Archivio: ULTIM’ORA

24/4/19
NICOLO' REBONATO SODDISFATTO DALL'ACADEMY PESCANTINASETTIMO

Mancano tre gare alla conclusione del girone A di Terza categoria e la neonata Academy PescantinaSettimo, del presidente-giocatore Nicolò Rebonato, traccia un primo bilancio della stagione in corso. Il Borgo Trento del presidente Paolo Padovani sta recitando un ruolo di primo piano in campionato occupando la prima posizione con 46 punti dopo 21 partite, inseguita dalla Pieve San Floriano a 41 punti la quale è incalzata dal Verona International e dal Rivoli 1964 che sono a quota 38 punti. L'Academy si trova al 9° posto in classifica con 27 punti, frutto di 8 vittorie, 4 pareggi e 9 sconfitte. Ha segnato 26 reti subendone 34.

Con serenità il presidente Rebonato afferma: "Sono molto contento della nostra prima esperienza in Terza categoria. Siamo partiti con entusiasmo mettendo in luce una formazione grintosa e capace di battersi contro chiunque. Da noi si è creato un gruppo ed un unione di squadra davvero importanti. Non era semplice amalgamare al meglio ragazzi di Pescantina e giocatori provenienti da altri paesi vicini. Direi che è stato un cammino positivo che si farà anche l'anno prossimo. Un progetto che vogliamo portare avanti a lungo termine con forza e determinazione".

L'Academy è partita con l'esperto mister ex Rivoli Mario Rossi che poi è stato avvicendato, per ragioni personali, da mister Luca Bortoletto che già conosceva l'aria che si respira a Pescantina. Aveva infatti allenato in passato la massima formazione rossoblu in Seconda categoria. Rebonato guardando la classifica di quest'anno getta le basi per la stagione prossima: "Il Borgo Trento si sta dimostrando una squadra molto quadrata. Noi siamo usciti dall'orbita dei play off per alcune vicissitudini legate ad infortuni e risultati negativi dettati da un pizzico di sfortuna, spareggi che ritengo fossero alla nostra portata. Nella prima parte di stagione ci è mancata l'esperienza che serviva, ma ci poteva stare, visto che siamo una squadra completamente nuova e per la prima volta iscritta alla Terza categoria".

Chiare le linee guida della società del PescantinaSettimo che ha messo in cantiere il progetto della Terza categoria mentre la prima squadra ha vinto quest'anno il campionato di Prima categoria con ben 5 giornate di anticipo. "L'idea del direttivo era di costruire una squadra pimpante formata prevalentemente da giovani calciatori under 23. Una sorta di proseguo della squadra Juniores regionale che aveva elementi pronti a cimentarsi in una categoria superiore, che nel nostro caso è la Terza categoria. I ragazzi che saranno fuori quota nella Juniores di sicuro verranno inseriti l'anno prossimo nella rosa della Terza categoria".

Rebonato si sofferma sull'attuale classifica del girone A di Terza categoria: "Il Borgo Trento sta dimostrando di crederci più delle rivali, anche se personalmente non mi ha stupito più di tanto. Buona squadra la Pieve S.Floriano che è l'unica che può ancora impensierire i gialloblu. Di spessore il Rivoli 1964, squadra tosta che può sempre metterti in difficoltà, ma a volte si è persa per strada. Forte e ben strutturato il Verona International del presidente Alban Saraci, che però ha perso tutti gli scontri importanti".

Si vocifera che l'anno prossimo Nicolò Rebonato farà solo il presidente e non il giocatore ma lo stesso interessato smentisce categoricamente: "Assolutamente no, certo i miei impegni lavorativi sono incessanti ma trovo sempre il tempo per allenarmi e giocare la domenica". A fine stagione si saprà, dopo una riunione della società, se Luca Bortoletto sarà ancora l'allenatore della Terza categoria. Indiscrezioni dicono che mister Bortoletto vuole continuare il progetto a Pescantina.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:530