Archivio: ULTIM’ORA

20/3/19
IL CANELLI 1922 SI SALVA NEL FINALE CONTRO IL CALDIERO (1-1)

Ieri pomeriggio il Caldiero del presidente Filippo Berti è stato ospite degli astigiani del Canelli San Domenico Savio nell'andata dei quarti di finale della Coppa Italia Eccellenza (fase nazionale). La partita, che ha visto un ottimo approccio alla gara dei termali di mister Cristian Soave, è terminato sul risultato di 1 a 1 che da buone speranze ai veronesi per il match di ritorno a Caldiero. Gli ospiti gialloverdi sono passati in vantaggio dopo soli 5 minuti di gioco grazie all'eurogol di Lorenzo Zerbato che ha messo subito in discesa il cammino dei veronesi che hanno chiuso il primo tempo mertitatamente in vantaggio.

Nella ripresa è arrivata puntuale la reazione degli astigiani di mister Stefano Raimondi che si sono fatti sempre più pericolosi col passare dei minuti. Tuttavia i ragazzi del diggì Fabio Brutti sembravano controllare bene la gara ma al 36° minuto è arrivato il gol di bomber Picone su perfetto cross di Redi a rovinare la festa ai termali che comunque tornano dalla trasferta in Piemonte con un risultato di parità che lascia buoni margini per la qualificazione alla semifinale che si deciderà nella gara di ritorno che si giocherà mercoledì prossimo allo stadio "Berti" di Caldiero che ci sia aspetta gremito di tifosi a trascinare i termali fra le migliori quattro squadre d'Italia.

A fine partita il mister del Canelli Stefano Raimondi ha elogiato la prova del Caldiero Terme definendola una squadra con grandi mezzi e molto ben organizzata. Della sua squadra ha detto che i ragazzi sono stati bravi a tenersi in partita dopo l'inizio problematico. La sua squadra ha dato tutto ed ha avuto una bella reazione aumentando di intensità nei minuti finali fino a raggiungere il pareggio nel finale che tiene la qualificazione ancora aperta per la sua squadra anche se sarà difficilissimo vincere in casa di un Caldiero apparso molto determinato e attento. Arrivare fra le prime 4 d'Italia della Coppa di Eccellenza, oltre al grande prestigio, darebbe buone probabilità di essere promossi in serie D.

Canelli: Gjoni, Coppola, Fontana, Lumello, Acosta, Alasia (6' st Gerbaudo) Redi, Azzalin, Gomez (38' st Bosco), Celeste, Picone. A disposizione: 12 Zeggio, 13 Vaqari, 15 La Ganga, 16 Blini, 17 Gallo,19 Di Santo, 20 Gili. Allenatore Stefano Raimondi.
Caldiero Terme: Fortunato, Cecchele, Pisani, Falchetto, Tonolli (11' st Viviani),  Baschirotto, Zerbato (16' st Brunazzi), Peotta, Guccione (26'st Zanetti), Filiciotto, Vanzetta. In panchina: Anderloni, 13  Mamodu, 14 Concato, 16 Mezzina, 17 Laperni, 18 Broggio. Allenatore Cristian Soave.
Arbitro: Gabriele Sacchi della sezione di Macerata
Reti: al 5° Zerbato, all'81° Picone

la redazione di www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:627