Archivio: ULTIM’ORA

20/4/19
IL CHIEVOVERONA VALPO BATTE IL MILAN E BRINDA ALLA SALVEZZA

Un immenso ChievoVerona Valpo si impone per 2 a 1 sul Milan, strappando con un cuore indomito al Comunale di Riozzo il pass salvezza. Le locali aprono le danze al 5’ con Giuliano: da fuori area la numero dieci carica un gran destro che sorvola di poco la traversa difesa da Sargenti. Il Chievo risponde prontamente un giro d’orologio più tardi con Pirone, che in velocità sfugge a Tucceri e prova la parabola vincente, deviata prontamente in corner da un’attenta Korenciova. All’undicesimo ci prova capitan Boni su calcio di fermo da poco fuori area, ma la sfera non trova di poco la porta rossonera. È sempre Giuliano al quarto d’ora a provarci su punizione, con la palla che però si impenna dopo una deviazione della barriera. Il Milan si rende nuovamente pericoloso a metà frazione con Sabatino, il cui colpo di testa sugli sviluppi di un corner sfila a lato del secondo palo. A cinque dalla fine della frazione, azione pericolosissima del Diavolo, ma Motta salva il parziale con una scivolata strappa applausi. Il Milan a un minuto dall’intervallo accarezza l’1 a 0: Thaisa carica il destro dal limite dell’area, con la palla che termina sul fondo.

Il match riprende sempre all’insegna dell’equilibrio, con il Valpo alla ricerca di un gol salvezza e le milanesi a caccia di un sussulto Champions. Sono però le veronesi di mister Bonazzoli a cambiare l’inerzia dell’incontro: passaggio corto di Thaisa per Korenciova, sul pallone piomba Pirone che fissa il vantaggio scaligero. Al 55’ il Diavolo va vicino al pareggio, ma il destro di Giuliano crea solo l’illusione della rete. Il Chievo gioca una partita coraggiosa e al 67’ viene nuovamente premiato: corner di Boni, Tarenzi legge alla perfezione la traiettoria e di testa fissa il 2 a 0. L’undici di mister Morace prova ad impensierire la retroguardia gialloblù con palle lunghe a ripetizione, Sargenti però si rivela brava a più riprese a farsi trovare pronta. È la mezzora quando Tucceri lascia partire un cross velenoso dalla sinistra, sul quale però nessuna delle sue compagne risponde presente. Zigic a dieci dalla fine tenta il tiro dal limite, sparando però alle stelle. Il Milan accorcia le distanze all'83’ con Alborghetti, brava a coordinarsi nella mischia e a battere Sargenti al volo. Il Chievo però difende con cuore e abnegazione il risultato e al triplice fischio è immensa la soddisfazione per una permanenza nella massima serie meritata con determinazione sul rettangolo di gioco.

AC Milan: Korenciova (56’ Ceasar), Alborghetti, Fusetti, Carissimi, Sabatino, Giuliano, Heroum, De Moraes, Longo (69’ Rizza), Tucceri, Coda (46’ Zigic). A disposizione: Ceasar, Rizza, Capelli, Zigic, Cacciamali, Manieri. Allenatore: Carolina Morace
ChievoVerona Valpo: Sargenti, Mascanzoni Daiana, Zanoletti, Motta, Ledri, Sardu, Fuselli, Mascanzoni Debora, Boni (84’ Varriale), Tarenzi, Pirone. A disposizione: Raicu, Tunoaia, Salamon, Varriale, Tardini, Micheli, Olivini. Allenatore: Emiliano Bonazzoli
Reti: 49’ Pirone (C), 67 Tarenzi (C), 83’ Alborghetti (M)
Arbitro: Sig. Crezzini di Siena
Assistenti: Sig. Giudice di Frosinone e Pasqualetto di Aprilia
Ammonizioni: Heroum (M), Carissimi (M), Thaisa (C), Boni (C)

Ufficio Stampa e Comunicazione ChievoVerona Valpo SSD
per
www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:394