Righetti; lo imita volentieri – sempre dal dischetto – il sona-palazzolese Gabriele Mori, “bocia del ‘99”.

    Il SommaCustoza di mister Massimiliano "d’Austria e di Lorena", l’asburgico… Signoretto fa harakiri perché per due volte in vantaggio con l’ex borgataro Francesco Dolci, classe 1991, e con l’ex Casteldazzano, lo juventino, vigasiano e bancario Gianmarco Gaino (1989), si fa raggiungere dalle truppe “nemiche” dei “draghi rossi” del Borgoprimomaggio di mister Salvagno, e dalle fiamme sputate da “Il Conte”, ex Primavera ed ex San Marco Borgo Milano, Marco Albertini (1986) e dal difensore 1991 Simone “Tommaso” Rocchi.
     
    Zero a zero al “Fano” di Colognola ai Colli, tra i nerazzurri colligiani di mister Tiziano Barbieri e l’U.S. Cadore del maresciallo maggiore, il mister dei nero-verdi cadorini Adamo Urbano. Entrambe le compagini restano dantescamente avvinghiate ai 28 punti della medio-bassa classifica.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2013