Archivio: ULTIM’ORA

17/5/19
ANDREA NALINI SOGNA DI RIMETTERE GLI SCARPINI IN A

Ospite di Primafree tivù, il "Raul di Pradelle", Andrea Nalini, classe 1990 (è nato il 20 giugno), parla di sè, della sua stagione non fortunata e della grande voglia di rimettere gli scarpini sulla massima ribalta: "Sto vivendo un periodo non felice dal punto di vista fisico" racconta Andrea "a causa di un brutto infortunio, ma il sogno è quello di ritornare in serie A. Sono contento che il Crotone abbia raggiunto da qualche settimana la matermatica permanenza in serie A, e sto lottando tutti i giorni per ritornare ai miei livelli".
 
Di Nalini ricorderemo la doppietta rifilata alla Lazio e che valse agli "squali rosso e blu" calabresi la conquista della salvezza in serie A. Già, l'"eroe di Crotone", come nella primavera del 2017 fu definito da tutta la città del Sud l'atleta la sera stessa della sua impresa contro le "aquile" biancazzurre, aveva firmato il bis contro i capitolini di "patron" Lotito consentendo al club dello Ionio di restare in serie A. Lotito, il presidente che nell'estate del 2013 lo strappò al magro salario di operaio e alla Virtus Borgo Venezia, club che lo stesso "Nallo" accompagnò con un'altra doppietta (nello spareggio vinto il 9 giugno al neutro di Foligno contro la Casertana di Mimmo Caso) per la prima volta in serie C.

Patron Lotito, lo strappò a Gigi Fresco per portarlo nella sua "succursale" della Salernitana (anche con i granata campani contribuì l'anno successivo al salto e al ritorno in B): "Quello con la Virtus di Gigi Fresco fu un anno straordinario, quello che mi è rimasto più nel cuore; ma, ricordo con gioia anche le giovanili e la Prima squadra del Villafranca. Importante è non mollare mai in quello che credi e che fai: sarà una frase fatta, ma l'ho trovata sempre appropriata al mio destino. Il calcio ti propone centinaia di ostacoli e tu devi saltarli via uno ad uno, profondendo il meglio di te stesso, non guardando ai sacrifici e, soprattutto, cercando di mettere in campo e in pratica quello che ti viene trasmesso in settimana durante le sedute atletiche".
 
Nei due ultimi calcio-mercati, si profilava il passaggio del "Raul di Pradelle" in un club di serie A quale la Fiorentina, la Roma, il Parma... "Confermo l'interessamento di questi ed altri club di serie A nei miei confronti, ma forse, ha pesato il desiderio del Crotone di trattenermi al fine di ritornare in A ed altri due anni di contratto che mi legavano ai calabresi (scadenza il 30 giugno 2020). Certo, la mia ambizione è quella di ritornare a giocare in serie A".
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1912