Archivio: PRIMA PAGINA

31/3/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA - 29^ GIORNATA

VIGASIO-CALDIERO DA LOTTA CONTINUA, S.MARTINO RAGGIUNTO DAL GARDA, LUPATOTINI SVETTANO SULLA PIOVESE, LA “BELFIO” SGAMBETTATA DAL BORGORICCO. AL “POZZO” IL DERBY PADOVANO, IL VALBRENTA PROFANA IL RIONE ARCELLA, “EL VALGA” SFIORA
IL COLPACCIO A MONTECCHIO MAGGIORE.

 
Continua la lotta in vetta alla classifica tra il Vigasio di mister “Mou” Mario Colantoni – con una gara in meno rispetto ai “termali” – e il Caldiero di trainer Cristian Soave (sul trespolo più alto, dietro la porta a impartire ordini alla maniera dell’ammiraglio inglese Nelson), final four di Coppa Italia di Eccellenza nazionale, di nuovo di scena al “Berti” dopodomani contro i terribili reggiani della Bagnolese di Bagnolo in piano.
 
L’undici giallo-verde del presidente Filippo Berti non ha faticato ad aver ragione, 3 a 0, di un Team S.Lucia Golosine, il quale non perdeva da ben 10 feste di fila, e che ha mostrato tanti giovani molto interessanti (Federico Bellamoli, Isacco Tomelleri, tra questi) accompagnati, “incubati” dalla giovane chioccia Riccardo Olivieri, classe 1994, e da quella ben più matura qual è l’oxfordiano Luca Angelico (1980). E’ stata la giornata dell’ex, legge antica che si rispolvera ogni volta che un atleta incontra la propria ex squadra che l’ha lanciato o in cui ha militato per anni: Emilio “Eliseo” Brunazzi, classe 1987, firma la doppia, ed archivia, imitato una sola volta da Nicolò Zanetti, la pratica-Team.
 
Ma, la gioia per il chiaro successo caldierese viene subito mitigato dal contemporaneo successo interno del Vigasio, che, all’”Umberto Capone”, supera, quel tanto che basta – e cioè 1 a 0, mattatore Andrea Antenucci – l’attuale penultima della classe, la Calidonense di mister Claudio Clementi. 63 i punti per i “Guerrieri del Tartaro” vigasiani di mister Cristian Zaffani, a fronte dei 62 dei caldieresi, mentre dietro è vuoto completo, con l’U.S. Arcella a 48 punti.

La matricola padovana allenata da mister Tentoni è stata superata ieri per 1 a 2 nel rione patavino dall’altra matricola vicentina, il Football Valbrenta di mister Sandro Pontarollo. In vantaggio grazie a Canton, i bianco-neri-rosso-scudati padovani prima si sono fatti raggiungere dall’avanti 1989 Gianluca Caciotti, e poi superare dall’avanti 1993 Irfan Ponik.
 
Ha riposato ieri il Sona, la volta prossima toccherà al “fanalino di coda” Piovese, ieri battuta per 2 a 1 al “Giobatta Battistoni” dal S.Giovanni Lupatoto di mister Matteo Fattori, al bersaglio con…”io ti porto a Spaso…jevic e poi con “il pianista non del 900, ma dell’Ottocento, Enrico, classe 1998. Ha ridotto le distanze il piovesano Poncia, classe 2000.
 
L’F.C. Valgatara di mister Jody “Scheckter” Ferrari al “Gino Cosaro” di Montecchio Maggiore intravede lo spiraglio di vittoria quando Leonardo Aldrighetti la caccia in fondo al sacco. Ma, è, poi, il difensore bianco-rosso berico Matteo Benetti, classe 1997 a negare al “Barça della Valpolicella" la gioia dei 3 punti.
 
Il Pozzonovo di mister Massimiliano Sabbadin e del diesse Carlo Marzola si impone, 0 a 1, ad Abano Terme, grazie allo spunto espresso dal 1998 Davide Pavan. Il Borgoricco invece vince, 1 a 2, a Belfiore d’Adige, e rende la classifica difficile all’undici biancazzurro di mister Michele Cherobin; che si era illuso grazie al vantaggio griffato da bomber Michele Vesentini, perché neutralizzato dall’uno-due firmato da Fantinato ed Alberto Buson (1996).
 
Il San Martino-Speme di trainer Pippo Damini, ancora carico per l’impresa di aver sette giorni prima steso i “cugini” del Caldiero, a Garda si porta in doppio vantaggio grazie alla doppia di bomber Pietro Filippini, ma poi, si vede rimontare dall’uno-due griffato da Andrea Oliboni e Shaban Gashi (1999, albanese, ex Clodiense).

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2030