Archivio: ULTIM’ORA

2/4/19
MICHELE SANTIN, IL PORTIERE GOLEADOR DELL’ALBA BORGO ROMA

UNA DOMENICA DA URLO PER IL N.1 GIALLOROSSO CHE AL 94° MINUTO, IN CASA DEL SITLAND RIVEREEL, SEGNA IL DEFINITIVO PAREGGIO

Una domenica da protagonista, una di quelle che si ricordano per un bel pezzo. Il portiere in forza all’Alba Borgo Roma, Michele Santin, si è ritagliato il suo spazio di gloria segnando in piena zona Cesarini il gol che è valso il 2 a 2 definitivo dell'Alba Borgo Roma in casa del Sitland Rivereel guidato da mister Peter Taccardi.

L’abbiamo sentito subito dopo la sua prodezza: "Siamo partiti male, forse meno concentrati del solito e subendo la fiammata iniziale della squadra avversaria, sicuramente protagonista di un buon primo tempo. Al 11’ del primo tempo il mio compagno Manuel Leonardi ha fatto partire un micidiale pallonetto salvato sulla linea da un intervento provvidenziale di Spazian. Dopo varie schermaglie è terminato il primo tempo a reti inviolate. Nella ripresa la gara è iniziata in maniera veemente. Al 14’ Dalla Benetta ha portato in vantaggio il Sitland con una spizzata di testa, su perfetto assist del suo compagno Pegoraro. Noi abbiamo subito il colpo ed abbiamo tentato di riprenderci con lucidità. Io ho salvato la mia porta respingendo con i piedi un gran bolide del nuovo entrato Tumiatti al 38’ ma un minuto dopo, ho dovuto capitolare ancora su colpo di testa di Sacconi. Una volta subito il 2 a 0 dai vicentini, ci siamo detti ora o ma più e ci siamo riversati all'attacco. Luca Bonfigli ha accorciato le distanze un minuto dopo e poi il sottoscritto, sull’ultima azione della sfida, si è precipitato come un fulmine nell’area di rigore difesa dal mio collega avversario Polo. Sul calcio d’angolo sono riuscito in mischia a deviare la sfera in rete pareggiando le sorti della partita prorio prima del triplice fischio finale".

Insomma, Michele si è dimostrato un portiere goleador bravo a dare una mano ai propri compagni, credendoci e non mollando mai: "Quest’anno abbiamo giocato un campionato tribolato per tanti versi, questo tra defezioni ed altro. La società ha deciso strada facendo di cambiare mister, all'inizio eravamo partiti con l’esperto Lucio Manganotti. Noi abbiamo rispettato la decisione della dirigenza. E’ arrivato mister Andrea Danese che ci ha proposto la sua idea di gioco. Noi l’abbiamo assimilata con convinzione ed entusiasmo ed abbiamo ripreso la marcia verso la salvezza, che è il nostro obiettivo primario".

L'Alba Borgo Roma del presidente Fabio Venturi veniva dalla bella vittoria conquistata una settimana fa per 1 a 0 in casa contro la Seraticense, ed ora, con questo prezioso pareggio ottenuto sul terreno del Rivereel, dimostra di essere sul pezzo, come conferma Michele: "Possiamo vincere e perdere contro chiunque, siamo fatti così. Adesso siamo chiamati alle ultime tre prove in campionato da affrontare con attenzione e grinta. Domenica prossima si va a trovare il Nogara, avversario molto tosto che ci precede di 4 punti. Sia noi che loro vogliamo portare a casa una preziosa vittoria, staremo a vedere".

Michele dedica il suo gol a tutti coloro che vogliono bene all’Alba dal magico dirigente, vera anima di questa gloriosa società, Mauro Annechini, al presidente, alle tifose che seguono ogni domenica l’Alba, sia in casa che fuori, a mister Danese ed agli ultimi allenatori dei portieri che ha avuto. Michele Santin, classe 1988, è un ragazzo di tempra forte ma umile, che vuole molto bene alle persone che gli stanno intorno. "Ho già 31 anni, gli anni passano anche per me - e ride divertito il numero uno giallorosso -. Voglio ancora giocare a lungo difendendo i colori giallorossi della magica Alba Borgo Roma. Una società di città piena di carisma e di gloriosi ricordi".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1243