Archivio: ULTIM’ORA

11/3/19
ELLER E CENCI (ALBA B.ROMA): “ULTIME GARE PER NOI DECISIVE!”

Per due delle colonne difensive dell’Alba Borgo Roma di mister Andrea Danese, Enrico Eller e Davide Cenci, la lotta per la salvezza non avrà fine: “Sarà una battaglia fino all’ultima giornata” dichiarano all’unisono i due atleti, legati anche da un’antica amicizia oltre che dalla colleganza di reparto. “La salvezza” profetizza il sanmartinese Cenci, classe 1988 – costretto a fare da spettatore perché infortunato da qui alla fine della stagione – “la immagino a 37 punti e non a 32”.

Anche per Eller (classe 1992) la quota sarà alta: “Anche per me, non bastano 33 punti, bensì 36 o 37. Poi, dipende dal cammino delle altre concorrenti. Il calendario, alla 30ma, ripropone per i nostri colori lo stesso avversario, l’A.C. Oppeano, con il quale riuscimmo a salvarci lo scorso anno; ma, quello passato era tutt’un altro campionato, all’andata eravamo primi a 27 punti, nel ritorno, vincendo poco, avevamo collezionato solo 10 punti. Dobbiamo subito fare punti” spiega Eller “non guardando in faccia nessuno, cominciando con la Seraticense, sì deve dare un segnale di ripresa e di autostima a tutto il nostro gruppo”.

L’Alba Borgo Roma è la peggior difesa del girone “A” di Promozione veneta: “Però” riprende la sua disanima Cenci “in attacco il gol ogni domenica lo facciamo sempre. L’arrivo dal Marmirolo mantovano di Alessandro Brentegani ha ridato equilibrio alla difesa, mentre la partenza di Goran Ivanov – che puntava a un club più ambizioso – ci ha in parte penalizzato, assieme a quella di Davide Falavigna, passato al Mozzecane. Ci hanno condizionato, in negativo, i tanti infortuni, compreso il mio, anche perché – sono figlio d’arte – per un mister allenare pochi giocatori è sempre dura!”

Si spera che il 5 a 1 subito dalla lanciatissima Aurora Cavalponica di Ronnie Otoo (quaterna per la forte “gazzella ghanese”, tanto Ronaldo e tanto Etò…) non lasci strascichi sui giallorossi rionali del diesse Mauro Annechini: “E’ una domenica da dimenticare” si augura Eller “bisogna voltare pagina al più presto. Per fortuna, la statistica della 25ma giornata appena consumata svela che nessuna delle 8 concorrenti alla salvezza ha incassato il bottino pieno. Alla penultima ce la dovremo vedere col Nogara, all’ultima con l’Oppeano: e sarà in questi 180 minuti bollenti – se continuerà a persistere il grande equilibrio – che noi dell’Alba ci giocheremo tutto”.

“Importante” fa notare Cenci “che recuperiamo un po’ di nostri atleti incerottati, speranza per il sottoscritto oramai naufragata, perché ultimamente giochiamo con tanti nati del 2001, 2000 e del 1999, e non possiamo lasciare in infermeria gente come Luca Gelain, centrale difensivo e fondamentale pilastro del nostro pacchetto arretrato. Poi, confidiamo in bomber Luca Bonfigli, rientrato da Vigasio per darci una gran bella mano sotto rete. Il suo arrivo, dopo la pesante batosta di 6 a 2 subita dal Cologna Veneta, ci ha generato fiducia e trasmesso tranquillità a tutti i reparti. Poi, non è facile amalgamare continuamente e in corsa giovani validissimi della Juniores con i cosiddetti vecchi: paghi sempre qualcosa”.

“Speriamo” conclude Eller “di compiere ancora risultati a sorpresa - quelli che caratterizzano questo Torneo molto equilibrato -, evento che per noi quest’anno si è già avverato (vedi il 3 a 3 ottenuto contro la capo

    a CastelbaldoMasi) e il gran risultato conseguito contro la Pol. Virtus Borgo Venezia”.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:855