Archivio: ULTIM’ORA

30/3/19
DUE RIGHE SU…: ATLETICO CITTÀ DI CEREA-PROVESE 4-0

Continua la rincorsa dell’Atletico Cerea che batte la Provese, supera la Pro San Bonifacio, inciampata in casa propria sul San Giovanni Ilarione, e mantiene un solo punto di distacco dalla capo

    a Montorio, vittoriosa con lo stesso punteggio (4 a 0) contro il Tregnago. Mister Simone Marocchio fa rifiatare alcune pedine del suo scacchiere, pur sapendo che non sarà una passeggiata, battere una volitiva Provese.

    Proprio dei ragazzi di mister Giuseppe Santini (allenatore anche della squadra Juniores, prima in classifica) subentrato un mese fa ad Andrea Turozzi, è la prima occasione della partita. Al 7’ Lapolla si gira rapidamente al limite dell’area e calcia sul primo palo sfiorandolo. L’azione prosegue sul versante opposto e l’Atletico passa in vantaggio; Peroni servito in verticale, con un perfetto diagonale mette la palla in rete. Al 19’ in mischia su azione d’angolo, Tieni manca il raddoppio da buona posizione. Sotto la preziosa regia di Alessandro Boscaro, il Cerea raddoppia; suo infatti il calcio di punizione che bomber Marvin Favalli, gira di testa in rete. Pochi minuti dopo arriva il terzo gol ad opera di Umberto Ambrosi che stoppa la palla al limite dell’area e trafigge Signoretto in uscita. La Provese rialza la testa e al 35’ Castellani prova il tiro dalla distanza; la palla rimbalza in area e costringe Matteo Patuzzo (gloria anche per lui al debutto in questo campionato) alla deviazione in angolo. Dalla bandierina Zeno Bonturi crossa al centro e Patuzzo con una perfetta uscita di pugno, anticipa tutti ed allontana la palla. Al 45’ Castellani tocca con un braccio in area e l’arbitro assegna il calcio di rigore; Favalli dal dischetto cerca la precisione e colpisce l’incrocio dei pali, poi qualcuno la mette in rete ma l’arbitro aveva fischiato la fine del primo tempo, pochi istanti prima.

    Nella ripresa subito un’occasione per la Provese della Presidente Nadia Pieropan, che ci svela in tribuna, che fra una ventina di giorni ci sarà l’inaugurazione dei nuovi impianti sportivi a Prova di San Bonifacio; Bonuri calcia al centro su punizione, sbuca sul secondo palo Ait Taleb che non arriva d’un soffio alla deviazione in rete. Avrebbe meritato il gol, Alessandro Boscaro, ma il suo gran tiro al 13’, sibila fuori a fil di palo. Al 23’ ancora un’occasione per la Provese; sul cross proveniente dalla destra, la palla rimbalza e favorisce l’intervento di Arduin che tocca sottomisura con palla che si alza sopra la traversa. Al 27’ quarta rete dell’Atletico Cerea realizzata dal giovane Riccardo Claudi (classe 2000) che sfrutta l’assist di Gasparello e con un tocco beffardo supera il portiere Signoretto. Cinque minuti dopo, Favalli con un colpo di tacco seve Claudi che finta il tiro mettendo fuori causa il portiere ma trova pronto alla respinta il quasi coetaneo (classe 2001) Pietro Mosele che salva sulla linea di porta. Al 39’ Favalli si presenta solo davanti a Signoretto che con un grande intervento gli nega la doppietta. Poi ancora Pietro Mosele salva sulla linea un tiro dello stesso Favalli.

    Mentre la Presidentessa Nadia Pieropan raccoglie i complimenti dagli sportivi ceretani in tribuna, mister Giuseppe Santini elogia i suoi ragazzi: “Sono subentrato da circa un mese; stiamo facendo bene con gli Juniores e vogliamo onorare il campionato fino in fondo con la Prima squadra”.

    Atletico Città di Cerea: Patuzzo, Vicentini (10’st Gasparello), Rossato (35’st Giammarino), Ghisi, Tieni (18’st Marconcini), Andrea Boscaro, Soave, Ambrosi, Favalli, Alessandro Boscaro (35’st De Berti), Peroni (1’st Claudi), All. Marocchio.
    Provese: Signoretto, Franchetto, Elettri (38’st Lorenzoni), Ait Taleb (13’ st Salvaro), Pietro Mosele, Isolani (13’pt Castellani), Bettonte, Bonturi, Lapolla (29’st Erlazzori), Martini (10’st Piccoli), Capone. All. Santini.
    Arbitro: Graziano Gerardo di Vicenza.
    Reti: 8‘ pt Peroni, 25’ pt Favalli, 32’ pt Ambrosi, 27’ st Claudi.
     
    Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:830