Archivio: ULTIM’ORA

3/4/19
IL CALDIERO IPOTECA LA FINALISSIMA DI COPPA ITALIA

BATTUTA 3 A 1 LA BAGNOLESE CON UNA PRESTAZIONE CONVINCENTE
 
Vittoria convincente e beneaugurante per il Caldiero al “Berti”, nel match di andata delle semifinali di Coppa Italia di Eccellenza fase Nazionale: battuti i reggiani del G.S. Bagnolese (Bagnolo in Piano, in provincia di Reggio Emilia), dopo che il primo tempo si era concluso in parità, in seguito ai gol firmati da Lorenzo Zerbato – gran diagonale incrociato, dopo aver addomesticato in area un preciso lancio in verticale di Alberto Filiciotto, al 27° minuto, e risposta al 39° del numero 10 emiliano Riccardo Zampino (classe 1992), autore di un euro-gol con girata dal limite dell’area grande di rigore che si smorzava giusto nel sette alla destra dell’estremo giallo-verde Fortunato -.

Nella ripresa, è bomber Nicolò Zanetti a riportare in vantaggio i “termali”, al 20° minuto, con una strepitosa fiondata da fuori area sulla quale nulla poteva farci il numero 1 bianco-rosso Patric Auregli, classe 1986. Era, in pratica, il suo gol a dare là alla vittoria sicura e definitiva dell’undici di mister Cristian Saove, il quale si godeva il terzo squillo di tromba grazie a un sempre straordinario e “sempre presente” Emilio “Eliseo” Brunazzi, tempestivo nell’incornare di testa la sfera che accarezzava la faccia interna del palo alla sinistra di Auregli, palla spiovutagli da un delizioso traversone scodellatogli da Zerbato dal corridoio di sinistra. Tutto questo al minuto 73.

Mister Gallicchio prova a spronare i suoi nel finale inserendo Beqiraj e Raed Emam nel finale ma la reazione produce solo un paio di conclusioni su calci piazzati entrambe stoppate dalla barriera, sono invece proprio i termali a sfiorare il poker con Lorenzo Zerbato che lanciato in contropiede, a tu per tu con Auregli, calcia un diagonale che esce di un soffio a lato alla destra della porta difesa da Auregli. Il 4 a 1 sarebbe stato davvero difficile da ribaltare per i rossoblù della Bagnolese che ora mercoledì prossimo al "Fratelli Campari" di Bagnolo in Piano sono chiamati alla grandissima impresa di battere 2 a 0 i termali.

In buona sostanza, almeno per quanto si è visto ieri a Caldiero, davanti ad un buon pubblico, verdetto quasi archiviato. La squadra di mister Soave si è dimostrata tecnicamente più forte ma bisogna comunque stare attenti al ritorno nel fortino rossoblu dove i reggiani cercheranno di metterla sul lato fisico. Anche i cambi operati nella ripresa da mister Soave, Brunazzi (autore del gol della sicurezza) per Guccione, Francesco Peotta gettato nella mischia per rilevare Mattia Falchetto, e nel finale di tempo Simone Simone Vanzetta (al posto di Nicolò Baldani: scambio tra due 2000), hanno testimoniato il grande valore della "rosa" termale del presidente Filippo Berti.
 
Nell’altra andata di semifinale i leccesi del Casarano (squadra che perse il 9 giugno 2013 lo spareggio al neutro di Foligno contro la Virtus Vecomp – doppia di Andrea Nalini – e storico ingresso in C2 per i rosso e blu di Gigi Fresco, più forte dell’allora collega dei leccesi Mimmo Caso) hanno vinto per 0 a 1 in casa della laziale New Team Florida di Ardea. La rete decisiva è stata segnata da Di Rito al 33° minuto, il gol potrebbe essere fondamentale per l'accesso in finale dei salentini che in casa possono anche pareggiare. La finalissima, in un primo tempo prevista per il 24 aprile, è stata coscienziosamente spostata al 1° maggio e si terrà in campo neutro.
 
QUESTO IL TABELLINO DELLA GARA:
CALDIERO: Fortunato (90), Baldani (2000), Pisani (93), Falchetto (94), Tonolli (90), Baschirotto (2000), Zerbato (91), Filiciotto (92), Guccione (89), Viviani (91), Zanetti (86). A disposizione di mister Cristian Soave: n.12 Anderloni (2000), 13 Momodu (2001), 14 Concato (98), 15 Vanzetta (2000), 16 Cazzola (2001), 17 Mosele (2000), 18 Peotta (92), 19 Mezzina (98), 20 Brunazzi (87).
G.S. BAGNOLESE (RE): Auregli Patric (86), Capiluppi Riccardo (99), Lionetti Luca (86), Covini Maicol (85), Oliomarini Jacopo (93), Farina Nicolò (92), Silipo Francesco (96), Faye Papa (92), Formato Alberto (93), Zampino Riccardo (92) e Martino Raffaele (2000). A disposizione di mister Gallicchio: n.12 Cottafani Tommaso (97), 13 Marchini Alberto (2000), 14 Cocconi Stefano (99), 15 Beqiraj Redonis (98), 16 Hardy Nana (98), 17 Raed Emam (2000), 18 Shashviashvili Lasha (2001), Doria Domenico (2000), Aracri Giuseppe (97).
ARBITRO: Pietro Marangone di Udine
ASSISTENTI: Nemanja Panic di Trieste e Stefano Valeri di Maniago; 4° assistente: Gianmarco Vailati di Crema.
RETI: al 27’ Zerbato (C), al 39’ Zampino (B), al 64’ Zanetti (C), al 73' Brunazzi (C).

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1097