Archivio: ULTIM’ORA

28/3/19
LA PUNTA BRASILIANA LIMA DA SILVA SPINGE LA PRO SAMBO

Nel girone B di Prima categoria continua a guidare i giochi la neo promossa Montorio del presidente Lorenzo Peroni, che ha un solo punto di distacco dal sorprendente Atletico Città di Cerea di mister Simone Marocchio e dalla Pro San Bonifacio di mister Salvatore Mantovani. La capo

    a vanta 57 punti dopo 26 gare disputate, mentre Cerea e Pro Sambo sono 56 punti. Poi Casaleone a 51 e Isola Rizza a 48 punti, completano la zona play-off.

    Domenica scorsa i rossoblu del presidente Gabriele Tessari hanno vinto la loro gara per 1 a 0 contro i bianconeri dello Zevio. Ha segnato il gol vincente la punta classe 1988 Fabio Lima Da Silva che ha fatto riempire di gioia l’intera tifoseria sanbonifacese. "Ci tenevamo a vincere - afferma il brasiliano tutto pepe, che fa il magazziniere da Brendolan a Verona -, i nostri avversari erano in debito di punti ed invischiati nei bassofondi della classifica. Abbiamo giocato una partita accorta ed alla fine ce l’abbiamo fatta. Lavoriamo tutti assieme per ottenere il medesimo obiettivo. Vogliamo provare a vincere il campionato".

    La Pro San Bonifacio con 49 reti vanta il quarto miglior attacco del campionato. Hanno fatto meglio l’Isola Rizza con 51 reti, il Casaleone con 53 e la prima della classe, il Montorio, con 59 centri. Lima ha segnato finora 6 reti, dando una mano alla sua squadra. Il miglior marcatore del girone è Chistian Turozzi del Valtramigna con 22 reti e autore domenica di un bel poker. A 19 gol c'è Luca Pasquali del Casaleone e a 18 reti ci sono l’esperto attaccante Marvin Favalli dell’Atletico Città di Cerea e Manuel Marcolini del Montorio.

    Il compagno di squadra di Lima, Antonio Corbo, ha segnato 14 gol (10 con la divisa dello Zevio, da dove è arrivato nel mercato di riparazione a dicembre) 12 invece, tutte in rossoblu, per Gianmarco Ravelli. "Per un attaccante - dice il brasiliano - andare in gol è sempre emozionante. Ma ho imparato che prima di se stesso viene il bene della mia squadra. Siamo un gruppo di giocatori con le idee chiare e con un ottima società alle spalle che non ci fa mai mancare nulla. Meglio di così non potevo trovare. E’ il terzo anno che indosso la maglietta della Pro Sambo e ne sono felice".

    Spende poi due parole sul mister Salvatore Mantovani: "E' un allenatore molto preparato e organizzato. Ci fa lavorare sodo in allenamento ma nello stesso tempo ci divertiamo. Sappiamo che siamo una rosa di giocatori che sanno il fatto loro, ma senza un buon motivatore sarebbe difficile andare avanti nell’olimpo dell’alta classifica".

    Parlando del presidente Tessari aggiunge: "Ci vuole molte bene a noi giocatori ed è sempre prodigo di belle parole nei nostri confronti. E’ una persona con forte passione per i colori della Pro. Il nostro primo tifoso in assoluto. Insomma una persona magnifica in tutti i sensi". Come pure il diggì Claudio Fattori, il d.t. Antonio Bogoni, il diesse Massimo Franchetto e tutti i dirigenti e collaboratori.

    E’ molto attaccato al figlio adoloscente ed alla moglie, anche lei brasiliana, conosciuta ballando la samba. Sorride quando parla del suo lontano Brasile. La saudade e l’allegria carioca è sempre nel suo cuore. "Un paese bellissimo con tradizione e un mare cristallino. Il Brasile va conosciuto, un territorio vastissimo e pieno di contraddizioni. E' la mia patria ragazzi!".

    Domenica prossima la Pro se la vedrà in casa con il San Giovanni Ilarione, reduce dalla pesantissima sconfitta casalinga di domenica scorsa per 7 a 0 contro la capo

      a Montorio. "Non sarà facile domenica prossima affrontare il San Giovanni Ilarione. Verrà a trovarci con il coltello tra i denti, pronto a fronteggiarci fin dal primo minuto della partita per riscattarsi. Noi giocheremo il calcio che conosciamo perchè ci servono altri tre punti per non perdere di vista il Montorio".

      Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:712