Archivio: ULTIM’ORA

25/4/19
DOMENICA SI GIOCA IL BIG MATCH LOCARA - GIOVANE SANTO STEFANO

UNA GARA IMPORTANTE PER ENTRAMBE CHE POTREBBE VALERE IL TITOLO DEL GIRONE C DEL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA

Mai come quest'anno il girone C di Seconda categoria ha proposto emozioni a ripetizioni. Nell'ultimo turno di campionato in programma domenica, tre squadre sono ai primi posti della classifica divise da soli 3 punti: i vicentini dell'Arcugnano sono in testa con 63 punti, dietro c'è il Giovane Santo Stefano del presidente Alessandro Rinaldi con 61 punti mentre a 60 troviamo il Locara del collega Mario Frigotto. Neanche a farlo apposta, per un gioco del calendario, nell'ultima giornata del 28 aprile, alle ore 15.30 ci sarà proprio la sfida tra Locara e Giovane Santo Stefano. Insomma, uno scontro fratricida tra due squadre che avranno l'unico obiettivo di portare a casa la vittoria per sperare l'aggancio o il sorpasso al vertice. Sicuramente più facile la partita della capo

    a Arcugnano che ospiterà il Castelgomberto Lux, già salvo da tempo e che non ha più nulla da chiedere al campionato. Ma le sorprese sono sempre dietro l'angolo, Lazio-Chievo (1-2) insegna.

    Stanno lavorando intensamente i due tecnici veronesi, Carlo Danieli guida la truppa dei biancazzurri del Locara mentre mister Simone Lazzari dirige i gialloblu del Giovane Santo Stefano. Devono motivare e preparare la gara che potrebbe essere la più importante della stagione. Entrambi gli allenatori predicano un calcio di altri tempi, con belle giocate e cuore impavido e grande voglia di vincere, rispettando sempre i valori di lealtà dello sport. Il mister del Locara Carlo Danieli arriva da una famiglia legata al calcio, suo padre Eugenio classe 1948 è stato un valido difensore e suo fratello Alberto ha giocato per quattro anni assieme a Gambellara. Da calciatore Carlo ha giocato in varie squadre tra le quali anche il Bovolone, dove militava anche Riccardo Meggiorini, poi diventato calciatore professionista oggi in forza al Chievo Verona del presidente Luca Campedelli. "In ogni caso - dice Danieli - abbiamo giocato un grande campionato al di sopra delle nostre aspettative iniziali, visto che siamo partiti per coronare il sogno salvezza. I miei ragazzi si sono davvero superati, mi hanno stupito positivamente e hanno ottenuto risultati importanti risalendo in graduatoria giornata dopo giornata. Adesso siamo al rush finale e domenica prossima ci giocheremo tutto o quasi contro il Santo Stefano sperando in un passo falso dell'Arcugnano forte di un terreno casalingo piccolo in sintetico che può fare la differenza per loro contro il Castelgomberto. Altrimenti ci giocheremo con serenità i play off".

    Una società, il Locara, che fa calcio con i mezzi che ha a disposizione con grande entusiasmo e passione. "Sono qui a Locara da questa stagione e mi sono trovato davvero benissimo. Gente genuina e generosa che vuole battersi ogni domenica pomeriggio in campo con ardore. I ragazzi della prima squadra hanno costruito uno spogliatoi coeso e hanno la giusta umiltà per arrivare lontano. Sono tutti amici anche fuori dal campo. Non potevo trovare di meglio".

    Il mister ha costruito una squadra con buoni mezzi tecnici. Il bomber è Antonio Marchese con 10 gol mentre il compagno Enrico Purgato è a quota 9 gol, i due si sono dati una mano a vicenda nel reparto offensivo. Il capocannoniere del girone è Neri dell'Arcugnano con 19 gol al suo attivo. "Domenica ospitiamo il Santo Stefano ma non voglio caricare troppo i ragazzi in questi ultimi giorni. Giocheremo alla maniera nostra dando tutto e divertendoci. Poi, alla fine, tutti sul vostro impareggiabile sito per vedere cosa ha fatto l'Arcugnano".

    Dello stesso avviso il mister del Giovane Santo Stefano Simone Lazzari: "Ci aspetta domenica a Locara una partita molto difficile. Il Locara è andato avanti credendo nel proprio potenziale ma anche ben lontano dalle previsioni iniziali. Diamo merito a loro ma vi assicuro che scenderemo in campo per batterli, ci servono i 3 punti per sperare ancora nel titolo".

    Non vuole fare calcoli per capire chi vincerà il campionato, anche se l'Arcugnano è sicuramente favorito per il salto di categoria: "Sulla carta i vicentini possono fare bene contro una squadra apparentemente senza stimoli. Vedremo come andrà a finire. A noi interessano i tre punti, senza dubbio. Male che vada, se perderemo, ci prepareremo per affrontare al meglio i play off".

    Con soli 23 gol subiti il Giovane Santo Stefano vanta la migliore difesa del girone C di Seconda categoria mentre con 59 reti fatte è il terzo miglior attacco del campionato dietro alla capo

      a Arcugnano che ha segnato ben 73 gol e il Montecchio San Pietro con 60. Cristopher Basso, con 12 gol, è il capocannoniere della squadra gialloblu, mentre il compagno di reparto Nicola Rudi ha segnato 9 gol.

      "Abbiamo sempre affrontato tutte le gare di questa stagione mettendo in luce un buon impianto di gioco, proprio come piace a me. Dopo la sconfitta di due domeniche fa nella 28^ giornata, per 2 a 0 in casa dell'Arcugnano, temevo di non vedere una pronta reazione dei miei ragazzi. Ma i fatti mi hanno smentito, ci siamo infatti rifatti prima delle pausa pasquale battendo in casa nostra per 1 a 0 il coriaceo Montecchio San Pietro". Salutandoci mister Lazzari ci dice: "Ringrazio la mia società, il Giovane Santo Stefano, che mi permette di fare il tipo di calcio che più amo. Società formata da dirigenti determinati ed appassionati. Persone disponibili al dialogo che vogliono crescere come la loro prima squadra ed il sottoscritto. Domenica prossima a Locara sarà spettacolo, che vinca il migliore!"

      Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:484