Archivio: PRIMA PAGINA

19/5/19
IL PUNTO SUI PLAY OFF E PLAY OUT DI PRIMA CATEGORIA

L'OLIMPICA DOSSOBUONO BATTE IL CONCORDIA E PASSA AL 3° TURNO DOVE AFFRONTERA' L'ATLETICO CITTA' DI CEREA. RETROCEDONO PESCHIERA, PARONA E BOYS BUTTAPEDRA.
 
Una conclusione esplosiva di Matteo Lucenti, scagliata alla mezz'ora circa del primo tempo al "Manuel Fiorito", in borgo Milano, assegna il pass per il 3° turno dei play off - incontrerà l'Atletico Città di Cerea di mister Simone Marocchio - all'Olimpica Dossobuono di mister "Trap" Matteo Meneghetti. C'è anche nel taccuino delle note una staffilata esplosa dal bianco-viola Giuseppe Blasi (1996), ma è l'estremo giallo-rosso Tedesco a impedire la gioia del gol e il passaggio del turno ai locali di mister Luca Righetti.
 
Per quanto riguarda i play out, ieri si sono giocate tre gare: nel girone A, al "Paolo Maggiore", il Pedemonte del binomio tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan batte per 2 a 0 il Peschiera di mister Dal Dosso condannandolo alla retrocessione dopo lo 0 a 0 dell'andata. Il 1991 Damiano Marchesini verso la mezz'ora del primo tempo e il 1999 Enrico Rizzi al 92° minuto consegnano la salvezza ai bianco-rossi pedemontani.
 
Sempre nel girone A, al "Pace", l'Arbizzano rifila 4 reti a zero al Parona di mister "Sir Alex Ferguson" "baffo" Flavio Marai, condannando i "bianco-verdi dell'Adige" all'amara retrocessione in Seconda categoria. Dopo il gol di Zardini, e dopo lo 0 a 2 dell'andata, i gialloblu sembravano spacciati, ma un gol di Grimaldi di testa al 98° minuto pareggia i conti. Si deve quindi andare ai supplementari, per assistere al "poker" aribizzanese giallo e blu, con al bersaglio gli infallibili doppiettisti Vittorio Zardini, classe '99 ex Ambrosiana, imitato nell'impresa dal 1999 anche lui, ossia l'ex virtussino Ferdinando Grimaldi, i due eroi della salvezza dei gialloblu guidati dal duo Massimiliano Zancarli e Davide Vinco. Ai biancoverdi ospiti è pesata moltissimo l'assenza di bomber Daniele Begnoni (doppia frattura al perone all'andata) più l'espulsione dell'altra punta Luca Simeone nella ripresa seguito negli spogliatoi poco dopo dal gialloblu Nicola Vantini.

Nel girone B, all'"Eliseo Zendrini" di Buttapietra, i Boys Buttapedra di mister Cristian Cordioli - che radiomercato vuole l'anno prossimo proprio sulla panca dell'A.C. Zevio - retrocedono in Seconda categoria, avendo perduto ieri proprio contro i bianco-neri zeviani di mister Lucio Merlìn per 2 a 3, dopo lo 0 a 2 dell'andata. Grande il gol - conclusione giusta nel sette! - effettuata da Andrea Sabbion dei buttapietresi, ma non basta: così come non basta il gol-illusion messo a segno all'inizio dal'avanti 1997 di casa Luca Zaffani.
 
Lo Zevio infatti di gol ne fa tre, prima con il giovanissimo classe 2001 Elia Mainente (prodotto del vivaio bianconero), poi, con il coetaneo tregnaghese Francesco Scolaro (iscritto a Scienze della Comunicazione a Milano, e figlio di "Hans Peter Briegel" del glorioso A.C. Tregnago che nella primavera del 1988 salì in Interregionale, l'odierna serie D), e infine col rigorista impeccabile Riccardo Cherubin, classe 1996, ex albaronchesano.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1192