Archivio: ULTIM’ORA

3/4/19
IL BRASILIANO MAURICIO FELISBINO SALUTA IL PESCANTINASETTIMO

IL CAPOCANNONIERE DEL GIRONE A DI 1^ CATEGORIA LASCIA LA SQUADRA DI MISTER GIANNI CANOVO. GIOCHERA' NEL METROPOLITANO, SQUADRA DI 4^ SERIE BRASILIANA

Tante pacche sulle spalle e forti abbracci fra il brasiliano dai piedi d’oro Mauricio Salvador Felisbino e i compagni e la dirigenza rossoblu. L'attaccante  classe 1990, dal grande cuore “carioca”, d’accordo con la società dell’A.S.D. PescantinaSettimo che ha vinto con 5 turni d’anticipo il girone A di Prima categoria, è volato in Brasile dove giocherà nel Metropolitano di Nova Veneza in serie D. "Sono arrivato in questa meravigliosa ed organizzata società l’anno scorso, dopo la mia esperienza al Borgo Trento in Terza categoria. Mi hanno accolto come un figlio, l’assistente all’arbitro Ferdinando Filetti mi veniva a prendere con il pulmino per portarmi al campo per fare gli allenamenti e il preparatore dei portieri Matteo Zambelli che mi ha regalato tanti consigli utili durante le nostre interminabili sfide a “Capocabana” un misto di calcio e tennis. E che dire del d.s. Stefano Carigi (papà di Cristian), del presidente Lucio Alfuso e del vice Moreno Ronconi. Tutte persone splendide che mi hanno fatto sentire come fossi a casa mia. Li porterò tutti dentro il mio cuore".

Del talentuoso brasiliano, il mister della prima squadra rossoblu Gianni Canovo, che festeggia quest’anno la sua quinta promozione, dice: "Possiede doti da giocatore di categoria superiore. Ha temperamento da vendere e sa accendere fuochi d’artificio in attacco, proprio come piace a me”. Gli fa eco il presidente Lucio Alfuso che aggiunge: "Felisbino, come già concordato con la società, rientra in Brasile. Quest'anno ci ha regalato, con le sue prestazioni, delle grandi emozioni. Una bella favola, la sua, a lieto fine. Desidero ringraziarlo per il suo attaccamento ai nostri colori sociali assieme ai suoi compagni di squadra. Mi auguro che Mauricio porti a casa con se il bene e l’affetto che tutto l’ambiente rossoblu gli ha dimostrato e che abbia un po' di saudade anche di Pescantina".

In campionato Mauricio ha segnato 14 reti e 4 in Coppa, evidenziando grande velocità e un tasso tecnico da calciatore di categoria superiore. Con le altre punte, Simone Bonetti (11 reti) e Stefano Bonato (11 reti), ha formato un trio offensivo invidiato da tante società. "Il Pescantina mi ha voluto tanto bene, coccolandomi fin dal mese di agosto dell’anno scorso, quando sono arrivato in rossoblu. Mi sono trovato benissimo ed è nato subito un reciproco rapporto di stima tra me, il presidente, mister Canovo e il d.s. Stefano Carigi. Sono entrato in una squadra davvero forte e formata prima di tutto da un gruppo di amici. In campionato ben presto ci siamo trovati al primo posto e le nostre rivali non sono più riuscite a prenderci".

Con il capitano Cristian Carigi è nata subito una bella amicizia. Felisbino, che viveva ad Arcè di Pescantina, ben presto ha cominciato ad amare la nostra Verona, visitandola più volte. Ora i rossoblu sono impegnati nel finale di campionato e saranno chiamati ad affrontare domenica prossima il Calmasino che al “Galdino Pinarolli” di via monti lessini cercherà di portare a casa preziosi punti salvezza. Poi trasferta a Lugagnano ed infine partita con festa finale al campo di casa, il prossimo 28 aprile con risottata, contro il Pedemonte. A Pescantina, con grande umiltà, ci si sta già organizzando per ben figurare anche nella prossima stagione in Promozione sempre sotto la guida del mister vincente Gianni Canovo.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1180