Archivio: ULTIM’ORA

16/3/19
DUE RIGHE SU…: CALDIERO-ABANO 1-0

Vittoria di misura ma meritata del Caldiero contro un coriaceo Abano, che ha dato del filo da torcere alla squadra di mister Cristian Soave e del Presidente Filippo Berti. Tre punti importanti che consentono alla capo

    a di mantenere in distacco dal Vigasio, vittorioso a Garda, e di preparare con maggior tranquillità la gara dei quarti di finale della Coppa Italia fase Nazionale contro la squadra astigiana del Canelli.

    Partono subito all’attacco i termali; al 14’ Zerbato in mischia raccoglie una palla proveniente dalla bandierina e la manda a colpire il palo; poi il portiere dell’Abano Maicol Murano se la ritrova tra le mani. Al 25’ ci prova l’Abano a spostarsi in avanti guadagnando un calcio d’angolo; dalla bandierina Cortella mette la palla al centro per lo stacco imperioso di Manuel Cecconello che scheggia la traversa. Il Caldiero appare nervoso, mentre l’Abano che non ha nulla da perdere, si difende con diligenza, cercando le ripartenze. Al 29’un angolo “tagliato” di Luca Viviani costringe Murano alla deviazione in corner. E’ un buon momento per il Caldiero che guadagna tre corner consecutivi ma non trova la via del gol.

    Nel secondo tempo al 3’, corner battuto rasoterra da Viviani per Zerbato che arriva sulla palla ma non inquadra la porta. Al 7’ palla gol per il, Caldiero: ripartenza velocissima di Zerbato che porta palla in fascia destra, si accentra attirando l’uscita del portiere e poi passa al centro per Luca Concato che calcia a botta sicura, trovando sulla traiettoria Cecconello che salva il risultato. Due minuti dopo si rivede in avanti l’Abano con un tiro velleitario di Bizzarro che esce alla destra di Tommaso Anderloni classe 2000. Sale il numero dei calci d’angolo per il Caldiero ed al 22’ proprio su un corner battuto con maestria da Luca Viviani, salta più in alto di tutti Mattia Falchetto che trova lo spiraglio giusto ed il gol partita. L’Abano non ci sta e due minuti dopo, Favaro cerca la sponda con un colpo di testa in area piccola, sventato dall’anticipo decisivo di Tonolli che spazza via.

    Al 28’ Niccolò Zanetti fa sponda per l’acrobatica sforbiciata di Francesco Peotta che trova il muro di Volpin. Mister Soave inserisce Giovanni Guccione al posto di Zerbato e due minuti dopo, toglie Peotta per far posto a Filiciotto. In seguito anche Emilio Brunazzi subentra a Zanetti, con la chiara intenzione di cercare il raddoppio. Al 40’ invece, è l’Abano ad avere la palla gol per il possibile pareggio. Su un tiro di Tresoldi, la palla giunge ad Anderson Piva che la calcia a botta sicura; Anderloni dice non si passa e devia in angolo salvando il risultato. Sugli sviluppi del corner, Sardella calcia dal limite ma ancora Anderloni si accartoccia e para a terra. Al 45’ Viviani mette la palla in area per la spaccata di Concato che ci arriva ma non inquadra la porta. Nel recupero non succede più nulla ed il Caldiero festeggia la vittoria.

    Mister Cristian Soave, la squadra è apparsa contratta nel primo tempo, ha tenuto qualche giocatore al risparmio per l’impegno di coppa? “Assolutamente no! qui sono tutti importanti ed i ragazzi lo sanno bene; siamo un buon gruppo dove tutti sono indispensabili. Abbiamo battuto l’Abano, penso meritatamente, che veniva da un periodo molto buono. Una squadra fisicamente valida che ci ha messo in difficoltà”. Anche mister Massimiliano Lucchini, che oggi non ha potuto schierare il capitano Roberto Morandi, appare sodisfatto: “Sono contento di come i ragazzi hanno affrontato la capo

      a. Abbiamo avuto occasioni importanti e potevamo pareggiare i conti nel finale”.

      Caldiero: Anderloni, Gecchele, Pisani, Falchetto, Tonolli, Baschirotto, Zerbato (29’st Guccione), Peotta (31’st Filiciotto), Zanetti (35’st Brunazzi), Viviani, Concato. All. Soave.
      Abano: Murano, Cecconello (38’st Piva), Omeragic, Bizzarro, Volpin, Laguda, Cortella, Sardella, Favaro (23’st Toffanin), Tresoldi, Lazzarin. All. Lucchini.
      Arbitro: Francesco Magagna di Collegno; assistenti: Alessandro Civettini di Legnago, Andrea Maistrello di Schio.
      Rete: 22’ st Falchetto.

      Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:657