Archivio: ULTIM’ORA

5/5/19
IL LEGNAGO ESPUGNA SONDRIO MA NON BASTA (1-2)

UNA VITTORIA CHE NON VALE LA SALVEZZA DIRETTA MA SIGNIFICA PLAY OUT CONTRO IL VILLAFRANCA. NIENTE DERBY PER LO SQUALIFICATO COCUZZA. GRANDE PRESTAZIONE IERI DEL PORTIERE COLELLA.
 
Il Legnago, che sabato ha pernottato in un hotel di Berbenno della Valtellina, domenica ha giocato al campo Coni “La Castellina“ di Sondrio allungando la sua serie positiva a quattro turni con un bottino di 10 punti conquistati. Derby con il Villafranca vinto per 2 a 1, pareggio in bianco a Darfo Boario, successo casalingo (4 a 1) domenica scorsa con la Caronnese e la vittoria (2 a 1) di ieri ai piedi delle Alpi. La terza vittoria esterna vittoria biancazzurra, in rimonta, porta le firme di Orchi e Cocuzza, ma anche del portiere Colella che almeno in tre occasioni ha effettuato parate super. Il successo non basta per la salvezza diretta perché il Villafranca, con il punto conquistato con il Mantova, non è rimasto staccato di 8 punti. Si giocherà quindi domenica prossima al “Sandrini” la gara unica di play out con il Villafranca. Se dopo i 90 minuti il risultato è ancora di parità si andrà ai tempi supplementari, in caso di ulteriore parità il Legnago rimane in serie D per la migliore posizione in classifica.

L’allenatore Andrea Pagan effettua una sola variante rispetto alla formazione che una settimana fa aveva battuto la Caronnese. Fra i pali ha giocato Thomas Colella poiché Andrea Cuoco in allenamento si è infortunato al mignolo della mano sinistra. In panchina il portiere Cairola, Turato, Porcaro, Taylor, Mantovani, Darraji, Ayman, Peinado e Miatton. Non pioveva, anzi c'era anche il sole, e in tribuna un centinaio di spettatori fra i quali il presidente del Legnago Davide Venturato e l’amministratore delegato Stefano Michelazzi. Nessun tifoso del Legnago per la lunga trasferta di Sondrio con ben 550 chilometri da percorrere fra andata e ritorno e un viaggio di almeno 6 ore.

Il Legnago batte subito tre corner consecutivi con Marin e Cocuzza. Al 19’ azione De Gregorio-Vita con spizzata di testa parata. Al 20’ al tiro Beltrame, para Colella. Al 26’ azione Parrino-Vita con conclusione altissima. Il Legnago ha un maggior possesso palla e al 34’ si avvicina al gol: Cocuzza serve Kouame che centra la porta con un forte tiro ma Lassi ribatte. Prima del riposo il Sondrio colpisce la traversa con una conclusione di testa di Della Cristina.

Nella ripresa subito Kouame serve Cocuzza che devìa fuori. Poco dopo il portiere del Legnago Colella diventa protagonista con una prodezza a deviare un tiro di Antonucci. Al 2° Sondrio in vantaggio: angolo di Beltrame, Antonucci fa ponte per l’inzuccata-gol di D’Amuri che si ripete con una gran botta al 7’ ma trova ancora il miracolo di Colella a salvare i biancazzurri. Poco dopo tiro di Vita murato e tiro di Kouame alto. Poi Vita colpisce la traversa e il portiere anticipa Cocuzza pronto per il tap-in. Il Legnago pareggia al 26’ con una bella rete di Orchi su servizio di Mantovani. Al 29’ altro miracolo di Colella su Valente. Orchi fa l’attaccante aggiunto e serve Cocuzza che è anticipato dal portiere. Al 44’ arriva il gol del 2 a 1 del Legnago sugli sviluppi di una punizione di Mantovani deviata in rete, dopo che il pallone rimbalza sulla sua mano, da Cocuzza. Al 48’ Colella salva la vittoria con un’altra parata super su Valente.

Il Sondrio festeggia con il tifosi, il Legnago pensa alla coda di un play out senza pronostico, anche se il Legnago può beneficiare di due risultati su tre, mentre il Villafranca per salvarsi deve assolutamente vincere. Il bomber Cocuzza sarà squalificato. Giovedì 9 maggio alle ore 19 al piccolo “Salieri”di Legnago, in viale don Minzoni 11,  presentazione del libro di Franco Baggio “In riva al Bussè”. Tutti  sono invitati.

Negli spogliatoi l’allenatore Andrea Pagan è soddisfatto della vittoria che non porta la salvezza diretta solo perché il distacco del Villafranca è inferiore agli 8 punti: “Noi abbiamo ottenuto i tre punti che volevamo, ma dobbiamo giocare il play out con il Villafranca. Bravo in nostro portiere Colella che ha salvato la vittoria, una prestazione super da un giocatore che si è sempre impegnato negli allenamenti e sempre pronto a incoraggiare i compagni.” Così il presidente Davide Venturato: “Noi abbiamo vinto ma la salvezza dipendeva anche da altri risultati.” Il direttore generale Mario Pretto dichiara: “Il Legnago dopo i 13 punti dell’andata ha fatto ben 25 punti nel ritorno, ma purtroppo non sono bastati. Il pareggio della settimana scorsa a Mantova del Sondrio ha tolto stimoli al Mantova che sarà ora impegnato nei play off.”

Sondrio (4-3-3): Lassi, Mostacchi (33’st Jamal), Mara, Baggi, Cannataro (20’st Botticini), Ronzoni, Della Cristina, D'Amuri (22’st Vono), Fognini, Beltrame (20st Valente), Antonucci (43’st Mossinelli).  All. Nordi.
Legnago Salus (4-3-3): Colella, Dabo, De Gregorio, Marin (14’st Mantovani) , Orchi, Parrino, Bruni (9’st Darraji), Di Dionisio, Cocuzza , Kouame, Vita (44’ st Peinado). All. Pagan. 
Arbitro: Andreano di Prato
Reti: 2’ st D’Amuri, 28’ st Orchi, 44’ st Cocuzza.
Note: Ammoniti Ronzoni e Cocuzza. Angoli 5-6 Recuperi 1’ e 4’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:375