Archivio: ULTIM’ORA

14/5/19
VENERDI' IL SAN ZENO FESTEGGIA I CENT'ANNI DALLA SUA FONDAZIONE

Mancano pochi giorni alla grande festa per il centenario del San Zeno, gloriosa società veronese nata nel 1919. Venerdi 17 maggio alle ore 19, davanti alla celebre Basilica di San Zeno a Verona, uno dei capolavori del romanico in Italia, andrà in scena nella piazza principale il “Gran Gala” presentato da Stefano Marina. Saliranno sul palco giocatori del passato e del presente del "piccolo toro" granata. Verranno ricordati inoltre i giocatori che hanno vestito questa leggendaria maglia e che sono saliti in cielo. Hanno garantito la loro presenza il Bifido, popolare comico veronese che allieterà i presenti con le sue divertenti battute, ed il presidente dell'Associazione Italiana Calciatori Damiano Tommasi, il quale agli inizi ha giocato proprio nel San Zeno prima di intraprendere la sua lunga carriera professionistica che lo ha portato a giocare anche nella Roma con il “pupone” Totti e nella Nazionale Italiana.

Presiederà la magica serata il presidente del San Zeno, da quarantanni a questa parte, Gianfranco Casale, il quale con orgoglio ed emozione ci dice: "Non è da tutti festeggiare cent'anni di vita come il San Zeno 1919, fiore all'occhiello, con la sua tradizione calcistica, del quartiere che prende il nome dal nostro Santo Patrono Zeno. Ripercorreremo insieme un secolo di storia di questo glorioso sodalizio calcistico nel panorama dilettantistico veronese. Hanno indossato la nostra maglietta tanti illustri giocatori regalandoci momenti indimenticabili. Domenica scorsa i ragazzi della prima squadra hanno lottato con ardore nel primo turno dei play-off di Prima categoria, sul terreno del “Luigi Ciresa” contro l'Olimpica Dossobuono. Mi sono spellato le mani e non devo rimproverare nulla ai miei fantastici ragazzi. Purtroppo hanno perso 1 a 0 ma non importa, faremo meglio nella prossima stagione".

“Il fascino di quei 28 scalini da compiere per scendere nella "Busa" è rimasto intatto nel tempo, come grande è ancora oggi l'emozione di indossare la gloriosa maglia granata e far parte della storica famiglia sanzenate da sempre ispirata dalla grande passione per il gioco del calcio” recita una delle pagine del sito del San Zeno. Chiunque venga a giocare nella "Busa" assapora un aria diversa, pensando quando un giovane ma talentuoso, Alex Del Piero, era venuto a giocare qui con la divisa biancorossa delle giovanili del Padova.

Ricordiamo che continua con successo l'affiliazione con l'Academy Scuola Calcio del Torino del presidente Cairo a livello giovanile. Importante scambio di informazioni tecniche tra i tecnici torinesi e quelli del San Zeno. Compongono il direttivo del San Zeno i consiglieri Luigi Buchi, Enrico Conterno, Bruno Olivato, Giovanni Paloschi, Dario Pizzigallo, Matteo Rossetti e Renato Aganetti. Un plauso al direttore generale e vice presidente Umberto Urbani ed al magazziniere Andrea Bastianelli detto “Bistecca”. Nonchè al responsabile scuola calcio e settore giovanile Davide Bolognesi, al dirigente Luca Bonatelli ed al direttore sportivo della prima squadra Marian Ionita. Bandiera e capitano della prima squadra è l'inossidabile centrocampista classe 1983 Riccardo De Pizzol che ha festeggiato quest'anno 19 anni consecutivi con la divisa dell'amato San Zeno.

Conclude il presidente Casale dicendo: "Mi sento giovane d'animo come un ragazzino, il mio mandato come presidente scade a giugno di quest'anno, poi vedremo. Amo la realtà del quartiere ed il nostro modo di fare calcio, rispettando i valori della lealtà sportiva di cui si fece portavoce il barone Pierre De Coubertin. Generosità, cuore ed intensità fanno parte del nostro dna societario. Colgo l'occasione, attraverso la vostra testata che leggo quotidianamente, per invitare tutti gli sportivi che amano il calcio dilettantistico venerdì sera alla nostra festa. Sarà una serata indimenticabile, non mancate!"

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:653