Archivio: ULTIM’ORA

1/5/19
SIMONE DAL DEGAN E MATTIA MARAGNA, SOCI IN AFFARI E IN SUCCESSI

ENTRAMBI HANNO FESTEGGIATO QUEST’ANNO LA VITTORIA NEI RISPETTIVI CAMPIONATI E LA PROMOZIONE ALLA CATEGORIA SUPERIORE

Giocavano entrambi nella Provese in Eccellenza nello scorso campionato, dove, per una manciata di punti, non sono riusciti a raggiungere l’obiettivo play off. Poi l’amara sorpresa dell’abbandono dello sponsor Zachi del patron Gianfranco Chilese e la scelta della società di ripartire dalla Prima categoria. Simone Dal Degan e Mattia Maragna non hanno avuto difficoltà nel trovare una nuova sistemazione ma di certo non avrebbero mai immaginato che la stagione 2018-19 avrebbe riservato a loro tante soddisfazioni.

Simone Dal Degan ha vinto il campionato con il Castelbaldo Masi, realizzando anche tre splendide reti, niente male per un difensore centrale. Mattia Maragna invece ha conquista la serie D con il Vigasio, con solo 18 reti subite ed una parata decisiva nello scontro diretto contro il Caldiero che valeva la vittoria finale del campionato. Amici e soci in affari, da quattro anni sono proprietari del Centro estetico New Blue Light, che gestiscono assieme alle dipendenti Angelica e Chiara: “L’idea è nata quando militavamo assieme nelle file dell’Oppeano; il feeling e la successiva amicizia, ci ha spinto in questa direzione”.

Quest’anno i nostri eroi, hanno condiviso malumori e gioie dei loro rispettivi campionati, ed averli conclusi da vincitori è per loro una vittoria doppia: “Simone è come un fratello maggiore per me” dice Mattia, “nell’ambito dell’attività ho conosciuto Angelica che ora è anche la mia fidanzata”. Ricambia i complimenti Simone Dal Degan: “Mattia è il portiere più forte che ho incontrato nella mia lunga carriera di calciatore; mi stupisce il fatto che non giochi tra i professionisti”.

Ripercorriamo la sontuosa carriera calcistica di Simone Dal Degan, formatosi nelle giovanili dell’Hellas Verona, fino ad arrivare alla Prima squadra, poi il passaggio al Cologna Veneta con la vittoria dei play off e promozione in serie D nella stagione 2003-04. Altra vittoria in serie D con il Rovigo nella stagione 2006-07, poi alcuni campionati di serie C disputati con Rovigo e Sambonifacese fino al 2011. “In seguito ho giocato in D con Rovigo, Cologna Veneta, Legnago Salus, quindi in Eccellenza con Casaleone, Oppeano, Caldiero e Provese. In Promozione ho vestito le maglie di Oppeano, Provese e Castelbaldo Masi, vincendo con tutte e tre il campionato, per un totale di circa 600 presenze, coppe escluse”.

Parlaci del campionato appena vinto: “Non è stato facile! Partire con i favori del pronostico e riuscire a vincere mantenendo le aspettative, non è facile per nessuno, dalla serie A alla Terza categoria. Castelbaldo è una piazza focosa, con un presidente, Michele Ottoboni, molto ambizioso”. A chi dedichi questa vittoria? “A mia moglie Veronica che sopporta questa mia vita dedicata al calcio, e ai miei figli Davide, 12 anni, e Marco, 8 anni, che giocano anche loro”.

Veronica dovrà quindi farsene una ragione, ma in che ruolo giocano i tuoi figli? “Davide gioca nella Virtus Vecomp ed è un giocatore polivalente; diciamo che dalla metà campo in su sa ricoprire tutti i ruoli. Marco invece è un difensore e gioca nella Junior Oppeanese”. E tu, quando pensi di smettere? “Finché il fisico e la mia grande voglia di divertirmi me lo consentono, vado avanti; sarà dura per me smettere di giocare a calcio! Quando succederà, mi piacerebbe restare in questo mondo, magari come allenatore”.

Mattia Maragna, classe 1990, si è formato invece nelle giovanili del Chievo Verona, fino ad arrivare alla Prima squadra come quarto portiere. Quindi per farsi le ossa, va in prestito al Gavorrano calcio (Grosseto) e vince il campionato di serie D nella stagione 2009-10. Disputa due campionati di serie C con Gavorrano e Savona Fbc, poi nella stagione 2013-14, vince la Coppa Veneto con l’Arzignano e con la squadra vicentina ottiene il terzo posto nella Coppa Italia che vale il passaggio in serie D. “A livello personale, nel 2014-15 ho vinto il trofeo di Pianeta-calcio come miglior portiere di tutte le categorie veronesi, disputando il campionato di Eccellenza con l’Oppeano. Tramite finali play off, nel 2015-16 ho conquistato con il Vigasio la promozione in serie D, poi l’anno successivo, la vittoria del campionato di Promozione con la Provese di mister Giovanni Orfei, assieme a Simone, ed ora la vittoria con il Vigasio”.

Racconta dai…questa tua ultima impresa.. “E’ stata dura vincerlo, perché il Caldiero ha fatto un campionato strepitoso, come noi, e batterlo davanti al nostro pubblico nello scontro decisivo alla penultima giornata, beh, sono cose davvero indimenticabili! Ogni campionato vinto, ti lascia dentro qualcosa d’indelebile, che ti porti dentro per sempre. Dedico la vittoria alla mia famiglia e ad Angelica, che mi sono stati sempre vicino. Abbiamo conquistato 70 punti con solo 18 reti subite; questo dà il senso di che squadra siamo, un gruppo solido dentro e fuori dal campo. Assieme abbiamo affrontato tante difficoltà, acquisendo, domenica dopo domenica, la consapevolezza di poterlo vincere. Sono molto fiero e orgoglioso di essere tornato a Vigasio promettendo al presidente Cristian Zaffani di contribuire a portare la squadra in serie D. Esserci poi riuscito mi riempie di gioia e di orgoglio”.
 
Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1200