Archivio: ULTIM’ORA

29/3/19
MAURO TEDESCO (OLIMPICA DOSSOBUONO): "VOGLIAMO I PLAY-OFF"

Mauro Tedesco è il portiere dell’Olimpica Dossobuono arrivato nel mercato di riparazione dal Rosegaferro dove aveva trovato spazio. Con lui i giallorossi dell’Olimpica hanno invertito la marcia ed ora sono terzi in classifica nel girone A di Prima categoria con 42 punti. Dopo le 26 gare giocate finora, i giallorossi hanno raccolto 11 vittorie, 9 pareggi e 6 sconfitte, e si stanno giocando un posto ai play-off, visto che il girone è già stato vinto con cinque turni d’anticipo dal PescantinaSettimo del presidente Lucio Alfuso.

Il portiere titolare, Daniel Bottona, è infortunato da un po' di tempo e si sta curando. Dopo la gara persa a Caprino per 2 a 1 contro la Montebaldina Consolini alla 14^ giornata di andata, il Dossobuono di mister Meneghetti non ha più perso incamerando sempre punti. Non a caso la squadra del presidente Rinaldo Campostrini vanta il terzo miglior attacco del proprio girone assieme al Lugagnano con 42 gol. Al primo posto c’è il PescantinaSettimo con 53 davanti al Croz Zai con 44. Invece, per quanto riguarda la difesa, l’Olimpica Dossobuono è la migliore di tutte le contendenti con soli 26 gol subiti davanti al Quaderni a 28.

Afferma Tedesco: "Tre domeniche fa ho preso un gol contro il Calmasino ma la palla non aveva superato la linea, lo avevano detto anche i nostri avversari, ma l’arbitro aveva convalidato il gol lo stesso. Ma per il sottoscritto sono 5 partite con non prendo gol, senza quella svista sarebbero già 450 minuti di imbattibilità".

E’ molto contento di essere arrivato al Dossobuono dove ha trovato la sua giusta dimensione da portiere: "In questa squadra non puoi non far bene, si sta benissimo. Ci sono dirigenti capaci, uno staff tecnico di prima grandezza, voglia di proporre un gioco arioso e ficcante, un gruppo di calciatori con le idee chiare e un pubblico caloroso sugli spalti. Stiamo andando a doppia velocità e siamo nella griglia play off. C’è la possiamo fare. Daremo tutto nelle prossime restanti gare per restare nelle prime cinque".

Conosce bene mister Matteo Meneghetti perchè lo aveva già avuto ai tempi del Croz Zai: "Mister Meneghetti è un tecnico tosto che apprezzo molto. Sa il fatto suo e prepara con attenzione ogni gara. Sono giunto qui al Dossobuono anche perché c’era lui. E' un tecnico che mette tanta intensità e non vuole mollare mai".

Il portiere chiude guardando all’attuale graduatoria del girone A di Prima categoria: "Onore e gloria al Pescantina che ha vinto con merito il campionato con una rosa di ottima qualità e con ragazzi di categoria superiore. Poi c’è il Concordia che è un avversario molto tosto e difficile da battere. Poi ci siamo noi e il Lugagnano che ci insegue a -2 e il san Zeno a -4. Tutto può accadere, niente è ancora scritto per la possibile griglia play off ".

Fa poi i complimenti alla nostra testata: "Siete i numeri uno e siete sempre sul pezzo, bravi. Vorrei chiudere facendo un plauso a tutto il Dossobuono, dirigenti, compagni e tecnici. Una società, a mio parere, che è un modello da seguire. Voglio inoltre ringraziare i miei cari e la mia ragazza che con pazienza mi seguono e che mi danno una forza incredibile".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:628