Archivio: PRIMA PAGINA

28/4/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) - 30^ GIORNATA

SAN PERETTO IN PARADISO! MALCESINE, IERI SCONFITTO, MA LO STESSO DIRETTAMENTE AL 2° TURNO DEI PLAY OFF, MENTRE PASTRENGO E LAZISE SE LA GIOCHERANNO AL 1° TURNO. LA VINCENTE SFIDERA' POI GLI ALTO-GARDESANI. RETROCESSO DA TEMPO IL TEAM S.LORENZO, AI PLAY OUT LA SFIDA D'ALTA QUOTA TRA SANT'ANNA D'ALFAEDO E CORBIOLO. SI SALVA IL VALDADIGE (10 PUNTI NELLE ULTIME 4 GARE)
 
Non fa fatica, stiamo ovviamente scherzando, un santo, approdare in Paradiso: che per le "giubbe rosso-nere" di mister Francone Tommasi si chiama Prima categoria. A Negrar, i sanperettiani del giovane diggì tuttofare Nicola Righetti ottengono la tonda vittoria n.20 della stagione e timbrano l'ingresso nella categoria superiore: l'1 a 0 rimediato contro i "cugini" valpolicellesi del Burecorrubbio basta ed avanza per poter grdiadre a squarcia gola "vittoriaaaa!". Il gol-promozione reca i sigilli della "bandiera" classe 1989 Enrique Benedetti.
 
L'1 a 0 basta ed avanza anche perché il Malcesine, sul proprio sintetico della frazione di Cassone, viene atterrato, per 0 a 1, dal lanciatissimo Bussolengo del mister-corniciaio Roberto Pienazza, classe 1967 ("giustiziere" rosso e verde, Matteo Tezza, classe 1996, prodotto dop e doc del fertile vivaio bussolenghese). La sconfitta, se è vero che mortifica per il raggiungimento mancato dello scettro i bianco-granata della famiglia Marchiotto, tuttavia, non intacca, per un punto (il rapporto resta di 61 punti a 60) il secondo posto, lambito solamente dal Pastrengo.

I gialloverdi di mister Paolo Brentegani, sono usciti vincitori, ieri, all'ombra dei proprio forti austroungarici, per 4 a 2 sul Colà Villa dei Cedri dello skipper, il mancino Raffaele Pachera (in rete per i "cedrini": Luca Zanandreis e l'ex Primavera nonché classe 1997 Francesco Acampora). Doppia di Alberto Ronconi (1996 al suo 26° gol stagiobale), poi, assoli vincenti emessi da Davide De Carli, il "sollevatore delle basculanti avversarie e degli entusiasmi dei compagni di squadra", che chiude con 22 gol stagionali tutti su azione il suo splendido campionato, e infine sigillo del 1991 Denis Pietropoli.
 
Pastrengo, il quale se la dovrà vedere contri il Lazise di mister Gabriele Gelmetti, 4° appaiato al Bussolengo a quota 54 punti ma avvantaggiato dagli scontri diretti, e ieri largo trionfatore - 1 a 5 - al "Montindon" di Domegliara, in asa de La Pol. La Vetta di mister Nicola Martini (in rete soltanto grazie a Ngjelo). Per gli azulgranata lacisiensi hanno scosso le reti - non quelle da pesca, né quelle di internet, ma quelle dietro al portiere avversario, ultimo uomo ed avversario - due volte "Ronzio" Tommaso Ronzetti, classe 1992, il difensore 1993 Nicolò Residori, gli avanti Nicolò Pagani (1990) e il 1991 Gianmarco Donatelli.
 
E' la domenica delle vittorie grasse, che si ripetono nei successi a 4 nodi: partiamo con il Cavaion di mister Simone Chieregato: 0 a 4 all'"Adolfo Consolini", con centri a cura dell'avanti 1994 Elia Turrina, dell'ing. 1988 Jurij Brognara, ex MontebaldinaConsolini, della punta 1998 Andrea Zanandreis e di "torace" Nicola Talamioli (1986).
 
Il Gargagnago di mister Gianni Pierno rifila 4 pappine a 2 al Sant'Anna d'Alfaedo del collega Francesco Corazzoli, costretto ora a vedersela alla lotteria dei play out con il Corbiolo di mister Paolo Mainente (anche se vincitore per 4 a 2 nella sua "tana" a spese della Juventina Valpantena di mister Massimo Burato, che chiude in picchiata incredibile la stagione!). Per i "tricolori" valpolicellesi, segnano 3 reti il 1993 nonché ex F.C. Valgatara Matteo Ferrari, poi, è la volta del 1985 Adrian Georgescu. Per i "falchi della Lessinia", invece, fanno centro la punta 1997 Nicolò Marconi e il centrocampista 1990 Alessandro Ledri.
 
Il Corbiolo vince sì, 4 a 2, contro i "cugini" della Juventina Valpantena, ma non evita lo scontro dei play out contro i "falchi della Lessinia". Nel carnet, per gli "scoiattolini" bianco-granata dell'umilissimo presidente Sandro Zanini, esultano due volte Morandini, e una il centrocampista del 2000 Liridon Daci e il difensore 1990 Elia Scandola; invece, per i bianco-neri poianesi dei non tanto soddisfatti fratelli e dirigenti Malaffo, la cacciano dentro Scardoni e il difensore 1993 "Giulio" Cesare Falsirollo.
 
Infine, vittoria miracolosa della salvezza, davvero insperata fino a qualche settimana fa, per l'F.C. Valdadige di mister Marzio Menegotti, che ieri a Rivalta di Brentino Belluno supera facilmente, 3 a 1, il già retrocesso Team San Lorenzo Pescantina del mister e dr Giandonato Di Marzo (in vantaggio illusorio con il n.5 Vischio). Per i valdadigini del presidente Michele Cipriani trovano la breccia del gol il 1987 Massimo Fresolone, il 1993 Guido Ballarini e l'avanti 1990 Manuel Poggesi. Biancazzurri che ottengono 3 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 5 partite.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:872