Archivio: PRIMA PAGINA

31/3/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A)- 27^ GIORNATA

IL PGS CONCORDIA TRIONFA A CALMASINO E CONSOLIDA IL 2° POSTO ASSOLUTO. DISTACCA DI 3 LUNGHEZZE IL DOSSOBUONO, IL VALPOLICELLA SCAVALCA IL PARONA, IL S.ZENO HA LA MEGLIO SUL REAL LUGAGNANO. LUGO “UBER ALLES” AL “GUGLIELMI” DI LUGAGNANO, 3 PUNTI D’ORO ARBIZZANESI CONTRO IL PESCANTINA SETTIMO. PEDEMONTE E PESCHIERA A FORZA 3 RISPETTIVAMENTE SU CAPRINO E QUADERNI.

PescantinaSettimo di mister Gianni Canovo già con la testa sotto l’ombrellone, considerata la anticipata vittoria di campionato, ieri battuto per 2 a 0 al “Pace” di Arbizzano dai decisamente più motivati giallo e blu valpolicellesi, guidati dal fratello trainer, Massimiliano Canovo. Mattatore, il “gaucho” classe 1991 Nicola Vantini, uno che con le reti – non da pesca, eh! – ci sa proprio ben fare!
 
Dietro al Pescantina, continua ad alitare il Pgs Concordia Borgo Milano di mister Luca Righetti da Peschiera; il quale coach si vede che ha respirato aria delle sue parti, di basso lago di Garda, in quel del “Belvedere” di Calmasino, dove i suoi bianco-viola si sono imposti per 0 a 2 grazie alle reti griffate da Luca Rossi e dal 1992 Nicolò Sperandio.
 
Nulla di eccezionale in fatto di reti realizzate al “Meneghello”, tra l’U.S. Croz Zai di mister “Ghepardo” Doriano Pigatto e l’Olimpica Dossobuono allenata da chi – Matteo “Trap” Meneghetti – aveva costruito la sua fama: quella di portare dalla Terza alla Promozione i giallo e blu crozzini. Un punto che tutto sommato sta bene ad entrambe per i rispettivi obiettivi.

Al “Guglielmi”, capitola l’A.C. Lugagnano di mister Massimo Gasparato: il semaforo verde dell’1 a 3 scatta per il Real GrezzanaLugo di “Zaccheroni” Antonio Ferronato, in rete per due volte con il 1993 Christopher Taffarel e per una (e basta!) con il 1991 Mirco Benedetti. Il solo centrocampista 1994 Michele Perozzi, e per giunta, extra time (al 91mo!), firma il gol della bandiera lugagnanese.

Al 4° posto con 41 punti sale l’A.C. San Zeno Verona di mister Vasco “Rossi” Guerra. Per i granata sanzenati bella vittoria per 2 a 1 in casa contro il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola, decisiva la doppietta siglata in chiusura di primo tempo nell'arco di soli due minuti dall'ex Lugagnano classe 1988 Alberto Galliazzo. Per il Real Lugagnano del presidente Sergio Coati, ora immischiato nella zona calda, segna il gol della bandiera al 91° minuto l'ex Mozzecane Stefano Morandini.
 
Al “Paolo Maggiore” di Pedemonte, i bianco-rossi del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan scavalcano – 3 a 2 – la Montebaldina di mister Salvatore Piccinato. E, lo fanno, grazie alla doppia fatta crepitare dal centrocampista 1992 Andrea Peretti e grazie al gol realizzato in zona Cesarini dal difensore classe 1998 “Ruspa” Luca Ruspini. Per i caprinesi, l’avevano cacciata in buca l’ex gardesano Davide Zeni (su rigore l’atleta 1997) e il “leone del Maghreb”, al secolo Mohammed Rkaiba, classe 1989. Il quale, palla al piede, si fatto tutta la metà campo, per tramortire poi con un siluro l’estremo Filippo Salvagno, classe 1999. Rigore gettato alle ortiche, e per fortuna senza conseguenze per il verdetto finale, dal pedemontano Marco Ambra.
 
Sul sintetico del “Manuel Cerini”, il Peschiera di trainer Sette regola con un secco 3 a 0 la pratica-Quaderni di mister Nicola Chieppe. Per gli arilicensi, vanno in gioiosa buca l’avanti 1995 Enrico Marcolini e per due volte Santiago Reggiani. I tre punti permettono ai rossoblu del presidente Umberto Chincarini ti togliersi dalla zona retrocessione ed agganciare i neroverdi a quota 35 punti.

A Fumane, tre punti non d’oro, ma di platino per il Valpolicella del mister ed antiquario Gianluca Marastoni a spese del già in difficoltà Parona di “Sir Alex Ferguson” Flavio “baffo” Marai. A decidere, dal plotone di esecuzione del calcio di rigore, è l’esperto dottor in Legge Mario D’Aleo, patito di Totti e del figlio Giovanni, avuto con la bella monna fiorentina Francesca.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2024
- Adv -
- Adv -
- Adv -