Archivio: PRIMA PAGINA

7/4/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) - 28^ GIORNATA

LA POL. CASELLE RITORNA IN PRIMA CATEGORIA: ABBATTUTO IL PALAZZOLO PER 6-0! ILLASI ED ALPO CLUB ’98 (IERI AL PARI) SI CONTENDONO CON L’OLIMPIA PONTE CRENCANO (2-2) LE POLTRONE PLAY OFF. SORPRENDENTE 5° POSTO PER IL GABETTI VALEGGIO, QUOTAZIONI IN RIALZO PER ALPO LEPANTO E PER REAL S.MASSIMO.
 
La Polisportiva Caselle, sotto la sapiente ed efficace guida di mister Giuseppe “Mazzini” Bozzini, rivede il paradiso della Prima categoria. E, meritatamente, visto che taglia il traguardo con 180 minuti in anticipo, staccando ora di ben 9 punti (65 contro i 56 dell’Illasi, prima sua tallonatrice; poi, a 55 l’Alpo Club ’98 di mister Stefano “Tiziano” Ferro).
 
I giallo-blu casellini del presidente Francesco Pullara e del diesse Mario Abbiati festeggiano l’event all’”Alberto Tosoni”, surclassando, per non dire umiliando, per 6 a 0 lo United Sona Psg di mister Matteo Zerpelloni: e con reti della “vedova nera paraguagia” Cristian Molas, di Michele Rigo (classe 1983 al suo 18° gol stagionale), di Manuel Bonvicini (1998), del 1996 Pietro Padovani e doppia griffata da Samuele Olioso, classe 1998. Non è la prima volta, eh, che i casellini del presidente Francesco Pullara, del vice Fabio Sorio, del Segretario Paolo Mastrogiacomo e del diesse Mario Abbiati giocheranno in Prima; Torneo dal quale l’anno scorso sono retrocessi con una buona dose di sfortuna.
 
Vittoria, anche se di misura (1 a 0), al “Venturini”, anche per l’A.C. Illasi del tregnaghese trainer Beppe Castagna: è di bomber Henrique Luiz Herber (25° sigillo stagionale), ex A.C. Tregnago, classe ’96, il tiro dei 3 punti illasiani, scoccato mortalmente all’U.S. Cadore del presidente, il foggiano Giacomo Caserta, e di mister, il maresciallo Adamo Urbano, il cui ritorno non è assolutamente stato redditizio quanto il bello e sorprendente girone di andata.
 
A Madonna di Campagna, 1 a 1 dell’Alpo Club ’98 di mister Stefano Ferro: addirittura il lungo vantaggio, l’illusione del successo interno accarezza per molti minuti i rosso-neri di casa guidati da Alessandro Puttini e da Andrea Ferrari, dopo che a cacciarla in rete era stato il centrocampista 1992 Claudio D’Arrigo. Poi, a tempo scaduto, ci pensa il rosso-nero alpese, il 1996 Alessio Castellini, a far pari e patta definitivamente.
 
Al 4° posto, a quota 54 freccette, l’Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi: ieri, al “Tino Guidotti”, occasione di vittoria, di sorpasso dell’Alpo Club ’98 e di aggancio con l’Illasi mancato dai giallo e blu del dirigente e brooker finanziario Gabriele Ferrari, in quanto a imporre il 2 a 2 finale ci ha pensato il Colognola ai Colli di mister Tiziano Barbieri (in illusorio vantaggio grazie al 1986 Luca Tregnaghi e al 1987 "Valdes"...Rama Luca). Per i “geniali pontieri” a metà, invece, hanno gioito l’avanti 1996 Alessandro Donà e l’ex borgataro, il classe 1989 Francesco Villaraspi.
 
Allunga il suo trend positivo il Gabetti Valeggio di mister Luca “D’Artagnan” Carletti; ieri, in riva al Mincio, 2 a 1 per i rosso e blu di casa, vittima il BorgoPrimomaggio guidati ieri da mister Mirko Galasso. In vantaggio per primi i “draghi rossi” dello sconcertato, avvilito diesse Enrico Sgreva (che si aspettava un ben altro ritorno di campionato), con Privitera, Luigi, classe 1990, poi, sorpasso valeggiano a cura del 1988, l’ex quadernese Andrea Pietropoli, e dell’immarcescibile (1976) Damiano Meda.
 
Anche l'Alpo Lepanto di mister Adelchi Malaman insiste nel suo buon momento: 2 a 1, all’Alpo, vittima il SommaCustoza di mister Massimiliano …"d’Asburgo e Lorena" Signoretto (in rete il solo “tamburino sardo” Stella; a fronte dei gol giallo-verdi realizzati da Pippo Perinon, classe 1980, e prima di lui da un altro “ever-green” di par suo, Luca Baroni, classe 1982.
 
Al “Benali-Bonomo” di San Massimo, il Real del presidente Luciano Morando e del tandem tecnico Gregory Donadel-Roberto Sorio rifila 3 “margherite” a zero all’Avesa HSM di mister Walter Bucci. Realizzatori nero-verdi: il 1994 ed ex Real Lugagnano ed ex A.C. Lugagnano Elia Varotti, il difensore un tempo virtussino, il 1997 Davide Rampo, e l’altro ex virtussino Riccardo Fanigliulo, classe 1997.
 
Una doppietta griffata poeticamente o meno da Juliano “Garçia” Ortega (1999 ed ex Belfiorese) non consente, tuttavia, alla Scaligera Lavagno di mister Dionisio Zamperini, docente di Italiano, Latino e Greco, di mandare dietro la lavagna i padroni di casa della Pol. Rosegaferro di mister Michael De Santis e del diesse Alberto Ruzzenente. I “rosso-blu della Postumia”, infatti, vanno in rete con l’ex difensore dell’Olimpia P.Crencano, Mirko Campetti (1995) e poi con l’ex Povegliano Tommaso Garbujo, anche lui della classe 1995.  Pol. Rosegaferro sempre al penultimo posto a quota 18, 5 in meno dell’Avesa HSM contro la quale si giocherebbe attualmente la salvezza ai play-out.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2033