Archivio: PRIMA PAGINA

24/3/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B)- 26^ GIORNATA

BORGOPRIMOMAGGIO…IN-CASELLATO (5-1), L’OLIMPIA PONTE CRENCANO SI ABBATTE (4-1) SULL’AVESA, REAL S.MASSIMO DA “AVANTI TUTTA!”. IL VALEGGIO LIMA I “COLLI”, L’U.S. CADORE FRANA ED ABBATTE IL PALAZZOLO, RIMONTA ILLASIANA IN CASA CONTRO I SOMMACUSTOZANI (1-1). FINISCE 2-2 IL DERBISSIMO TRA I DUE ALPO.

Una giornata, la 26ma del girone “B” di Seconda categoria veronese, che non registra nessun colpo di teatro, nessun scossone, alcun bradisisma in vetta: il Caselle di mister Beppe “Mazzini” Bozzini sempre vittorioso, mai come ieri, 5 a 1, al suo “Alberto Tosoni”, a spese del BorgoPrimomaggio di mister Tiziano “Titti” Salvagno (per i “draghi rossi” segna il solo 1993, l’ex alba-romano, Leonardo Pighi). Doppia per Cristian Molas, la “vedova nera paraguagia”, e sempre per i giallo e blu casellini esultano l’avanti 1998 Samuele Olioso (doppia per lui!) e il difensore 1992 Francesco Scandolara.
 
Pol. Caselle a 59 punti, con alle spalle staccato di ben 6 punti l’Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi, classe 1980, ieri pure lui largamente vittorioso (4 a 1) al suo “Tino Guidotti” nel non facile derby con l’Avesa HSM di mister Walter Bucci (ha aperto il tabellino dei marcatori il figlio Marco, classe 1984). Per i giallo e blu “geniali pontieri” del vice presidente nonché brocker finanziario Gabriele Ferrari l’hanno cacciata in rete: il difensore 1985 Maikol Brutti, i centrocampisti Erik Bettili (1993) e l’ex San Marco B.M., il classe 1996 Marco Feroni, ed, infine, Pietro “Sheva” Bellè (1987).
 
Al 3° posto assoluto, a quota 51, l’Alpo Club ’98 di mister Stefano “Tiziano” Ferro, ieri non oltre il 2 a 2 in casa e nel derby con i “cugini” della Lepanto del presidente Andrea Pozzerle e dell’undici guidato da Adelchi Malaman. Alternanza di marcature e dei vantaggi, per via delle reti realizzate prima dal rosso-nero (su rigore) Michele Sandrini – imitato più tardi dal 1985 Alessandro Mazzi (subentrato al 1986 Marco Meggiorini) -; per la Lepanto, hanno esultato l’ex sommacustozano, il 1995, Mirco Adami e l’”ever-green” Luca Baroni, classe 1982.
 
Al Polisportivo “Avesani”, l’U.S. Cadore svetta – 1 a 0 – più alto dello United Sona PSG di mister Matteo Zerpelloni: è il centrocampista 1995 Nicolò Busola a issare sulla cima la bandiera nero-verde dei trionfatori locali guidati da mister Adamo Urbano.
 
In riva al Mincio, affermazione stagionale n.12 per il Gabetti Valeggio di mister Luca “Tortuga” (per via del pizzo alla Dartagnan) Carletti: 2 a 1 e il Colognola ai Colli di mister Tiziano Barbieri (in rete col solo “Valder...Rama, Luca, classe 1987) va al tappeto. Per i “rosso e blu del Mincio”, imboccano la Breccia di Porta non Pia, ma Vittoria, il 1988 ed ex quadernese Andrea Pietropoli, e l'altro ex neroverde Ionut Topala.
 
Al “Venturini” di Illasi, i colligiani biancazzurri del presidente Renato Cengia, del diesse Fabio “Cuccoli” Castagnini e del tregnaghese trainer Beppe Castagna sono costretti con il laccio del cow boy agitato nell’aria dall’ex tregnaghese Luiz Henrique Herber (1996) a dover acchiappare il Sommacustoza dell’”asburgico” “maresciallo in campo” Massimiliano Signoretto, in fuga grazie al piattello disintegrato da bomber Nicolò Bolla (1983).
 
A.C. Illasi quarto a quota 50, Colognola quint’ultimo a 31, SommaCustoza 9° ex aequo con il Cadore a quota 33 punti. Zero reti a Madonna di Campagna, nel match che ha posto di fronte la Pol. Intrepida del binomio tecnico Alessandro Puttini-Andrea Ferrari e la Scaligera Sport Club di Lavagno di mister Dionisio Zamperini, docente di Italiano, Latino e Greco al Liceo Classico “Scipione Maffei” di Verona. Sì, dove gli studenti nel lontano 1903 si inventarono l’Hellas (in greco Grecia) Verona.
 
Al “Benali-Bonomo” di San Massimo, buon momento per il Real del presidente, il classe 1950, Luciano Morando, il cui gruppo è seguito dal paraguagio Gregory Donadel assiene a Roberto Sorio. 2 a 1 per i nero-verdi rionali, ad appesantire la posizione in classifica – non meritata! – della Pol. Rosegaferro di mister Michael De Santis (in rete con il difensore, l’ex mozzecanese, classe 1994, Matteo Notarbartolo). Real San Massimo in rete con l’ex crozzino Emanuele Grigoli (1997) e il recuperato fisicamente Riccardo Fanigliulo, suo coetaneo, e anche lui di scuola virtussina.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2016